Crescere a tavola

Sono tante le tematiche che ruotano attorno al mondo del cibo e che necessitano di un coinvolgimento diretto dell’opinione pubblica: il diritto di tutti ad un’alimentazione completa e di qualità, la lotta allo spreco alimentare, la prevenzione dell’obesità infantile, l’importanza di una pausa pranzo sana ed equilibrata anche a scuola e a lavoro. Il Giornale del Cibo, che negli anni ha approfondito più volte questi argomenti, ha deciso di fare un passo avanti e di dare uno spazio ancora maggiore a queste tematiche, verso le quali i lettori hanno dimostrato particolare interesse. Nasce così questa sezione, interamente dedicata alle nostre campagne di informazione. Attraverso sondaggi, articoli di approfondimento, interviste, video e test, lavoreremo per dare voce ai vostri dubbi, alle vostre idee, e per esplorare queste tematiche senza tralasciare nessun punto di vista. La prima campagna è dedicata alla prevenzione del sovrappeso nei bambini in età scolare, purtroppo ancora molto diffuso nel nostro paese, e causa di disturbi, spesso cronici, che si protraggono talvolta fino all’età adulta. Da aprile a settembre 2018 i nostri riflettori saranno quindi puntati sull’alimentazione dei più piccoli, sull’importanza di trasmettere loro delle sane abitudini a tavola, ma anche sulle difficoltà che, quotidianamente, i genitori incontrano nel portare avanti questo proposito. Se è vero infatti che #CrescereAtavola vuol dire “mangiare per diventare grandi”, è ancor più vero che “crescere bene” richiede impegno e consapevolezza da parte di mamme e papà, e una grande attenzione da parte di chi, insieme ai genitori, ha il compito delicato di prendersi cura dell’educazione, dell’alimentazione e della salute dei più piccoli.
Alimentazione bambini test #crescereatavola

Quanto è sana l’alimentazione di tuo figlio? Scoprilo con il nostro test

“Mio figlio mangia abbastanza verdura?” oppure “possiamo dargli quella merendina o lo stiamo viziando?” I genitori sanno bene come queste domande, e molte altre sulla sulla salute e sull’alimentazione dei bambini affollano la mente quando si siedono a tavola con la famiglia, soprattutto se consapevoli dei rischi che pediatri e specialisti denunciano, supportati dall’Organizzazione Mondiale

come curare obesità infantile #crescereatavola

Obesità infantile: come curarla e come fare prevenzione

  Il Giornale del Cibo si è più volte occupato di obesità infantile, un fenomeno mondiale di proporzioni preoccupanti che riguarda circa 40 milioni di bambini sotto i 5 anni, Italia compresa. Si tratta di una patologia le cui conseguenze per la salute, in particolare lo sviluppo di malattie croniche, non sono da sottovalutare, ma

obesità infantile conseguenze #crescereatavola

Obesità infantile: quali sono i rischi per la salute dei bambini?

  Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, l’obesità si può considerare addirittura come una delle epidemie più gravi del millennio. Una presa di posizione forte, quella dell’OMS, che mira a porre l’attenzione su questa patologia, ma soprattutto su quanto si può fare per prevenirla. Infatti, soprattutto se ci dedichiamo ai più piccoli, prima che l’eccesso ponderale

Obesità infantile #crescereatavola

Obesità e sovrappeso: l’epidemia del nuovo millennio

  Secondo uno studio condotto dall’Imperial College di Londra e dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il numero di bambini e adolescenti obesi (tra i 5 e 19 anni) è aumentato di 10 volte negli ultimi 40 anni, mentre in Italia la percentuale di bambini e adolescenti obesi è aumentata di quasi 3 volte nel 2016 rispetto

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi