una mela al giorno

Perché una Mela al giorno toglie il Medico di torno?

Elena Rizzo Nervo

Vi siete mai chiesti perché “una mela al giorno toglie il medico di torno”? Di certo lo stesso detto non vale per la banana o per la pesca. Se una parte di immaginario collettivo identifica la mela come frutto del peccato o avvelenato, è il suo lato “buono” quello più conosciuto e apprezzato, tanto che ancora oggi la mela è protagonista di pubblicità di dentifrici e diete. Abbiamo, allora, voluto conoscere meglio questo frutto di gennaio, ma presente in tutte le stagioni, e capire come mai la mela è da sempre considerata una preziosa alleata per la nostra salute.

mela albero

Una mela al giorno toglie il medico di torno: ma perché?

Il famoso detto suggerisce di mangiare una mela al giorno in quanto proprietà e benefici di questo frutto sono tanti e completi. Scopriamo insieme le sue componenti principali.

Per le Vitamine

La mela contiene un alto livello di vitamine A, B e, soprattutto, C, che si trovano nella buccia. La vitamina C, presente in maggiori quantità nel frutto maturo, è importante per le sue proprietà antiossidanti e perché rafforza il sistema immunitario.

Per l’Acqua

Il “frutto della salute” è composto principalmente d’acqua e questo lo rende particolarmente adatto nelle diete dimagranti, anche prima dei pasti, poiché contribuisce a sviluppare il senso di sazietà, senza dare difficoltà di digestione.

mela minerali

Per gli Zuccheri

Circa il 12%-18% del peso della mela è costituito da zuccheri, importante fonte energetica. Si tratta soprattutto di fruttosio, il più dolce tra gli zuccheri, ma con il più basso indice glicemico, aspetto che contribuisce a limitarne gli effetti dannosi.

Per le Fibre

Le fibre, in particolare la pectina di cui la mela è ricca, sono utili contro i disturbi intestinali quali diarrea, diverticolite, gastroenterite, calcoli biliari, ma anche emorroidi. Inoltre, alcuni studi hanno evidenziato come un consumo di frutta ad alto contenuto di fibre diminuisca il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson.

Per i Minerali

Calcio, ferro e potassio presenti nel “frutto della salute” contribuiscono ai processi metabolici e il potassio, in particolare, aiuta a mantenere il cuore in salute.

vitamine mele

Benefici della mela

La mela, in particolare quella rossa, è considerata un farmaco naturale, senza effetti collaterali. I suoi numerosi benefici sono dati, principalmente, dalla presenza di pectina, flavonoidi e polifenoli, dalle proprietà antiossidanti. Numerosi sono i benefici della mela per la nostra salute; le sue caratteristiche, infatti, la rendono un alimento adatto per ogni dieta equilibrata e anche nell’immunonutrizione. Vediamo meglio perché.


I grassi sono quasi assenti e gli zuccheri scarsi, tanto che questo frutto può essere consumato anche da chi soffre di diabete. Inoltre la mela disintossica fegato e organismo, riduce il rischio di malattie respiratorie, come l’asma, e combatte gli effetti dell’invecchiamento, tanto che alcuni studi la considerano un frutto importante per contrastare l’Alzheimer. Infine, la mela è consigliata nella dieta per il colesterolo alto, in quanto, se consumata regolarmente, contribuisce ad abbassare i livelli di LDL nel sangue.

La scienza conferma che una mela al giorno fa bene

Se il detto popolare non bastasse a convincervi sulle numerose proprietà nutritive e benefiche della mela, esistono due importanti studi che confermano i pregi di questo frutto in termini di salute.

mela fa bene

La prima ricerca è degli anni Duemila ed è stata pubblicata su “Annals of Oncology” con il titolo Does an apple a day keep the oncologist away? Un team di ricercatori italiani ha analizzato i dati provenienti da studi caso-controllo condotti tra il 1991 e il 2002 in Italia. Uno studio caso-controllo è utilizzato per identificare i fattori che possono contribuire ad una condizione medica, confrontando soggetti con una certa malattia con un gruppo simile ma privo della patologia. In questo caso si voleva indagare il rapporto tra consumo di mele e cancro è i risultati hanno riscontrato un’associazione inversa coerente tra le mele e il rischio di vari tipi di cancro. Secondo i ricercatori, infatti, molti tumori del tratto digerente in Italia sarebbero associati ad un basso consumo di frutta e verdura.

Infine, lo studio A statin a day keeps the doctor away: comparative proverb assessment modelling study, pubblicato dall’Università di Oxford nel 2013, ha constatato come il consumo giornaliero di mele potrebbe prevenire e contrastare circa 8500 decessi nel Regno Unito, legati a malattie cardiovascolari nelle persone dai 50 anni in su.

mela salute

Un risultato paragonabile all’uso delle statine, ma certamente con un maggior contributo nutrizionale e senza effetti collaterali.

Sembra proprio vero, quindi, che una mela al giorno toglie il medico di torno. Un solo consiglio: mangiatele con la buccia, ricca di vitamine, fibre e nutrienti e se temete la presenza di pesticidi, preferite il tipo biologico. Le ricette non mancano, perché la mela è un frutto che si presta ad essere mangiato crudo, cotto, grattugiato…per questo vi suggeriamo alcune proposte dolci e salate per sperimentarvi!

Elena Rizzo Nervo

Elena è nata a Bologna, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di attualità, nutrizione e tendenze alimentari. Il suo piatto preferito é il Gateau di Patate, "perché unisce gusto e semplicità e conquista tutti". Per lei in cucina non può mancare una bottiglia di vino, "perché se c'è il vino c'è anche la buona compagnia".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *