Attualità

Distinguere un falso allarmismo da una news fondata, soprattutto quando si parla di alimentazione, non è facile: i nostri social network pullulano ogni giorno di nuovi cibi miracolosi e studi scientifici che ci esortano a consumare alcune tipologie di alimenti e ad evitarne altre. Gli articoli raccolti in questa sezione hanno lo scopo di approfondire le notizie più rilevanti che riguardano la nutrizione, il cibo e il suo impatto su salute umana e ambiente. “Andare in fondo” alla notizia, verificare un fatto o un’affermazione rivolgendoci a fonti ufficiali, o autorevoli, restano per noi capisaldi di un solido e imprescindibile metodo giornalistico.
report oxfam 2018

Povertà e sfruttamento dei braccianti: i dati del Report Oxfam 2018

  Solamente un euro ogni venti che vengono spesi per acquistare prodotti agroalimentari nei supermercati ripaga il lavoro di chi, quegli alimenti, li produce. Questo è uno dei dati del rapporto “Sfruttati”, pubblicato da Oxfam nel mese di luglio 2018, che sottolinea anche come una percentuale considerevole dei braccianti, a livello globale, viva in condizioni

Quanto è diffuso il caporalato nel Nord Italia?

    Giornate lavorative di più di 15 ore, per sei giorni alla settimana, con una paga mensile compresa tra 500 e 700 euro al mese. Queste le condizioni di sfruttamento in cui versavano 41 “dipendenti” di un’azienda che chiedeva loro di distribuire volantini in bicicletta e controllava tramite GPS i loro spostamenti. Caratteristiche che

fipe

Federazione Italiana Pubblici Esercizi contro il “Decreto Dignità”

    Le riforme annunciate dal nuovo governo stanno mettendo in discussione diversi aspetti, e la ristorazione non fa eccezione. Forti segnali sono stati dati dalla Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) contro il “decreto dignità”, nello specifico, riguardo alle ipotesi di riduzione del ricorso ai contratti a termine. “Questa ipotesi vede la netta contrarietà delle

rapporto agromafie

Mafia nel piatto: cosa dice il V Rapporto agromafie?

    Molti non lo sanno, ma caporalato, agromafie, criminalità, arrivano fino nel piatto, poiché l’agricoltura rappresenta un business molto remunerativo per le organizzazioni criminali. Questo è quanto emerge dal 5° rapporto “Agromafie” redatto da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare pubblicato nel 2017 e riferito ai dati dell’anno precedente.

funky tomato

Funky Tomato, adotta il tuo pomodoro giusto, pulito e pop

    Avete mai pensato di poter partecipare direttamente alla coltivazione di una o più piantine di pomodoro, scegliendo la qualità che preferite per poi veder arrivare, direttamente a casa, il prodotto finito pronto per essere gustato? Tutto ciò non soltanto è possibile, grazie alla community di Funky Tomato, ma assicura anche salse, pomodorini e

La dieta Life 120 è sbagliata? Intervista al prof. Enzo Spisni

    Recentemente il nostro articolo su Adriano Panzironi e la dieta Life 120 ha stimolato un acceso dibattito, con molti lettori che hanno difeso questo regime alimentare, esaltandone gli effetti positivi riscontrati personalmente. Lo “stile di vita” proposto dal giornalista, del resto, era già stato aspramente criticato da più parti, e recentemente l’Ordine dei

nuovo regolamento biologico ue

Arriva il nuovo Regolamento Europeo sul biologico, ma l’Italia è insoddisfatta

    Con 64.818 aziende agricole (sulle 300mila totali in Europa) e un tasso di crescita del settore pari al 10.5%, è facile capire come mai l’Italia voglia dire la sua nella regolamentazione del settore biologico a livello comunitario e anche perché abbia votato contro il nuovo regolamento sul biologico nella Ue recentemente pubblicato in

silk urban farm

Il novel food tra insetti e rivoluzioni culturali

    Un progetto di economia circolare che parte dal recupero dell’allevamento del baco da seta, un tempo molto diffuso in Italia: è la Silk Urban Farm, nata dalla collaborazione tra Marco Ceriani, fondatore di Italbugs, startup concentrata sui processi di allevamento di insetti per l’alimentazione, e il Future Food Institute (FFI) di Bologna. Abbiamo

rapporto coldiretti povertà italia

Rapporto Coldiretti: 2,7 milioni di italiani non hanno accesso al cibo

  “Se si guarda all’ingiustizia sociale attraverso il discorso sul cibo essa appare ancora più insopportabile. Infatti, se si può accettare che non tutti possano permettersi un diadema di smeraldi o un abito costoso, che non tutti abbiano accesso a cibo di qualità è oggi inammissibile”, scriveva lo scorso 13 febbraio Giuliano Gallini su queste

dieta delle patate

La dieta delle patate fa bene o male? Risponde l’esperto

    In fatto di metodi per dimagrire ne abbiamo veramente viste di tutti i colori, ma la dieta delle patate sembra prendere sempre più piede, soprattutto ora in vista della prova costume. In cosa consiste? In un regime alimentare molto rigido che prevede il consumo dell’alimento principale, ovviamente le patate, in ogni pasto, persino

World’s 50 Best Restaurants

L’Italia vince ai World’s 50 Best Restaurants 2018

Massimo Bottura con la sua Osteria Francescana torna al comando della classifica mondiale dei ristoranti. È andato in scena l’evento World’s 50 Best Restaurants, sponsorizzato da S.Pellegrino e Acqua Panna: il 19 Giugno 2018 è stata annunciata la nuova lista dei migliori ristoranti del mondo. Quest’anno la cerimonia si è tenuta nella città basca di

flexitariani

Cresce il numero di flexitariani, consumatori “flessibili” e consapevoli

  Non sono vegetariani, né vegani. I flexitariani –  il cui nome deriva dalle parole inglesi flexible (flessibile) e vegetarian (vegetariano) – sono coloro che seguono per la maggior parte del tempo una dieta “plant based” ma che non rinunciano anche al consumo di proteine animali di tanto in tanto. Questa tendenza sembra avere sempre

progetto filiere

Dai campi al supermercato: cosa sappiamo delle “Filiere” agricole?

    Rosarno e Foggia, lo sfruttamento dei braccianti e l’emergenza dei migranti: è a questo che siamo abituati a pensare quando si parla di caporalato, ma la questione è più profonda, complessa e intricata. Per questo il giornalista Antonello Mangano che da anni si occupa del tema, ha voluto dar vita a “Filiere”, un’iniziativa

Plastica usa e getta, verso il bando dell’Unione Europea

    Bastoncini per la pulizia delle orecchie, posate, piatti, cannucce, palettine per bevande e aste per palloncini: sono questi alcuni dei prodotti monouso in plastica nel mirino della Commissione Europea. Nelle scorse settimane, infatti, sono state approvate le normative che impongono agli Stati membri di ridurre, a partire dal 2019, il numero di contenitori

report medu rosarno

Rosarno e Gioia Tauro, continua lo sfruttamento dei lavoratori agricoli

    La stagione di raccolta degli agrumi nella Piana di Gioia Tauro, in Calabria, si è conclusa. La maggior parte delle oltre 3.000 persone che hanno lavorato nei campi nei mesi invernali si è spostata, la maggior parte verso Foggia per occuparsi degli asparagi e del trapianto delle piantine di pomodoro. Abbiamo già osservato

Olio d’oliva italiano: la produzione cala ma restano le eccellenze regionali

    Il 91% degli italiani dichiara di consumare e preferire olio extravergine d’oliva rigorosamente italiano, un buon riconoscimento per una produzione che rappresenta una delle eccellenze del Belpaese. Il successo di questo tipo di prodotto, inoltre, affonda le sue radici nella tradizione: non si tratta, infatti, semplicemente di un olio di estrema qualità, ma

L’UE salva le api: stop a pesticidi neonicotinoidi all’aperto

    La Commissione Europea ha recentemente vietato l’uso all’aperto di tre pesticidi neonicotinoidi, che potranno ora essere impiegati soltanto all’interno di serre. Si tratta di sostanze nocive sia per le api mellifere che per quelle selvatiche, di cui avevamo recentemente parlato affrontando il tema della crisi del miele italiana e mondiale: nei venti anni

crescita comparto della carne

Più carni rosse e bianche sulle tavole degli italiani: i dati del report AgrOsserva

  Gli amanti della fiorentina o di un buon hamburger, magari al sangue, possono stare tranquilli. I dati del report AgrOsserva di Ismea hanno evidenziato che il  2017 è stato l’anno della positiva crescita del comparto della carne in Italia, con un aumento sia della spesa (+3,4% rispetto all’anno precedente) sia dei volumi (+1,1%). Questo