frutta di stagione giugno

Albicocche, rucola e fave: ecco la frutta e la verdura da comprare a giugno

Redazione
3

Indice

     

     

    Inizia l’estate e con lei il sole caldo, le giornate di mare e la voglia di frutta e verdura fresche e dissetanti, per alleviare il calore e idratare l’intero organismo. Una combinazione di alimenti leggeri ma allo stesso tempo con un elevato apporto nutritivo. Oltre a rinfrescarci, frutta e verdura di giugno sono anche dolci e appetitose, un regalo per il nostro palato. E allora divertitevi portando in tavola tanti piatti colorati: rosso, arancione, verde acceso e giallo, sta a voi scegliere qual è il vostro preferito. E ora vediamo insieme quale frutta e verdura di stagione si può trovare in questo mese sui banchi del mercato.

    Verdura di stagione a Giugno

    Frutta e verdura di giugno: la nostra lista

    Come verdura nel mese di giugno vi consigliamo di scegliere:

    • asparagi
    • barbabietole
    • bietole
    • carciofi
    • carote
    • cetrioli
    • cicoria
    • cipollotti
    • fagiolini
    • fave
    • finocchio
    • fiori di zucca
    • lattuga
    • melanzane
    • patate novelle
    • peperoni
    • piselli
    • pomodori
    • rabarbaro
    • ravanelli
    • rucola
    • sedano
    • spinaci
    • zucchine

    Per quanto riguarda la frutta:
    frutta di giugno

    • albicocche
    • banane
    • ciliegie
    • fragole
    • limoni
    • lamponi
    • kiwi
    • mirtilli
    • nespole
    • pere
    • pesche
    • susine

    Erbe selvatiche per gustose insalate

    Per un pasto fresco, leggero e nutriente si possono preparare sfiziose insalate di erbe selvatiche. Tra le piante selvatiche commestibili che troviamo a Giugno, il raperonzolo, il tarassaco e il dragoncello, si sposano bene con insalate e verdure crude. Di queste tre erbe spontanee possono essere utilizzate sia le foglie fresche che i fiori.

    Dragoncello

    Dragoncello

    Il dragoncello, o estragone, è una pianta dal sapore pungente e un po’ amaro, coltivata nell’Europa occidentale per usi gastronomici. Foglie e fiori vengono raccolti nei mesi più caldi. È molto utilizzata nella cucina toscana e in quella francese per insaporire pesce, uova e altre pietanze. È uno dei componenti principali della salsa bernese, utilizzata per insaporire la carne alla griglia. Si presta per aromatizzare le verdure crude.

    Ha proprietà antisettiche e digestive. Le foglie contengono sali minerali e vitamine A e C. Masticare le foglie riduce la sensibilità delle papille gustative, rendendo meno fastidioso l’assunzione di medicine amare, mentre l’infuso stimola l’appetito; le radici, invece, danno sollievo al mal di gola.

    Raperonzolo

    Pianta biennale, il raperonzolo, oltre alle foglie, di commestibile ha anche le  radici, bianche e croccanti, dalle proprietà diuretiche e rinfrescanti.

    Le radici carnose del raperonzolo dal sapore dolciastro e gradevole e le foglie amarognole, vengono usate soprattutto crude in insalata.

    Tarassaco

    Conosciuto anche come dente di leone, cicoria selvatica, cicoria asinina, “grugno di porco” e “piscialletto”, il tarassaco viene usato sia in cucina che dalla farmacopea popolare. La terapia a base di foglie o radici di tarassaco è chiamata “tarassacoterapia”. Ha proprietà depurative e antinfiammatorie ed è un ottimo alleato nella cura delle malattie legate al fegato.

    Possono essere utilizzati in insalata sia le foglie che i petali dei fiori, per dare sapore e colore. I boccioli, invece, se preparati sotto aceto, possono sostituire i capperi. I fiori infine, possono essere consumati anche anche fritti in pastella o utilizzati per la preparazione di gelatine, spesso erroneamente definite miele di tarassaco.  E’ una pianta utilizzata in apicoltura poiché fornisce alle api sia polline sia nettare.

    Tarassaco proprietà

    Frutta e verdura di stagione a Giugno: benessere per tutto l’organismo

    Melanzane, pochi grassi e molto gusto

    Il nome di questo particolare ortaggio deriva da “mele insane” in quanto non possono essere assolutamente mangiate crude poiché tossiche per la quantità di solanina contenuta. La pianta arriva fino ad un metro di altezza ed ha dei fiori grandi e bianchi. I frutti sono appunto le melanzane che variano di colore e forma secondo la specie coltivata: si va dalla Violetta lunga alla Tonda di Firenze. Durante il periodo estivo è importante mangiare le melanzane in quanto sono ricche di sali minerali e nei giorni in cui si suda, il potassio in esse contenuto è un vero tesoro. Inoltre la melanzana contiene il Nasunin, un potentissimo antiossidante in grado di combattere i radicali liberi presenti nell’organismo. La polpa di questo ortaggio è di consistenza spugnosa e formata da più del 90% di acqua quindi anche essendo poco calorica, assorbe molto i condimenti con i quali viene in contatto.

    Una volta davanti al banco del mercato scegliete le melanzane più fresche ovvero quelle con il picciolo ben attaccato e non secco, con la buccia non ammaccata, e consumatele fresche, in frigo vanno tenute al massimo 2 giorni. Noi vi consigliamo 5 ricette da fare con le melanzane: estive, fresche, leggere ma anche gustose.

    Albicocche, l’arancione che fa bene!

    Non preoccupatevi per la vostra tintarella estiva, ci pensano le albicocche con il loro colore arancio vivace, come le carote, ricche di vitamine A, B, C, PP e carotenoidi. La pianta originaria dell’Asia in primavera si ricopre di delicatissimi fiori che poi in estate danno vita al frutto dell’albicocca. Ci sono molte varietà ma solitamente è di forma ovale ed ha una buccia fina e vellutata che va dal giallo chiaro all’arancio scuro. Questi frutti, grazie al loro contenuto di vitamine e sali minerali, sono preziosi per la salute di occhi e pelle, soprattutto poiché proteggono l’organismo dall’azione dei radicali liberi. Inoltre, le albicocche possiedono molte fibre utili nei periodi di dieta ipocalorica per pulire in profondità l’intestino.

    Avete voglia di esternare tutta la vostra fantasia in cucina? Le albicocche possono arricchire molte preparazioni dolci: che ne dite di questo budino come dessert?

    albicocche

    Mantieni la pelle giovane con i peperoni

    I peperoni sono la verdura che meglio rappresenta l’esplosione positiva del periodo estivo: colorati, ricchi di proprietà benefiche e saporitissimi. I piatti con questa verdura ci fanno pensare alla cucina meridionale, alla peperonata e al pesto, alle vacanze ed ai giorni di caldo torrido. La percentuale di vitamina C contenuta nei peperoni è maggiore di quella presente negli agrumi quindi sono un ottimo alleato per affrontare la spossatezza in questo periodo di cambio stagione. Un occhio di riguardo va ai peperoni rossi, pieni di antiossidanti tra cui il betacarotene, utile per proteggere pelle e occhi. Questo ortaggio è un’arma vincente anche durante le diete dimagranti, in quanto è composto per più del 90% di acqua e quindi è povero di calorie, ma allo stesso tempo ha un gusto deciso ed è altamente digeribile, basta sapere come spellarlo alla perfezione e in poco tempo.

    Le ricette con la verdura di stagione a giugno

    Quando il tempo inizia a farsi bello è piacevole organizzare degli aperitivi all’aperto leggeri e veloci con la verdura di stagione a Giugno. Potete sbizzarrirvi a preparare dell’ottimo finger food, sia freddo che caldo, ma anche moltissimi primi piatti colorati, per portare in tavola tutto il gusto della verdura di stagione. 

    Crocchette di patate

    Le crocchette di patate sono un cibo da aperitivo per eccellenza, che si presta anche ad essere congelato e cotto al momento del bisogno. E se vi state preparando per la prova costume, la cottura al forno può sostituire la frittura.

    Frittata al forno con prosciutto e piselli

    Anche la frittata al forno con prosciutto e piselli è indicata per un buffet, facile da preparare e buona anche fredda tagliata a quadratiniNon c’è bisogno di posate, solo di un tovagliolo e di un buon calice di vino bianco fresco.

    Fiori di zucca ripieni di ricotta e salmone

    Belli da presentare, buoni da mangiare ma soprattutto originali e tanto estivi: su una tavola imbandita come possono mancare i fiori di zucca ripieni di ricotta e salmone

    Mezzepenne al pesto di sedano con peperoni

    Passiamo ai primi piatti e iniziamo con le mezzepenne al pesto di sedano e  peperoni, ingredienti di stagione, poveri e assai saporiti per una ricetta da leccarsi i baffi. Non dimenticate di unire anche la granella di pistacchi e pinoli, è il tocco croccante e naif al piatto.

    Carbonara di zucchine

    La carbonara di zucchine è una variante della ricetta originale dedicata a vegetariani e vegani, con le zucchine usate al posto dei dadini di guanciale. Come decorazione finale, una spolverata di pepe renderà il suo sapore più vivace.

    Pomodori ripieni al vapore 

    I peperoni ripieni sono un evergreen, si sa, ma se non amate questo ortaggio o avete difficoltà nel digerirlo, potete provare i pomodori ripieni al vapore, salutari e leggeri, con una farcitura  di petto di pollo, olive e zucchine.

    Ricette da conservare

    Durante il periodo estivo, quando le belle giornate ci spingono a passare più tempo all’aria aperta, si ha meno voglia di stare davanti ai fornelli. Una soluzione potrebbe essere quella di fare scorta di frutta e verdura a inizio mese e di cucinare dei piatti invitanti e semplici, da conservare in congelatore e tirare fuori al momento dell’occorrenza. Ecco i nostri suggerimenti.

    Quiche ai pomodori

    La quiche ai pomodori è bella da presentare per un pranzo in famiglia, ha ingredienti semplici che ognuno di noi possiede nella credenza e, magia delle magie, si può congelare da cottaBasta tirarla fuori qualche ora prima di servirla, farla scongelare in frigo lentamente e poi passarla per qualche minuto in forno per donarle la croccantezza iniziale.

    Crocchette di spinaci

    Ecco un altro secondo piatto vegetariano che piace proprio a tutti: le crocchette di spinaci, una gioia per bambini e grandi. Invece di comprarle già pronte, preparatele in casa, conservatele in freezer e quando ne avete voglia friggetele per 5 minuti, squisite e geniali!

     

    Hamburger di patate e rucola al timo

    Quando i soliti hamburger vegetariani già confezionati vi avranno stancato, tutti con lo stesso sapore e consistenza, provate a realizzare l’hamburger di patate e rucola al timo: potete congelarli appena preparati e poi cuocerli in un secondo momento per stupire tutti i vostri amici, in meno di 10 minuti!

    Brownies ai lamponi

    Per i più golosi non può mancare il dolce, e allora i brownies ai lamponi fanno per voi! Pensate che si possono anche congelare: avvolgete ogni quadrato in carta d’alluminio e una volta tirato fuori passatelo per qualche minuto in forno oppure anche al microonde, sarà profumato e morbido, come appena fatto.

    Conserve con la frutta di stagione a Giugno

    La colazione sana più utilizzata in estate è quella con succo di frutta, e pane integrale con la marmellata. Volete realizzare voi a casa tutte le confetture colorate che si possono preparare in estate? Eccone alcune con i frutti che trovate nel mese di giugno.

    Marmellata di limoni

    Questa marmellata di limoni è l’ideale per guarnire dolci o per completare una coppetta di dolcissimo gelato alla fragola e bilanciarne il gusto

    Marmellata di albicocche

    Se amate il gusto di questo frutto, giugno è il momento giusto per preparare una bella scorta di marmellata di albicocche, che potrete consumare durante l’inverno e utilizzare per guarnire biscotti, crostate e brioche fatte in casa.

    Ora non potete di certo dire che non sapete cosa cucinare a Giugno: con questa varietà di frutta e verdura coloratissime i vostri pasti saranno un’esplosione di vitalità e sapori esaltanti.

    Articolo redatto con la collaborazione di Francesca Bono.

    La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *