tortellini senza glutine

Tortellini senza glutine: ecco come prepararli in casa

Luca Sessa

L’origine del tortellino, una delle icone della cucina italiana, è incerta: una tra le più accreditate racconta che l’ispirazione sia stata data dalla bellezza dell’ombelico di una nobildonna. La ricetta tradizionale, che prevede l’utilizzo di una sfoglia dello spessore di 0,6 millimetri, è stata depositata nel 1974 presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna. Caratterizzato dal suo ripieno, preparato con lombo di maiale, prosciutto crudo, mortadella di Bologna, Parmigiano, uova e noce moscata, il tortellino può esser preparato anche in versione senza glutine.
Oggi infatti vi proporremo due differenti ricette per preparare una sfoglia gluten free, ed una versione dei tortellini con la pasta preparata con una farina specifica per celiaci.

tortellini in brodo

Tortellini senza glutine: due ricette gluten free da copiare

Pasta fresca senza glutine (prima versione)

Ingredienti:

  • 50 g di farina di riso
  • 50 g di farina di mais
  • 50 g di grano saraceno
  • 50 g di maizena
  • 2 uova

Procedimento:

  1.  Setacciare le farine e disporle a fontana sul piano di lavoro. Rompere le uova e versarle al centro.
  2.  Lavorare gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo e farlo riposare in frigo per mezz’ora, dopo averlo avvolto nella pellicola.
  3. Prendere dal frigo, togliere la pellicola e stenderlo con il mattarello per ottenere lo spessore desiderato, quindi tagliare a quadrati per poter formare i tortellini.

P.S. questo impasto può essere utilizzato per preparare qualunque formato di pasta all’uovo.

farina di riso

Pasta fresca senza glutine (seconda versione)

Ingredienti:

  • 300 g di grano saraceno
  • 200 g di farina di riso
  • 4 uova
  • q.b di Acqua

Procedimento:

  1.  Setacciare farina di riso e di grano saraceno e disporle a fontana sul piano di lavoro, versando al centro le uova. Aggiungere un pizzico di sale e lavorare gli ingredienti.
  2.  Impastare a lungo, per ottenere un panetto liscio ed omogeneo da coprire con la pellicola e far riposare in frigo per 15 minuti.
  3. Dopo il riposo stendere la pasta con il mattarello e tagliare la sfoglia in quadrati per formare i tortellini.

Come formare i tortellini 

come fare i tortellini

Ingredienti:

Per la pasta

  • 450 g di farina mix per pane senza glutine
  • 4 uova
  • b acqua

Per il ripieno

  • 100 g di macinato di maiale
  • 100 di macinato di vitello
  • 50 g di prosciutto crudo
  • 50 g di parmigiano
  • 1 uovo
  • ale
  • pepe
  • noce moscata
  • olio extravergine

Procedimento:

  1. Versare 2 cucchiai di olio extravergine in una padella, unire la carne macinata e cuocere per 10 minuti, quindi togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.
  2. Disporre sul piano di lavoro la farina a fontana, versare al centro le uova ed un pizzico di sale, quindi lavorare con le mani per ottenere un panetto. Se la consistenza della pasta dovesse essere troppo dura, aggiungere un po’ d’acqua per ammorbidirla. Coprire la pasta con la pellicola e far riposare in frigo.
  3. Versare nel contenitore del mixer il prosciutto crudo, la carne macinata precedentemente cotta, l’uovo, il parmigiano, un pizzico di sale, il pepe e la noce moscata. Tritare tutto e tenere da parte.
  4. Stendere la pasta con il mattarello (o la macchina per la pasta) e tagliare la sfoglia in quadrati di 4 centimetri di lato.
  5. Aggiungere al centro di ogni quadrato un po’ di ripieno, quindi chiudere la pasta per formare un triangolo, unire le due estremità.
  6. Cuocere i tortellini in acqua bollente salata per 3 minuti e condire con burro e salvia, o sugo di pomodoro o altro condimento a piacere.

I tortellini senza glutine sono la variante del più conosciuto tra i formati di pasta ripiena, ma la nostra cucina è contraddistinta da tante altre tipologie. Se questo articolo vi ha incuriosito potete provare a cimentarvi anche con i ravioli o gli agnolotti. Mica male, eh?

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi