Interviste

Cosa pensa di Masterchef Sonia Peronaci? Secondo Chef Rubio, qual è il piatto più estremo dello street food italiano? Perché Carlo Petrini non é favorevole al TTIP? Esplorare gli ingredienti più autentici e genuini del lavoro e della personalità degli chef televisivi, fare chiarezza su fatti, eventi, decisioni che hanno un impatto sulla nostra salute e la nostra alimentazione sono gli scopi di questa rubrica dalla duplice personalità. Talvolta leggere, talvolta impegnate, le nostre interviste di volta in volta chiamano in causa i protagonisti del food per chiedere il loro parere su argomenti d’attualità e su dibattute questioni di carattere alimentare.
alida gotta intervista

Alida Gotta da Masterchef ad Eataly a fianco di Slowfood

    Poco prima dell’estate, ho avuto il piacere di fare una chiacchierata con Alida Gotta. La chef torinese, che ha partecipato alla quinta edizione di MasterChef Italia, classificandosi seconda e di nuovo protagonista di MasterChef All Stars a fine dicembre 2018, supporterà infatti l’attività di Slow Food, promuovendo la sua campagna online su Wishraiser,

ciro scamardella

Chef Ciro Scamardella e il ristorante Pipero di Roma

      “La mia avventura in questo ristorante ha avuto inizio grazie ad un incontro casuale: una notte, di ritorno dal lavoro, ho incrociato Alessandro Pipero (il proprietario) a un semaforo. Sapevo che in quel periodo si stava chiudendo la collaborazione con Luciano Monosilio, il precedente chef, e gli ho proposto di andare a

riccardo di giacinto

Riccardo Di Giacinto e il “Rispetto del Gusto”

    Era settembre. Non ricordo l’anno, ma probabilmente parliamo del 2013. Ero al Taste of Roma, la manifestazione che riunisce ogni anno molti chef stellati (e non) della capitale negli spazi dell’Auditorium della Musica, con l’obiettivo di rendere accessibili i piatti dell’alta cucina a un’ampia platea. Tra volti a me conosciuti, e altri chef

denominazione di origine inventata

I prodotti tipici italiani sono inventati? Intervista ad Alberto Grandi

    Per gli italiani, la cucina e i prodotti tipici sono tra i pilastri dell’identità nazionale, un vanto che ci rende orgogliosi nel mondo, e in genere ci fa guardare dall’alto al basso le altre culture gastronomiche. E se questa ricchezza, della quale non dubitiamo rispetto alle antiche origini, fosse invece un’invenzione recente? Seguendo

andrea pasqualucci

Andrea Pasqualucci e il ristorante Moma, una stella con due anime

    Una “cucina easy e di qualità”: la descrizione fatta dalla guida Michelin della cucina del ristorante Moma è il miglior punto di partenza possibile per iniziare il racconto di una sorprendente realtà romana e del suo giovane chef. Perché in questo locale dalle due differenti anime – una gourmet legata alla proposta di

ristorazione ospedaliera

Disturbi del comportamento alimentare: qual è il ruolo dell’alimentazione nella terapia?

      In Italia sono 3 milioni le persone che soffrono di disturbi del comportamento alimentare (DCA), una stima che porta il Ministero della Salute a parlare di una vera e propria “epidemia sociale” che colpisce, nel 95,9% dei casi, le donne con una prevalenza di anoressia nervosa e bulimia. Esistono, tuttavia, alcuni centri

francesco martucci

Francesco Martucci: passione e sacrificio fanno il pizzaiolo moderno

    In questo periodo della mia vita le giornate si susseguono frenetiche e non risparmiano neanche il giorno del mio compleanno. È la sera del 17 febbraio, ho compiuto 44 anni e mi ritrovo all’aeroporto di Fiumicino in attesa di volare verso Brindisi: mi aspettano due giorni a Lecce per moderare due talk in

emanuele balestra intervista

Emanuele Balestra e i cocktail che nascono nell’orto

    Il volo è di quelli “dimenticabili”, fatto di tante turbolenze, un posto in ultima fila ed una pioggia costante, il tutto corroborato dal buio di un tardo pomeriggio invernale. Ma una volta giunto a Nizza capisco subito che vivrò due giorni particolari, inediti, immerso in uno scenario lussuoso fatto di tante persone sempre

dipendenza da cibo

Dipendenza da cibo: è possibile prevenirla?

    Fra i diversi disturbi del comportamento alimentare, la cosiddetta dipendenza da cibo è in aumento, specialmente nella fascia d’età più giovane, con ripercussioni gravi sia per la salute individuale che per la sostenibilità del sistema sanitario. Come diversi studi dimostrano, inoltre, le condizioni socio-economiche svantaggiate influiscono notevolmente sulla possibilità di entrare in questo

Colite cosa mangiare

Quali sono gli alimenti consigliati a chi soffre di colite?

    La colite, o sindrome del colon irritabile, è un disturbo che colpisce circa il 15% della popolazione mondiale, caratterizzata da alterazioni della capacità di movimento del colon per cause diverse e non specifiche. In realtà, esistono diverse coliti e certamente la colite cosiddetta spastica (sindrome del colon irritabile) è la più diffusa e

Cezar Predescu: coltivare l’amore per la cucina

  Una delle cose più importanti che ho imparato “da grande” è il saper riconoscere i miei errori e, quando necessario, fare un passo indietro per cambiare idea su una cosa, una persona o un accadimento. In ambito culinario, ciò è accaduto per la valutazione di Perpetual a Roma, ambizioso ristorante aperto da poco più

lele usai

Chef Lele Usai: la cultura del pesce tra creatività culinaria e continua ricerca

      Ho un legame particolare con Il Tino, il ristorante dello chef Lele Usai: è infatti il primo stellato nel quale io abbia mai mangiato, quasi 10 anni fa. Divenuto “famoso” per aver conquistato una stella Michelin in una zona non propriamente vocata alla cucina gourmet –  Ostia – Il Tino  ha cambiato

tommaso pennestri

Tommaso Pennestri e Valeria Payero, il perfetto connubio tra Cucina e Sala

    Per chi lavora nel mondo dell’enogastronomia, a Roma è davvero difficile non venire a conoscenza dell’apertura di un nuovo locale, perché le dinamiche oramai radicate tra uffici stampa, ristoratori, chef, giornalisti e blogger consentono di veicolare in maniera repentina e capillare le informazioni. Così, quando circa un paio di anni fa aprì la

oriana tirabassi

Oriana Tirabassi e la sua cucina dalle suggestioni orientali

    Sono da sempre abituato alla semplicità. Lo dicono le mie origini, la storia della mia famiglia, i miei gusti e le mie scelte. Essere un giornalista enogastronomico mi permette di pranzare e cenare in alcuni luoghi (o semplicemente di visitarli) nei quali probabilmente mai mi sarei imbattuto se non avessi cambiato lavoro ed

Giordano Paniccia: giovani sous chef crescono in (H)osteria

  La capitale è uno di questi posti che puoi amare e odiare contemporaneamente, per la sua bellezza a tratti struggente, per il suo essere caotica al punto da fagocitare la quotidianità dei cittadini, per il difficile connubio tra la solennità di un passato importante e l’esigenza di un futuro efficiente. Ma Roma è anche

Come nasce il menù di un ristorante? La parola a chef Ziantoni

  Uno dei momenti più importanti quando si decide di organizzare una cena a casa propria è indubbiamente la scelta delle ricette da preparare e proporre ai nostri ospiti. Talvolta ci si affida ai personali cavalli di battaglia, in occasione di ricorrenze e feste comandate si scelgono i piatti della tradizione, ancor più spesso si

enzo vizzari

Culinaria, le interviste ai protagonisti: Enzo Vizzari

  Enzo Vizzari, classe 1946, giornalista ma soprattutto direttore delle guide de l’Espresso da 35 anni, è stato uno dei protagonisti di Culinaria – Il Gusto dell’identità, la due giorni che ha unito arte e cucina in un connubio veramente ben riuscito. Grande esperto di cibo e vino, è da sempre uno dei narratori delle

roy caceres

A Culinaria arte e cucina si ispirano a vicenda: l’intervista a Roy caceres

Colombiano di nascita, ma ormai romano d’adozione, Roy Caceres da alcuni anni ha portato nella capitale la sua filosofia gastronomica racchiusa in un’anima sudamericana. Presente già nelle passate edizioni di Culinaria, anche quest’anno è stato protagonista della kermesse che unisce arte e cucina, con un cooking show nel corso del quale ha presentato il piatto

il sistema gastronomico di piano 35

Il “Sistema gastronomico” di Piano35 raccontato da chi lo gestisce

Al via il nuovo corso del “Sistema gastronomico” di Piano 35, all’interno del grattacielo di Intesa San Paolo di Torino: dal 17 settembre alla guida della cucina del ristorante più alto d’Italia c’è lo chef Marco Sacco, capace di conquistare ben 2 stelle Michelin con il suo “Piccolo Lago” e oggi pronto a condurre gli