Mezzepenne al pesto di sedano con peperoni

peppe57
Questa è la versione ingentilita della pasta acciu e pipi dove il termine acciu sta per sedano. Nella ricetta originale sedano, cipolla e peperoni venivano soffritti in un unico contesto, mentre i pistacchi ed i pinoli tostati erano aggiunti alla fine. Il sapore, inutile dirlo, era qualcosa di eccezionale. Tuttavia il piatto - che tipico della Sicilia sudorientale - era pressochè indigeribile in tempi normali. Io ho pensato questa variante creando un pesto di sedano in crudo e soffriggendo solo i peperoni. Il risultato è leggermente diverso rispetto alla ricetta originale, ma ugualmente buonissimo e - soprattutto - decisamente più digeribile.
Nessuna valutazione
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Primi asciutti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Mondate i peperoni, privandoli dei filamenti interni e dei semini. Tagliateli a strisce sottili.
  • Staccate le foglie dai gambi di sedano, lavatele e asciugatele bene.
  • Mettetele in un mixer e frullatele assieme ai pinoli, i pistacchi, ½ cipolla tritata ed una presa di sale grosso. Mentre frullate versate a filo l'olio per ottenere un pesto liscio ed omogeneo.
  • In una padella antiaderente fate rosolare, in 2 cucchiai di olio, li peperoni per 5 minuti insieme alla mezza cipolla rimasta e tritata.
  • Fate lessare le mezze penne in una pentola con abbondante acqua salata, e tenete da parte una tazzina di acqua di cottura della pasta.
  • Scolatele al dente e trasferitele nella padella dei peperoni. Fatele saltare per un paio di minuti e se necessario usate l'acqua tenuta da parte.
  • Togliete dal fuoco, unite il pesto di sedano e mescolate bene il tutto.