Viaggiare, bere, mangiare

Una rubrica che rappresenta un vero e proprio viaggio attraverso le migliori, le più gustose mete del turismo enogastronomico italiano e non solo. Una guida molto utile per chi ama viaggiare all’insegna del bere e mangiar bene, andando in esplorazione verso mete e regioni che offrono prelibatezze culinarie per veri intenditori. Se non sapete dove andare il weekend e cosa fare durante le vacanze, ecco quali sono secondo noi i migliori eventi, festival, ristoranti, cantine, birrifici, aziende agroalimentari e luoghi di produzione dove assaggiare i migliori prodotti tipici, sempre di qualità, e dove scoprire le lavorazioni più disparate.
mangiare parma e provincia

Dove mangiare tra Parma e provincia: i nostri consigli

  Se l’Emilia-Romagna può essere considerata a pieno titolo patria del mangiar bene, Parma e la bassa parmense ne rappresentano un indiscusso fiore all’occhiello. Non a caso proprio Parma ha ottenuto, nel dicembre 2015, il riconoscimento Unesco di “Città Creativa per la gastronomia”. Ma è l’intero territorio parmense a essere una vera e propria miniera

Dove mangiare tra Lodi e Cremona: i nostri consigli

  Ci troviamo nella parte sud della Lombardia, in piena Pianura Padana: un territorio caratterizzato da campi a perdita d’occhio, risaie ed estese coltivazioni di mais, e dalla presenza di tre corsi d’acqua importanti come il Lambro, l’Adda e il Po, che segna il confine con la vicina Emilia-Romagna. Qui la tradizione contadina, legata all’agricoltura

dove mangiare piadina Romagna

Dove mangiare la piadina in Romagna, i nostri consigli

  Nata come “pane dei poveri” e figlia della tradizione contadina, oggi è una specialità apprezzata non solo in Italia, ma anche oltre confine: è la piadina, autentico orgoglio della Romagna, che secondo una sentenza dell’Unione Europea può essere prodotta solo qui. Nell’articolo, andremo a scoprire le caratteristiche della “piada” – o pìda, per dirla

Mangiare a Bilbao: cosa assaggiare e dove?

  Bilbao è una città godibilissima, fatta di festa, sorrisi e buon cibo. Si trova nei paesi baschi, nel nord della Spagna, probabilmente ne avrete sentito parlare per il suo Museo Guggenheim, tra i più famosi al mondo, o anche per il forte nazionalismo di questo popolo che, da sempre, rivendica la propria indipendenza dal

ristorante acquolina roma

Ristorante Acquolina di Daniele Lippi, il buono di Roma

  La capitale si sta facendo spazio e concorre con Milano quanto a qualità media diffusa nei ristoranti. Ma la qualità “vera”, quella di assoluto valore gastronomico e culturale, si rintraccia in pochi indirizzi. Uno tra questi si trova in una stretta via a due passi da Piazza del Popolo, un ristorante all’interno di un

gare di cibo

Gare di cibo: le sfide culinarie più bizzarre al mondo (secondo noi)

  L’uomo è un animale sociale, certo, non è una novità. Ma è anche un animale competitivo, almeno a giudicare da certe situazioni in cui, ad esempio, c’è di mezzo il cibo. Lasciamo da parte le challenge, ovvero le sfide che di solito nascono e si consumano soprattutto sul web, con prove spesso fisicamente provanti

Tra Oriente e Occidente: il ristorante “Il Pagliaccio” dello chef Anthony Genovese

  Metti un cuoco calabrese (figlio del mondo) a Roma, le sue due stelle Michelin, la grande cultura gastronomica che lo ha portato dov’è ora. Ecco, vi trovate nella stretta via dei Banchi Vecchi, nel cuore del centro storico capitolino, precisamente nel ristorante Il Pagliaccio dello chef Anthony Genovese. Se varcate la porta dal campanello

dove mangiare il bollito a torino

Dove mangiare il bollito a Torino

  La cucina del Piemonte è ricca di storia, sapori unici e ricette di grande tradizione. Tanti sono i piatti in cui la carne è protagonista, e lo stesso vale per le paste ripiene, in primis gli immancabili agnolotti, il brasato, la bagna cauda, la polenta e i plin. Sono molti coloro che ritengono questa

aperitivo bologna

I 10 migliori locali per l’aperitivo a Bologna

  Dopo una lunga giornata in ufficio oppure per dare il via alla serata, l’aperitivo è un momento di convivialità apprezzato da molti, e pare sia così sin dall’antichità. Infatti, la storia vuole che l’aperitivus abbia addirittura origine nell’Antica Grecia e che sia stato inventato niente poco di meno che da Ippocrate, padre della medicina.

pizza al trancio in tegame

Dove mangiare la pizza al trancio a Milano e provincia

    Alta e morbida, con base e bordo croccanti e cotta al forno in capienti teglie metalliche: stiamo parlando della pizza al trancio. Una tipologia che, tra le tante, ha saputo ritagliarsi il suo spazio e mantenerlo nel tempo, grazie soprattutto alla sua versatilità. Il trancio di pizza si presta, infatti, a essere mangiato

tortelli piacentini

Tortelli, salumi, funghi e tartufo: dove mangiare le specialità tipiche piacentine

  La cultura del buon mangiare a Piacenza e provincia è di casa, e lo è in tutti i sensi. Sia per la facilità con cui ci si imbatte in agriturismi, osterie e trattorie che offrono una proposta di qualità, sia perché quella piacentina è una cucina prevalentemente casalinga. Soprattutto per quanto riguarda i primi

gnocchi di albicocche

Capodanno a Vienna: quali sono i piatti tipici della capitale austriaca e dove mangiarli?

  Il fascino di Vienna è maestoso. Tra palazzi imponenti, musei internazionali e opere d’arte, la capitale austriaca offre un incredibile colpo d’occhio. Da non perdere è il Museo di Storia dell’Arte, così come il Castello di Schonbrunn e l’Österreichische Galerie Belvedere, dove si trova il famoso Bacio di Gustav Klimt. Ma le vecchie residenze

minestra maritata

La minestra maritata: il “matrimonio” tra carne e verdura

  Il pranzo di Natale a Napoli si apre tradizionalmente con quella indissolubile unione vegeto-animale nella quale confluiscono, sublimandosi in una mirabile fusione, ben sei tipi di verdure (broccoli di rape, broccoli di foglie, cicorielle, torzelle, cappucce e scarolelle) e tre tipi di carne (manzo, pollo e maiale, del quale ultimo però bisogna selezionare addirittura

dolci tipici campani

La Campania e i suoi dolci tipici

  Mettiamoci in viaggio per una regione che sa bene come prendere per la gola: oggi parliamo, infatti, di dolci tipici campani. La Campania, del resto, è una terra dalla forte tradizione legata al cibo. E i dolci non fanno certo eccezione. Pastiera napoletana, torta caprese, babà, sfogliatella e delizia al limone rappresentano forse la

Calentita, tapas e cucina indiana: cosa mangiare a Gibilterra

  Gibilterra è un posto assurdo. Innanzitutto per entrare bisogna attraversare la pista di atterraggio dell’aeroporto, che coincide con la frontiera e quindi in caso di semaforo rosso aspettare l’atterraggio dell’aereo. In secondo luogo è dominata dalla rocca che la contraddistingue e ne è divenuto un po’ simbolo, un promontorio di 200 milioni di anni

cosa mangiare a cracovia

Ravioli, zuppe, street food: cosa mangiare a Cracovia

  Nel cuore dell’Europa sorge l’ex capitale polacca, Cracovia, una città dalle antiche origini e da sempre attivo centro culturale. Situata nella parte meridionale del Paese, verso il confine con la Repubblica Ceca, è oggi meta di circa 8 milioni di turisti all’anno. Del resto, c’è tanto da vedere, a partire dalla città vecchia (Stare

formaggio tipico della basilicata

Viaggio tra i prodotti tipici della Basilicata

  La Basilicata è una regione tutta da scoprire. La sua collocazione geografica ne fa territorio caratterizzato da una varietà paesaggistica invidiabile. Dai colli dell’Appennino lucano, dove spiccano il Monte Vulture, antico vulcano ormai spento, e i laghi di Monticchio, a località balneari come Maratea e Metaponto, fino a borghi storici come Venosa, Lavello e

mercatini di natale 2019

Guida ai mercatini di Natale più belli del 2019

  Con l’inizio di dicembre si comincia davvero a respirare la magia e l’atmosfera del Natale: tra una tazza di cioccolata calda, un addobbo o una luminaria, ogni cosa intorno a noi ci ricorda che manca poco all’arrivo delle feste. E quale occasione migliore per passare una giornata in compagnia tra le bancarelle dei mercatini

trabocco barca

Brodetto alla vastese: la storia del piatto e dove mangiarlo

  “Lu vrudatte”, così come è chiamato e conosciuto in Abruzzo, rappresenta un viaggio all’interno di sapori e profumi locali, un’esplorazione che ripercorre le abitudini e i cicli della terra.  Secondo alcun, il periodo invernale è il più indicato per concedersi un brodetto di pesce, a detta di altri, invece, durante l’estate il mare offre