Attualità

Distinguere un falso allarmismo da una news fondata, soprattutto quando si parla di alimentazione, non è facile: i nostri social network pullulano ogni giorno di nuovi cibi miracolosi e studi scientifici che ci esortano a consumare alcune tipologie di alimenti e ad evitarne altre. Gli articoli raccolti in questa sezione hanno lo scopo di approfondire le notizie più rilevanti che riguardano la nutrizione, il cibo e il suo impatto su salute umana e ambiente. “Andare in fondo” alla notizia, verificare un fatto o un’affermazione rivolgendoci a fonti ufficiali, o autorevoli, restano per noi capisaldi di un solido e imprescindibile metodo giornalistico.
novità prodotti bio

Il meglio del SANA 2018: i 10 prodotti che ci hanno conquistato

  Estratti naturali, preparati per burger veg fatti in casa, tomini gourmet a base di latte di mandorla: non sono mancate di certo al SANA 2018, salone internazionale del biologico e del naturale, le novità e i prodotti bio frutto delle più recenti innovazioni realizzate dalle aziende in prima linea in questa produzione. Anche quest’anno,

cocaina nei fiumi

Cocaina nei fiumi: le anguille tra i pesci più a rischio

  Il dato è insolito e piuttosto sconcertante, ma da alcuni anni si registra una presenza rilevante di cocaina nei fiumi delle grandi città, che una ricerca recente ha messo in relazione con la contaminazione della fauna ittica. Per questo motivo, il pesce è a rischio e consumarlo può essere pericoloso? Dopo aver approfondito il

sana 2018

Le novità più interessanti del Sana 2018

  Bologna anche quest’anno si è trasformata, per quattro giorni dal 7 al 10 settembre, nella capitale italiana del biologico grazie al SANA 2018, il Salone internazionale del biologico e del naturale giunto quest’anno alla 30esima edizione. Tra gli oltre 52.000 metri quadrati di esposizione, non mancano proposte innovative, soluzioni green per l’agricoltura e per

In diretta dalla 75° Mostra d’arte cinematografica di Venezia

Come di consueto, anche quest’anno Il Giornale del Cibo vi racconterà le novità in diretta dalla 75esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, a Venezia dal 29 agosto all’8 settembre. Un’edizione più che mai ricca di titoli e linguaggi diversi, che prova a dare spazio alle diverse sfaccettature di ciò che chiamiamo presente, attraverso le opere di

intervista la rivoluzione delle api

“La rivoluzione delle api” per salvare l’agricoltura

    Viviamo in una società in costante lotta con i cambiamenti climatici, divisa tra la sicurezza di non voler arretrare di nemmeno un passo rispetto ai comfort “conquistati” e la necessità di una nuova cultura ambientale, che porti le persone a rivalutare ciò che è a “nostro uso e consumo”, riscoprendo il valore del

disco soupe

Disco Soupe: un pranzo a tempo di musica contro lo spreco alimentare

  Ogni anno in Italia vengono sprecate 2,2 milioni di tonnellate di cibo, una quantità di alimenti che raggiunge il valore di 8,5 miliardi di euro: questo quanto emerge dai dati del progetto “Reduce”, presentati in occasione della V giornata contro lo spreco alimentare. Si tratta di numeri che segnano un miglioramento rispetto all’anno precedente,

premio fedic 2018

Mostra del Cinema di Venezia, torna il Premio Menzione Fedic – Il Giornale del Cibo

  Il Giornale del Cibo torna protagonista a Venezia per la 75° Mostra d’arte cinematografica che animerà il Lido fino all’8 settembre. Con le recensioni Food on Screen e la diretta da Venezia, ci immergeremo nel linguaggio filmico, a caccia di storie, protagonisti e racconti, tra le tante opere in concorso e tra quelle presentate

gnammo

Gnammo: anche la cena diventa “social”

È proprio vero che il cibo è il miglior mezzo di socializzazione, parola di Gnammo. Questa è la prima piattaforma italiana di social eating, dove tutti gli appassionati dei fornelli e della buona cucina possono ritrovarsi per mangiare insieme a casa di cuochi (amatoriali) sconosciuti Gnammo ha cominciato a prendere forma nel 2011, ed è

seu

Formaggio contaminato: cos’è la SEU e quanto è pericolosa?

  Recentemente i media hanno riportato casi di formaggio contaminato, che ha causato la sindrome emolitico-uremica (SEU), patologia potenzialmente letale. Dopo aver approfondito le storture dell’informazione fai-da-te sui latticini, questa volta cercheremo di saperne di più sui rischi dovuti al consumo di carni e latticini crudi, oltreché alle mancanze di igiene nella fase produttiva. Da

olio extravergine italiano certificato

Gli italiani preferiscono l’extravergine certificato: lo conferma la ricerca Doxa

  Da anni ormai il settore oleario italiano versa in una situazione di stallo, a causa dei motivi più diversi, da una quantità di produzione nazionale non in grado di soddisfare il fabbisogno, alla mancanza di “sistema” tra i diversi attori della filiera – dalla produzione, alla trasformazione, all’imbottigliamento, alla distribuzione e vendita – alla

report oxfam 2018

Povertà e sfruttamento dei braccianti: i dati del Report Oxfam 2018

  Solamente un euro ogni venti che vengono spesi per acquistare prodotti agroalimentari nei supermercati ripaga il lavoro di chi, quegli alimenti, li produce. Questo è uno dei dati del rapporto “Sfruttati”, pubblicato da Oxfam nel mese di luglio 2018, che sottolinea anche come una percentuale considerevole dei braccianti, a livello globale, viva in condizioni

nuovo regolamento biologico ue

Arriva il nuovo Regolamento Europeo sul biologico, ma l’Italia è insoddisfatta

    Con 64.818 aziende agricole (sulle 300mila totali in Europa) e un tasso di crescita del settore pari al 10.5%, è facile capire come mai l’Italia voglia dire la sua nella regolamentazione del settore biologico a livello comunitario e anche perché abbia votato contro il nuovo regolamento sul biologico nella Ue recentemente pubblicato in

rapporto coldiretti povertà italia

Rapporto Coldiretti: 2,7 milioni di italiani non hanno accesso al cibo

  “Se si guarda all’ingiustizia sociale attraverso il discorso sul cibo essa appare ancora più insopportabile. Infatti, se si può accettare che non tutti possano permettersi un diadema di smeraldi o un abito costoso, che non tutti abbiano accesso a cibo di qualità è oggi inammissibile”, scriveva lo scorso 13 febbraio Giuliano Gallini su queste

World’s 50 Best Restaurants

L’Italia vince ai World’s 50 Best Restaurants 2018

Massimo Bottura con la sua Osteria Francescana torna al comando della classifica mondiale dei ristoranti. È andato in scena l’evento World’s 50 Best Restaurants, sponsorizzato da S.Pellegrino e Acqua Panna: il 19 Giugno 2018 è stata annunciata la nuova lista dei migliori ristoranti del mondo. Quest’anno la cerimonia si è tenuta nella città basca di

flexitariani

Cresce il numero di flexitariani, consumatori “flessibili” e consapevoli

  Non sono vegetariani, né vegani. I flexitariani –  il cui nome deriva dalle parole inglesi flexible (flessibile) e vegetarian (vegetariano) – sono coloro che seguono per la maggior parte del tempo una dieta “plant based” ma che non rinunciano anche al consumo di proteine animali di tanto in tanto. Questa tendenza sembra avere sempre

progetto filiere

Dai campi al supermercato: cosa sappiamo delle “Filiere” agricole?

    Rosarno e Foggia, lo sfruttamento dei braccianti e l’emergenza dei migranti: è a questo che siamo abituati a pensare quando si parla di caporalato, ma la questione è più profonda, complessa e intricata. Per questo il giornalista Antonello Mangano che da anni si occupa del tema, ha voluto dar vita a “Filiere”, un’iniziativa

Plastica usa e getta, verso il bando dell’Unione Europea

    Bastoncini per la pulizia delle orecchie, posate, piatti, cannucce, palettine per bevande e aste per palloncini: sono questi alcuni dei prodotti monouso in plastica nel mirino della Commissione Europea. Nelle scorse settimane, infatti, sono state approvate le normative che impongono agli Stati membri di ridurre, a partire dal 2019, il numero di contenitori

report medu rosarno

Rosarno e Gioia Tauro, continua lo sfruttamento dei lavoratori agricoli

    La stagione di raccolta degli agrumi nella Piana di Gioia Tauro, in Calabria, si è conclusa. La maggior parte delle oltre 3.000 persone che hanno lavorato nei campi nei mesi invernali si è spostata, la maggior parte verso Foggia per occuparsi degli asparagi e del trapianto delle piantine di pomodoro. Abbiamo già osservato