ricette lunghe

Ora o mai più: le 20 ricette più lunghe dal nostro ricettario

Redazione
2

Indice

     

    In questi mesi di quarantena durante i quali il Coronavirus ha stravolto la quotidianità, sono in molti ad aver approfittato per sperimentare in cucina. Le ragioni sono diverse: da un lato il tempo libero a disposizione di alcuni, dall’altro il non poter uscire fuori a pranzo o a cena. In ogni caso, dagli scaffali dei supermercati si sono volatilizzati lievito, farine e altri ingredienti di “base” per preparare ricette che, normalmente, non c’è tempo di fare. 

    Del resto, non ci sono più scuse: questo è il momento per mettersi alla prova con tutte quelle ricette lunghe che richiedono tante ore di preparazione per ottenere un risultato da leccarsi i baffi. Qualche esempio? I ragù sia di carne che di pesce oppure lo spezzatino, ma anche il tempeh, il lievito madre o i tortellini. Armatevi di pazienza, prendete carta e penna, dedichiamoci a queste 20 ricette lunghe da scoprire ora o mai più

    Ravioli

    fototip/shutterstock.com

    Ragù di carne

    Partiamo con un grande classico delle ricette lunghe: il ragù. È risaputo, infatti, che per ottenere un risultato perfetto è necessario lasciare che la cottura prosegua per ore e ore. Nel nostro ricettario trovate molte opzioni diverse per prepararlo con vari tipi di carne come, per esempio, l’agnello, il coniglio, il piccione. Non mancano però anche le ricette della tradizione, come quella del ragù napoletano, e sono tutte da provare!

    Il ragù alla Bolognese, quello originale

    Un capitolo a sé stante va dedicato al ragù alla bolognese, il re dei sughi. Qui trovate la ricetta originale, quella depositata alla Camera di Commercio di Bologna nel 1982 che prevede un mix di carne di manzo e di maiale. 

    Ragù di pesce

    Non dimentichiamo, prima di passare alle prossime ricette, le ghiotte meraviglie dei ragù di pesce. Le preparazioni in questo caso sono più veloci, per via dei tempi di cottura del pesce, ma sono comunque ricette che richiedono un po’ di pazienza per curare e pulire gli ingredienti. Magari è l’occasione giusta per provare!

    Tortellini: dalla ricetta originale a quella senza glutine

    I tortellini vanno riempiti e chiusi uno ad uno. Basta questo per rendersi conto del fatto che si tratta di una preparazione che richiede tempo, pazienza e una certa maestria. Però, il risultato varrà sicuramente lo sforzo! La ricetta che vi proponiamo è quella originale con alcuni suggerimenti per rispettare anche la forma e la dimensione corretta.

    Questa delizia si può preparare anche utilizzando farine senza glutine, come quella di riso, di mais o di grano saraceno. Qui trovate alcune soluzioni e dosi per sperimentare.

    Ravioli di pomodoro e mozzarella

    Restiamo nel mondo della pasta fresca ripiena con i ravioli di pomodoro e mozzarella, una ricetta che rappresenta alcuni dei cibi preferiti dagli italiani. Ingredienti freschi e un pesto di basilico faranno la differenza.

    Pasta e fagioli con le cozze

    Piatto tipico napoletano, anche la pasta e fagioli con le cozze richiede tante ore di lavorazione. Innanzitutto, è il momento giusto per acquistare i fagioli secchi e lasciarli in ammollo almeno una notte. Anche la cottura è lunga, perché deve proseguire fino al punto in cui gli ingredienti non sono ammorbiditi e amalgamati a sufficienza.

    Lasagne alla bolognese

    Le lasagne alla bolognese sono il piatto della domenica, tant’è che in alcune trattorie della città vengono servite soltanto quel giorno. Perché la preparazione richiede tanti passaggi e diverse ore: bisogna infatti preparare sia il ragù che la sfoglia verde. Ma seguendo questa ricetta siamo certi che ne sarete ripagati!

    Zuppa di cipolle e pane raffermo

    Una preparazione povera, tipicamente invernale, è quella della zuppa di cipolle con il pane raffermo. La cottura è lenta per far sì che il risultato sia perfettamente bilanciato. C’è chi lo consuma anche durante la mezza stagione o in estate, semplicemente facendolo raffreddare e servendolo tiepido.

    Arrosto di manzo, di maiale oppure di vitello

    Anche la preparazione dell’arrosto rientra tra le ricette che, solitamente, rimandiamo perché richiedono molto tempo. L’aspetto interessante è che si può preparare con vari tipi di carne come vitello, manzo, maiale, e preparare al forno oppure in padella. Permette di essere creativi, e qui trovate tante ricette da sperimentare!

    Faraona ripiena

    Restiamo nel mondo della carne per condividere le istruzioni per preparare l’arrosto di faraona ripiena con carote ed erbe aromatiche. Ci vuole cura e pazienza per prepararla al meglio, ma è un secondo gustoso perfetto per stupire i congiunti.

    Spezzatino alla birra

    Altra preparazione lunga per antonomasia è quella dello spezzatino che vi proponiamo in questa versione alla birra. Da servire caldo e fumante!

    Vitello tonnato

    Classico della cucina piemontese, il vitello tonnato è un piatto fresco e perfetto per l’estate. Perché, quindi, non approfittare di queste giornate più calde per prepararlo in casa, salsa tonnata inclusa? Certo non è semplice, ma con un po’ di pratica il risultato sarà delizioso.

    Trippa alla romana oppure alla pisana

    Non piace a tutti, ma chi l’apprezza ne fa decisamente matto. Parliamo della trippa, ingrediente che è parte integrante della tradizione culinaria di diverse regioni italiani e partire da Lazio e Toscana. Proprio da Roma e da Pisa vengono le due ricette che abbiamo selezionato per voi.

     

    Baccalà alla vicentina

    Ci spostiamo dal Centro Italia verso Nord-Est per sperimentare un’altra ricetta della tradizione che richiede una preparazione lunga. Parliamo del baccalà alla vicentina, in questa ricetta risalente addirittura al Settecento

    Sarde in saor

    Anche la preparazione delle sarde in saor è tipicamente veneta. Per poter completare la preparazione ci vogliono 3 o 4 giorni per permettere che gli ingredienti si amalgamino a sufficienza per restituire il sapore caratteristico.

    Pomodori secchi

    I pomodori secchi sono una preziosa e gustosa risorsa in cucina, li possiamo utilizzare per condire la pasta, su una bruschetta e in tanti altri modi fantasiosi. Perché non approfittare del tempo libero per prepararli in casa a partire dai pomodori maturi? Per chi volesse provare questa esperienza, ecco qui la ricetta ideale!

    Tempeh fatto in casa

    Sempre nell’ottica della sperimentazione proponiamo anche la ricetta per preparare il tempeh in casa. Si parte dalla soia fermentata e richiede tanti passaggi, ma con pazienza e grazie alle nostre indicazioni otterrete un risultato sicuramente interessante. 

    Limoni confit

    Restando nell’ambito della fermentazione, proponiamo anche questa ricetta per preparare i limoni confit. Si tratta di una preparazione tipica della cucina araba, che si può replicare in casa e vi permetterà di apprezzare i limoni in una modalità nuova. 

    Marmellate e confetture

    Ci avviamo alla chiusura della nostra carrellata alla scoperta delle ricette che richiedono tanto tempo e ci concediamo una pausa “dolce”. Con i nostri consigli, infatti, sarà possibile preparare delle deliziose marmellate e confetture, salutari e dolci, approfittando della frutta di stagione.

    Lievito madre

    Infine, non potevamo lasciarvi senza la ricetta per preparare il lievito madre. Sono in molti ad averci pensato in questo periodo, ma il procedimento non è semplice, richiede pazienza, cura e tanta attenzione. Il lievito madre è, a suo modo, vivo e va trattato di conseguenza. Siete pronti ad accogliere la sfida?

    Quale di queste ricette proverete per prima?

    Avatar

    La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *