Attualità

Distinguere un falso allarmismo da una news fondata, soprattutto quando si parla di alimentazione, non è facile: i nostri social network pullulano ogni giorno di nuovi cibi miracolosi e studi scientifici che ci esortano a consumare alcune tipologie di alimenti e ad evitarne altre. Gli articoli raccolti in questa sezione hanno lo scopo di approfondire le notizie più rilevanti che riguardano la nutrizione, il cibo e il suo impatto su salute umana e ambiente. “Andare in fondo” alla notizia, verificare un fatto o un’affermazione rivolgendoci a fonti ufficiali, o autorevoli, restano per noi capisaldi di un solido e imprescindibile metodo giornalistico.

Gastrofisica: cos’è la nuova scienza del mangiare e in che modo supporta tecnologie e marketing?

  La gastrofisica è entrata da poco nel vocabolario scientifico, ma potrebbe gettare le basi per una piccola rivoluzione in ambito alimentare, specialmente grazie all’incontro con le nuove tecnologie. Questo campo di ricerca, che studia il rapporto tra il cibo e i nostri sensi, apre infatti degli spazi finora inesplorati per il marketing a servizio

“Pronti a ripartire”: intervista al ristoratore Roberto Casamenti sull’Emilia-Romagna post-alluvione

  Il 3 maggio la prima alluvione in Emilia-Romagna. Dieci giorni dopo, il 14 maggio, la seconda, con allagamenti, frane, esondazioni, migliaia di persone evacuate e anche alcune vittime. Le conseguenze sono tante e a diversi livelli, come ad esempio per il mondo dell’ospitalità, del turismo e della ristorazione che sono oggi in grande difficoltà,

Alberto Grandi presenta la Summer School dedicata a innovazione e strategia dell’impresa agroalimentare

  Si terrà al CIRFOOD DISTRICT di Reggio Emilia dal 17 al 21 luglio la Summer School “Innovazione e strategia dell’impresa agroalimentare”, un corso che nasce dalla collaborazione tra due importanti atenei per il settore del food – l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e l’Università di Parma – curato dai professori Michele Fino e

Innovazioni nell’agro-alimentare: il progetto CARINA e le nuove colture per l’industria bio-based

  L’innovazione nel settore agro-alimentare è un argomento di grande attualità. Date la continua crescita della popolazione e la necessità di adattarsi ai cambiamenti climatici, i ricercatori stanno cercando nuove soluzioni per rispondere alle sfide globali. Tra queste, trovare materie prime che sostituiscano quelle di origine fossile o di importazione, idea che sta alla base

La crisi del riso: come i cambiamenti climatici stanno compromettendo la produzione

  Gli stravolgimenti climatici continuano a mettere a dura prova l’agricoltura, e sia a livello nazionale come su scala globale a preoccupare è quella che può essere definita come una vera e propria “crisi del riso”. La produzione di questo cereale, alla base dell’alimentazione di buona parte della popolazione mondiale, soffre per la siccità ma

Insalata in busta e Unione Europea: tutto ciò che serve sapere sulla proposta del nuovo regolamento

  Ridurre gli sprechi, investire su alternative meno inquinanti ed eliminare progressivamente l’utilizzo della plastica monouso. Queste sono tre delle linee di azione dell’Unione Europea che, già da alcuni anni, ha dettato nell’ottica di una maggiore sostenibilità del settore agroalimentare, e non soltanto. In questo contesto, nel novembre del 2022 è stato presentata una proposta

Obiettivo 25%: il biologico cresce e riduce le emissioni

  L’Unione Europea ha fissato l’obiettivo di estendere la coltivazione biologica fino al 25% dei terreni dedicati all’agricoltura entro il 2030. Una scelta dettata dalla necessità di arginare le conseguenze della crisi climatica e ridurre l’impatto inquinante del settore. Secondo il Rapporto Study on the environmental impacts of achieving 25% organic land by 2030 realizzato

Alimentazione nella Silver Economy: il valore nutrizionale e sociale della ristorazione

  L’invecchiamento della popolazione è un fenomeno di portata globale che riguarda anche il nostro Paese: in Italia, infatti, la fascia over 65 conta quasi 14 milioni di persone. Si parla, in proposito, di Silver Age e quindi anche di Silver Economy per riferirsi a tutto ciò che riguarda beni, servizi, bisogni e necessità di

Birra T21, la storia della birra dell’integrazione

  Sono in molti ad aver fantasticato, almeno una volta nella vita, sull’idea di cambiare vita: mollare tutto e aprire un pub, imparare a preparare la birra artigianale e manicaretti sfiziosi. È quanto è riuscita a realizzare l’Associazione Sport21 Sicilia, realtà che si occupa di formazione e integrazione per ragazzi e ragazze con sindrome di

Sicurezza alimentare: inaugurata la piattaforma dell’Osservatorio PFAS

  È online dal mese di aprile la prima piattaforma web italiana interamente dedicata ai PFAS, ovvero un insieme di sostanze per- e polifluoroalchiliche impiegate a partire dagli anni ‘50 in diverse filiere produttive con un potenziale effetto nocivo sull’ambiente e sulla salute animale e umana. Mentre è in corso una ampia discussione a livello

Il Made in Italy dei semi antichi e la proposta per tutelarli

  Quando pensiamo all’Italia e ai suoi tesori enogastronomici, pensiamo ai pilastri della dieta mediterranea, tra cui l’olio extravergine d’oliva. O ancora, alla pasta, ai suoi vini famosi in tutto il mondo, alla quantità di prodotti della terra come frutta e verdura locali. Ma come cantava la canzone, “per fare l’albero ci vuole il seme”:

I valori “nascosti” del cibo: la psicologia dei consumi rivela ciò che vogliamo dire mangiando

Mangiare ci fa stare bene, ci mette in comunicazione con gli altri, e ci permette anche di esprimere noi stessi: queste sono alcune delle modalità più frequenti attraverso le quali gli italiani si relazionano con il cibo. A confermarlo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Food Quality and Preference realizzato dall’EngageMinds HUB, il Centro di

Verso una sostenibilità senza rinunce: l’obiettivo di Impact Food, prima steakhouse sostenibile in Italia

  La strada verso la sostenibilità passa anche attraverso l’innovazione di ciò che mangiamo, senza però rinunciare al piacere. Di questo sono convinti Alessandro Thellung de Courtelary, Giuditta Di Cosimo e Federica Testa, co-founder di Impact Food, un locale davvero unico nel suo genere non solo a Roma ma in tutta Italia. Perché si tratta

Silver economy: come cambiano bisogni, consumi e necessità di una popolazione che invecchia

  Corretta alimentazione e stile di vita sano sono fattori chiave per la salute, soprattutto con il progredire dell’età. I dati Istat, infatti, confermano che l’età media della popolazione in Italia sta continuando a crescere: il 1° gennaio 2022 era di 46,2 anni, mentre la speranza di vita alla nascita di circa 82 anni. Viviamo

Acquacoltura e sicurezza alimentare: quando la tecnologia rende il settore ittico più sostenibile

  Sensori per monitorare gli allevamenti, droni per gestire al meglio i campi di acquacoltura, veicoli autonomi e connessioni wireless: la tecnologia entra a pieno titolo anche nel settore ittico. L’obiettivo? Renderlo più sostenibile, con un occhio di riguardo alla riduzione degli sprechi lungo tutta la filiera. Negli ultimi anni, poi, sempre più attenzione viene

Una dieta bilanciata può ridurre stress e ansia? La ricerca sugli “psicobiotici”

  Esiste un legame stretto tra alimentazione, stile di vita e benessere, fisico e psicologico, che ha senza dubbio una radice di tipo culturale e connesso alla tradizione gastronomica, ma anche scientifico. Lo University College di Cork, in Irlanda, è capofila di un programma di ricerca su questo argomento che ha coinvolto anche la Fondazione

Gustop e tutta la sua filiera: una storia di inclusività

  Fare imprenditoria sociale richiede visione, passione e professionalità. Per questo, l’avventura gastronomica e non soltanto – partita ormai più di 10 anni fa a Milano con la Onlus L’Impronta – è una storia di successo importante da raccontare. Incontriamo Andrea Miotti, presidente de L’Impronta, realtà che ha realizzato una piccola filiera agroalimentare, dalla coltivazione

Ristorazione ospedaliera e socio-sanitaria: multidisciplinarietà e innovazione per essere più vicini ai pazienti

  Promuovere sane abitudini alimentari richiede uno sforzo multidisciplinare da parte di tutti gli attori che hanno un’influenza su consumi e stili di vita. Dalle istituzioni alle associazioni di cittadini fino ai servizi, ciascuno ha un suo ruolo, soprattutto nel delicato contesto ospedaliero e socio-sanitario. Proprio negli ospedali, nelle case di cura o nelle RSA,

L’intelligenza artificiale contro le frodi alimentari: l’Università di Bologna partecipa al progetto europeo Alliance

  Olio, miele, formaggi, e la lista potrebbe continuare. Sono tantissimi i prodotti che più di frequente diventano oggetto di frodi alimentari. I numeri parlano chiaro: solo nel 2022 il Comando dei Carabinieri per la Tutela Agroalimentare ha accertato irregolarità per un valore di 3,4 milioni di euro e ha sequestrato 5.400 tonnellate di prodotti.