Ricette crepes dolci e salate

I segreti per fare le crêpes e le nostre migliori ricette, dolci e salate

Monica Face
2

     

    Dolce o salata: come vi piace la crêpe? Per me c’è solo l’imbarazzo della scelta: adoro sicuramente la versione dolce con crema al cacao spalmabile o marmellata, oppure con ricotta e scagliette di cioccolato e, magari, un po’ di granella di nocciola. Ma anche la variante salata ha il suo perché: con salumi e formaggi, o verdure grigliate, ripassata in forno con una croccante crosticina in superficie, non la trovo per niente male. Dopo avervi suggerito delle idee per realizzarle in versione vegan, oggi ci soffermiamo su alcuni trucchi per farle venire bene e, dopo, abbiamo selezionato per voi alcune tra le migliori ricette con le crêpes, dolci e salate, de Il Giornale del Cibo.

    4 trucchi per fare le crêpes 

    Avere a disposizione gli strumenti giusti, inserire gli ingredienti seguendo alcune accortezze, far riposare l’impasto in frigorifero e avere attenzione durante la fase di cottura: ecco i quattro trucchi per ottenere delle crêpes perfette.

    Strumeni crepes

    Africa Studio/shutterstock.com

    Gli strumenti giusti 

    Partiamo dagli strumenti. Per realizzare l’impasto delle crêpes è utile avere a disposizione una frusta, elettrica o manuale. Se non l’avete, mescolate la farina delicatamente con una forchetta, ma cercate di evitare la formazione dei grumi.

    La padella giusta per la cottura è quella con i bordi bassi e con il fondo antiaderente. Anche in questo caso, se ne siete sprovvisti, potete usarne una qualsiasi, escludendo però quelle con bordo alto perché non vi consentirà di girare le crêpes agevolmente.

    Infine, una paletta piatta per crêpes è l’ideale per girarle a metà cottura. In mancanza, usate un cucchiaio di legno piatto, facendo attenzione agli utensili che potrebbero graffiare la padella.

    Per un impasto perfetto

    Impasto crepes

    Anastasia_Panait/shutterstock.com

    Il primo trucco da seguire quando si preparano le crêpes è quello di mischiare bene le uova con lo zucchero. All’impasto va poi inserito il burro: è importante infatti, farlo fondere a bagnomaria, senza bruciarlo e versarlo nell’impasto gradualmente, mescolando con delicatezza. L’ultimo, ma non per importanza, accorgimento da seguire per ottenere un buon composto, riguarda la farina: inserirla tutta assieme, o mescolarla in maniera disomogenea, vi farebbe correre il rischio di creare i grumi fastidiosi in ogni preparazione, a maggior ragione in un impasto sottile come questo. È fondamentale quindi setacciare la farina con un passino: aggiungetela poi all’impasto un po’ alla volta e mescolate delicatamente, meglio se con una frusta. Se, nonostante questo, vi accorgete che si è formata qualche “pallina”, vi suggerisco di passare l’impasto attraverso un colino, facendolo scendere un po’ alla volta e aiutandovi con un cucchiaio di legno.

    Il riposo in frigo

    Altro fondamentale passaggio per fare delle crêpes perfette è il riposo in frigorifero. Dopo aver completato la preparazione dell’impasto, versatelo in una ciotola coprendolo con pellicola trasparente per almeno mezz’ora. Se ben conservato, in un contenitore con chiusura ermetica, potete prepararlo anche il giorno prima. Sarà sufficiente poi mescolare delicatamente con un cucchiaio e lasciarlo a temperatura ambiente per una decina di minuti prima di cuocere.

    Per una cottura a regola d’arte 

    Cottura crepes

    Ja Het/shutterstock.com

    Anche sulla cottura è importante seguire alcuni passaggi: prima di tutto scaldate la padella e, quando, avvicinando la mano, sentirete il calore, ungetela con una noce di burro. Una volta fuso quest’ultimo, allontanatela  dal fuoco e mettete un mestolo di impasto, facendolo roteare velocemente per ricoprire tutta la superficie: è fondamentale, infatti, fare questa operazione lontano dalla fonte di calore per evitare che il composto inizi a solidificarsi subito, creando così uno spessore disomogeneo: troppo alto e crudo in alcuni punti, e sottile e bruciacchiato ai bordi.

    Attenzione anche alla quantità che dovrà essere proporzionata alle dimensioni del tegame: versando molto impasto in una padella troppo piccola, infatti, correreste il rischio di avere una crêpe troppo alta. Se vi accorgete di qualche spazio irregolare, aggiungete un cucchiaino di impasto proprio dove serve, ma sempre molto rapidamente. Quando sulla superficie inizieranno a comparire delle bollicine, sollevate delicatamente il bordo con una paletta piatta e verificatene la cottura: se si alza facilmente, potete sollevare anche la parte centrale e poi, con un rapido gesto, potete capovolgerla proseguendo, quindi, la cottura di trenta o quaranta secondi. Infine, spostatela in un piatto e proseguite con la preparazione delle altre crêpes.

    Crêpes in bottiglia

    Se volete realizzare delle crepes velocemente e senza sporcare troppi utensili, il suggerimento è quello di realizzarle in bottiglia. Procuratevene una, lavata e asciugata, e, attraverso un imbuto, versate prima gli ingredienti secchi: setacciare la farina, unite lo zucchero e mescolate. Aggiungete quindi quelli liquidi un po’ alla volta. Chiudete in maniera ermetica e agitate velocemente fino a che non vi renderete conto di aver ottenuto un impasto omogeneo. Sistematelo in frigorifero per l’adeguato riposo. Quindi, estraete dal frigo, prelevate un po’ di impasto alla volta e procedete alla cottura.

    Crêpes: alcune varianti per una nota in più

    Il bello delle crêpes è che possono essere preparate in duplice versione: il loro sapore neutro, infatti, consente di farcirle sia con cioccolato, marmellata o crema, per la versione dolce, che con prosciutto e mozzarella, zucchine, funghi o altra verdura, per un variante salata. Possono essere quindi personalizzate giocando con gli ingredienti, tra cui anche le farine, per creare varianti con una spinta in più. Vediamone qualcuna.

    Dalle crêpes al cioccolato a quelle salate: come aromatizzare

    Varianti crepes cioccolato

    Viktor Kochetkov/shutterstock.com

    Se volete rendere speciali le vostre crêpes, potete aromatizzarle personalizzandole in base ai vostri gusti. Oltre al rum o al grand marnier, che spesso si utilizzano per la versione dolce, potete aggiungere anche degli aromi di vaniglia o una scorzetta di limone. Per una versione dark, invece, unite alla farina un paio di cucchiai di cacao amaro in polvere. Nella variante salata, invece, potete aggiungere un po’ di parmigiano grattugiato e del pepe nero per dare un gusto più deciso. Una volta cotte e farcite con salumi o formaggi, potete sistemarle in una teglia con l’aggiunta di un po’ di parmigiano e ripassarle facendole gratinare un po’ in superficie.

    Crêpes alla birra

    Vi avevo già dato dei suggerimenti su come usare la birra in cucina. Tra le varie ricette da poter realizzare con questa gustosa bibita, ci sono anche le crêpes. Nella preparazione del dolce, infatti, la parte liquida, che solitamente è a base di latte, può infatti essere sostituita parzialmente o integralmente dalla birra, conferendo una nota di gusto più deciso e un colore leggermente ambrato.

    crepes alla birra

    frantic00/shutterstock.com

    Crêpes senza farina 

    Come abbiamo spiegato all’inizio, la farina è un ingrediente fondamentale in quanto conferisce la giusta consistenza alle crêpes. In caso di intolleranze o allergie è possibile sostituirla con fecola di patate o farina di riso, scegliendo se usarle alternativamente o miscelandole insieme. Anche in questo caso è opportuno setacciarle prima e aggiungerle al resto dell’impasto in maniera graduale, mescolando delicatamente con una frusta per evitare la formazione dei grumi.

    Crêpes senza lattosio

    Nel caso si abbia la necessità di eliminare il lattosio nella preparazione delle crêpes,  potete sostituire il latte vaccino con le bevande vegetali, come quelle a base di soia o di riso, avendo cura di di ridurre leggermente la quantità di zucchero. La componente grassa, ossia il burro, può invece essere sostituito dall’olio di semi o d’oliva.

    Come fare le crêpes dolci: le nostre 4 migliori ricette

    Per la felicità dei golosi ecco una selezione delle nostre migliori ricette di crepes, suddivise tra dolci e salate. Voi quale versione preferite? Con la marmellata, con il cioccolato fondente, con la nutella o con la crema di limone? Scegliete la versione dolce che vi fa più gola.

    Crepes dolci nutella

    BMProductions/shutterstock.com

    Pfannkuchen Crêpes senza burro

    In questa versione il burro viene sostituito dall’olio. Una volta preparata potete scegliere se farcirle con cioccolato fuso, crema al cacao o marmellata.

    Cosa ti occorre 

    • farina
    • uova
    • latte
    • sale
    • lievito in polvere
    • olio d’oliva

    Tempo di preparazione: 15 minuti + 10 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Crespelle alla nutella

    La tradizionale versione di crêpes dolci è con una farcia di nutella e una spolverizzata di zucchero a velo sopra.

    Cosa ti occorre 

    • farina
    • uovo
    • latte
    • burro
    • nutella
    • zucchero a velo

    Tempo di preparazione: 15 minuti + 10 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Crespelle dolci con crema di limone

    Le tradizionali crêpes, aromatizzate con rum e scorza d’arancia, in questa versione sono farcite con una golosa crema al limone e servite con frutta fresca, cioccolato fondente e zucchero a velo.

    Cosa ti occorre 

    Per la pasta

    • uova grandi
    • farina
    • zucchero
    • burro fuso
    • rum (in alternativa Grand Marnier)
    • latte
    • scorza di arancia grattugiata

    Per la crema

    • uova intere
    • tuorli
    • zucchero
    • burro
    • panna montata non zuccherata (mai spray)
    • buccia di limone grattugiata

    Per la decorazione

    • ananas
    • mandarancio
    • uva
    • cioccolato fondente
    • zucchero a velo

    Tempo di preparazione: 20 minuti + 15 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Crêpes alla marmellata rosa con crema di cioccolato

    Insolite, originali ed elegantissime le crêpes alla rosa: la particolarità sta nel bagnarle con il liquore alla rosa e poi farcirle con la marmellata alla rosa. La magia di questa ricetta non finisce qui: fate sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria e colatelo sulle crêpes come se fosse una goduriosa cascata e poi decorate con della granella di mandorle. Rimarrete deliziati da questa esplosione di sapore!

    Cosa ti occorre

    • crêpes

    Per il ripieno

    • barattolo di marmellata di rose
    • liquore alla rosa
    • tavoletta di cioccolato bianco
    • latte
    • mandorle in granella
    • roselline di zucchero

    Tempo di preparazione: 15 minuti + 10 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Ricette salate con le crêpes

    Il bello delle crêpes è che con la stessa base, leggermente modificata, si può non solo creare la versione salata, farcita con formaggio, prosciutto o verdure, ma dei veri e propri primi piatti. Ecco qualche idea.

    Lasagne di crêpes

    La genialità delle crêpes sta anche nel poterle piegare o impilare l’una sull’altra in diversi modi, ad esempio facendo delle lasagne di crêpes, strati di impasto soffice alternati al sapore della farcia. È un primo piatto vegetariano davvero sorprendente, ma allo stesso tempo semplicissimo da preparare.

    Cosa ti occorre 

    • uova
    • farina
    • latte
    • burro
    • mozzarella
    • zucchine
    • pinoli
    • parmigiano reggiano
    • passata di pomodoro

    Tempo di preparazione: 25 minuti + 25 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Torta di crêpes al pomodoro

    Queste crêpes si presentano a forma di torta, molto simile alla lasagna, anche se vanno preparate in uno stampo tondo e farcite con un sugo di pomodoro, basilico e caciocavallo. Scegliete poi voi se servire la torta come antipasto o primo piatto.

    Cosa ti occorre 

    • uova
    • farina
    • latte
    • polpa di pomodoro a pezzi
    • caciocavallo primo sale grattugiato
    • provola fresca (o altro formaggio fondente)
    • basilico
    • olio d’oliva extra vergine
    • sale
    • pepe

    Tempo di preparazione: 25 minuti + 15 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Crêpes con radicchio, noci e fonduta 

    Un’altra idea per farcire le crêpes salate è con radicchio, noci e fonduta: il gusto sarà speciale perché il sapore amarognolo del radicchio si accosterà benissimo con la dolcezza del formaggio. Anche in questo caso i modi per chiuderla e garantire una bella presentazione sono tantissimi: a caramella, a saccottino, a cannellone o anche a fazzoletto.

    Cosa ti occorre

    Per le crespelle

    • uova
    • latte
    • farina di grano saraceno
    • acqua
    • farina 00
    • olio d’oliva extra vergine
    • besciamella

    Per la fonduta al Castelmagno

    • Castelmagno
    • latte

    Per la farcia 

    • ricotta di pecora
    • radicchio rosso
    • parmigiano reggiano
    • sale
    • pepe
    • noci

    Tempo di preparazione: 20/25 minuti + 30 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: SÌ

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

    Cannelloni di crêpes

    In questa versione le crêpes vengono farcite con prosciutto e mozzarella e poi arrotolate a mo’ di cannelloni e ripassate in forno per la gratinatura.

    Cosa ti occorre 

    • uova
    • farina
    • latte
    • besciamella
    • pasta in bianco
    • prosciutto cotto a dadini
    • mozzarella

    Tempo di preparazione: 30 minuti + 25 minuti di cottura

    Vegano: NO

    Vegetariano: NO

    Gluten free: NO

    Lactose free: NO

     

    Cosa ne pensate di queste idee per fare le crepes? Preferite la versione dolce o quella salata?

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *