Buona, colorata e soprattutto genuina. La frutta è un alimento che non può mai mancare sulle nostre tavole né durante le merende fuori casa, ma per avere garanzie di freschezza con le sue proprietà nutrizionali intatte, deve essere di stagione. Oggi è molto difficile saper riconoscere la frutta di stagione, poiché ormai al supermercato e sulle bancarelle si possono trovare le stesse qualità tutto l’anno.

kiwi arance

Potremmo mangiare specialità come mele, pere o banane da gennaio a dicembre, ma ogni frutto ha la propria stagionalità ed è giusto assecondarla per mangiare sano e tenere sotto controllo il portafoglio. Infatti, la frutta primaticcia e tardiva è più costosa, di qualità inferiore e dai bassissimi principi nutrizionali rispetto alla frutta di stagione. Per questo vi abbiamo fornito la lista mese per mese della frutta di stagione da tenere sotto mano quando facciamo la spesa e siamo alla ricerca di qualcosa di sano e gustoso da cucinare.

Frutta di stagione: la lista mese per mese

Frutta di stagione a gennaio

Iniziamo l’anno seguendo la natura e al mercato acquistiamo:

  • Mandarancio
  • Arancia
  • Mandarino
  • Kiwi
  • Pere
  • Melagrana
  • Cachi
  • Mele

Possiamo sbizzarrirci nella preparazione di spremute, dolci e salati a base di arance, mandarini, kiwi e mandaranci; ma anche marmellate, succhi, frullati e oli essenziali. La frutta di gennaio è succosa e ricca di Vitamina C che ci permette di fronteggiare con il piede giusto influenze e raffreddori. Siete curiosi di conoscere i benefici della frutta di gennaio?

Frutta di stagione a febbraio

Il secondo mese dell’anno ci regala:

  • arance
  • pere
  • datteri freschi
  • mandarini
  • kiwi
  • mandaranci
  • mele
  • limoni

Un tripudio di energie dalla frutta per favorire la concentrazione e scacciare lo stress. In questo articolo potrete trovare tante curiosità anche sulla frutta di stagione a febbraio.

frutta invernale

Frutta di stagione a marzo

Marzo è il mese che annuncia colori, odori e gustosi sapori di primavera per lasciarci il freddo alle spalle. Per questo accogliamo i primi raggi di calore del sole con:

  • cedri
  • pere
  • limoni
  • arance
  • mandarini
  • kiwi
  • mele
  • pompelmi

Per conoscere le proprietà di questi frutti e sapere come portarli in tavola, affidatevi ai nostri consigli: vi abbiamo detto tutto sull’articolo sulla Frutta e Verdura di Stagione di MarzoVi suggeriamo di provare anche queste 5 ricette con frutta di marzo per azzerare subito ogni voglia 😉

Frutta di stagione ad aprile

Entriamo nel vivo della primavera e arrivano in tavola:

  • fragole
  • cedri
  • limoni
  • arance
  • mandarini
  • kiwi
  • mele
  • pompelmi
  • pere

Le fragole che arricchiscono la nostra alimentazione con sostanze antiossidanti come vitamina C, vitamina E e betacarotene. Le troviamo fino a giugno e possiamo consumarle fresche, al naturale condite con limone, zucchero, panna o gelato, vino o nella macedonia. Ma anche per fare marmellate e guarnire dolci. Avete mai provato il tiramisù di fragole? Una delizia. Possiamo anche impiegarle per preparare risotti e secondi piatti particolari come l’insalata di aragoste e fragole. Le idee e i consigli non mancano, per essere sicuri, date un’occhiata anche alla guida per l’’acquisto della Frutta e Verdura di Stagione a febbraio.

Frutta di stagione a maggio

nespole maggio

Ed ecco che al mercato di maggio troviamo tre new entry:

  • nespole
  • albicocche
  • ciliegie
  • fragole
  • kiwi
  • arance
  • pere

 

Esistono tante varietà di ciliegie, e affrettatevi a mangiarle perché durano poco: le ciliegie Ferrovia, Bigarreaux o Graffioni, Nero, Giorgia, Duroni, Anella fino a metà giugno, le Marca fino a metà luglio.

Diversamente le albicocche possiamo godercele per tutta l’estate. Sono ipocaloriche e ricche di proprietà: molto digeribili, con un alto indice di sazietà, fornitrici di potassio e carotene, vitamina A, B, C e PP e di diversi oligoelementi come magnesio, fosforo e ferro. Sono inoltre una cura ideale per la salute del corpo e della pelle. Possiamo gustare fragole, albicocche e nespole sia al naturale sia per preparare dei dolci squisiti: qui vi diamo alcuni suggerimenti su ricette e proprietà della frutta di maggio.

Frutta di stagione a giugno

Il contadino questo mese ci consiglia:

  • albicocche
  • ciliegie
  • fichi
  • fragole
  • lamponi
  • kiwi
  • melone
  • mirtilli
  • nespole
  • pere
  • pesche
  • prugne
  • susine

Succose e dissetanti con l’85 % di acqua e acido citrico, le pesche sono il simbolo carnoso e zuccherino dell’estate in tutte le differenti varietà: con la polpa dolcissima e profumata, bianca, gialla o rossa; con la buccia sottile o doppia, vellutata o liscia. Che sia pesca noce o tabacchiera, percoca o merendella, i modi di gustarla sono tantissimi e ogni ricetta merita di essere testata!

Anche le susine sono ricche di vitamina A e hanno inoltre un elevato contenuto di fibre per regolare l’attività dell’intestino e di potassio per la pressione sanguigna. Fare colazione con pane e marmellata di susine è l’ideale per chi soffre di ipertensione o stitichezza.

Frutta di stagione a luglio

anguria luglio

Con luglio si allunga la lista di frutta di stagione per andare ad arricchire le nostre macedonie:

  • pesche
  • anguria
  • albicocche
  • fragole (dal Trentino Alto Adige)
  • kiwi
  • pere
  • ciliegie
  • nespole
  • melone
  • lamponi
  • mirtilli
  • prugne
  • susine

Sono tutti prodotti altamente rivitalizzanti ed energizzanti. I meloni, continueremo a gustarli fino all’autunno; sono molto dissetanti e ipocalorici, particolarmente indicati nelle diete per i benefici diuretici, la ricchezza di fibre e quindi le proprietà lassative, la vitamina A per la salute degli occhi. Anche l’anguria è un ottimo frutto scaccia caldo e calorie, oltre ad avere importanti proprietà e benefici per la nostra salute tutto l’anno.

Possiamo consumare il frutto del melone fresco da solo o nel classico prosciutto e melone, piatto fresco e veloce, ideale in estate. E possiamo sperimentare l’anguria in una moltitudine di ricette sia dolci sia salate. Per voi abbiamo selezionate 5 ricette imperdibili con l’anguria

Qui trovate altri consigli su come portare in tavola questi dolci prodotti.

Frutta di stagione ad agosto

Questo mese invece troviamo:

  • fragole
  • kiwi
  • pere
  • ciliege
  • nespole
  • prugne
  • melone
  • albicocche
  • pesche
  • anguria
  • fichi
  • more

Certo si sa, a far da padrona sulle bancarelle del mercato è l’uva. Ricca di potassio e povera di sodio, particolarmente consigliata per chi soffre di anemia, affaticamento e artrite. Quella nera inoltre ha importanti proprietà antiossidanti e anticancro, grazie all’alta presenza di polifenoli e di resveratrolo nella buccia. Tra le nostre ricette preferite con l’uva abbiamo scelto per voi l’arista al sagrantino e uva, e la scacciata c’a racina.

Se volete saperne di più, dovete assolutamente leggere i nostri consigli sulla Frutta e verdure di Stagione a luglio!

Frutta di stagione a settembre

melograno settembre

Nel mese di settembre continuiamo ad assaporare frutta estiva ma si comincia a vedere anche i primi frutti autunnali e quindi:

  • Mandorle e Pistacchi
  • prugne
  • melone
  • albicocche
  • pesche
  • more
  • fichi
  • fichi d’india
  • anguria
  • melograno
  • limoni
  • lime
  • lamponi
  • pere
  • uva

Tra la frutta maggiormente ricca di antiossidanti c’è proprio il melograno, fonte di flavonoidi che sostengono l’organismo a prevenire l’invecchiamento precoce contrastando l’azione dei radicali liberi. Dunque è d’obbligo sperimentare queste 5 ricette con il melograno che aprono la stagione autunnale.

Le pere sono spesso consigliate nelle diete iposodiche e sono ricche di polifenoli, che svolgono un’azione antiossidante e proteggono dai danni causati dai radicali liberi. Questa torta di pere e noci ci darà l’energia necessaria per cominciare ad affrontare il freddo!

Per saperne di più, consigli, ricette, idee: leggete questo articolo!

Frutta di stagione a ottobre

Questo mese potremo goderci:

  • pere
  • mele uva
  • lamponi
  • kiwi
  • prugne
  • fichi
  • cachi
  • castagne

Ovvio che i Cachi e le castagne sono leader della lista della frutta di ottobre. I cachi hanno un’alta quantità di zuccheri, potassio, beta-carotene e vitamina C. Sono frutti molto energetici e particolarmente indicati per l’alimentazione dei bambini e di chi fa un’intensa attività sportiva. Anche le castagne hanno un elevato apporto energetico e sono suggerite per chi soffre di anemia, stanchezza psicofisica, inappetenza, e stitichezza, dato l’alto contenuto di fibre. Allora che ne dite di sperimentare questo connubio energetico di frutta di stagione con una bavarese di castagne in salsa di cachi?

Frutta di stagione a novembre

La lista di novembre prevede:

  • pere
  • carruba
  • uva
  • kiwi
  • fichi d’india
  • melograna
  • cachi
  • castagne
  • mele

Questo mese, come non parlare delle mele. Anche se la sua fama letteraria la precede, non tutti conoscono quali sono le proprietà benefiche della mela, il farmaco naturale per eccellenza. E’ composta dall’85% di acqua, quindi diuretica, dissetante, ipocalorica e ricca di sali minerali, oltre ad essere fonte di vitamine A, B, C, E. L’elevata presenza di fibre rende la mela un ottimo contributo per ridurre il colesterolo nel sangue, fattore di rischio nelle cardiopatie e ictus. Inoltre, grazie alla pectina contenuta nella buccia aiuta a risolvere problemi di dissenteria e stipsi; proprio la buccia è una fonte di sostanze fondamentali che svolgono azione di contrasto verso le cellule tumorali.

E se una mela al giorno toglie il medico di torno, dobbiamo provare queste squisitezze: crostata di mele con crumble di mandorle, strudel con cialde di mele, torta rustica di mele e rollè di coniglio alle mele.

Ah, avete letto tutto sulla Frutta e verdura di Stagione ad ottobre?

mele novembre

Frutta di stagione a dicembre

Il Natale porta in tavola un cestino carico di:

  • arance
  • mandarini
  • pere
  • kiwi
  • melagrana
  • cachi
  • mele
  • cedri
  • pompelmi
  • limoni

Mentre facciamo il pieno di vitamina C per difenderci dal freddo, pensiamo anche a quale menù portare in tavola in vista delle feste sfruttando questa frutta di dicembre? Noi vi consigliamo un entrata di limoni ripieni di tonno e capperi, con un’insalata di arance e finocchi; un primo di crema di riso e pere; un secondo di salmone grigliato all’arancia, dessert con soufflè di mandarini di Sicilia e pompelmi grigliati; per chiudere con un augurio, liquore di mele cotogne.

Vi consigliamo dunque di fare attenzione alla stagionalità per stare bene e sollevare anche il portafoglio, date un’occhiata anche all’articolo su come scegliere il pesce di stagione, per qualunque domanda non esitate a lasciare commenti.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Ilaria De Lillo

Nata a Foggia, vive a lavora a Bologna. Per il Giornale del Cibo scrive di approfondimenti, eventi e scuola di cucina. Il suo piatto preferito sono le polpette al marsala di nonna Francesca, perché “più che un piatto sono un correlativo oggettivo di montaliana memoria: il profumo di casa, le chiacchiere con papà, la dolcezza di mamma che prepara da mangiare, le risate con mia sorella e i cugini. Insomma, un tripudio di ricordi ed emozioni a tavola”. Per lei in cucina non possono mancare gli ospiti, “altrimenti per chi cucino?”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata