Crescere a tavola

L’obesità infantile in età scolare è purtroppo ancora molto diffusa nel nostro paese, ed è talvolta causa di disturbi cronici, che si protraggono talvolta fino all’età adulta. Non tutti i genitori italiani però ne sono al corrente, e spesso sottovalutano il sovrappeso dei loro figli: ne è prova il fatto che il 37% delle madri dei bambini obesi pensi che il loro figlio o la loro figlia sia normopeso. Per attirare l’attenzione dei nostri lettori sul problema, da aprile a ottobre 2018, abbiamo puntato i riflettori della nostra testata sull’alimentazione dei più piccoli, sull’importanza di trasmettere loro delle sane abitudini a tavola, ma anche sulle difficoltà che, quotidianamente, i genitori incontrano nel portare avanti questo proposito. Se è vero infatti che #CrescereAtavola vuol dire “mangiare per diventare grandi”, è ancor più vero che “crescere bene” richiede impegno e consapevolezza da parte di mamme e papà, e una grande attenzione da parte di chi, insieme ai genitori, ha il compito delicato di prendersi cura dell’educazione, dell’alimentazione e della salute dei più piccoli.
#crescereatavola

Consumi low cost: le ragioni economiche sono causa di obesità infantile?

    Una percentuale compresa tra il 10 e il 30% della popolazione europea è obesa, secondo le stime fornite all’Organizzazione mondiale della sanità dai paesi membri dell’Unione Europea. Si tratta di un dato che, secondo la guida “Obesità e disuguaglianze” redatta dall’OMS stessa, andrebbe scorporato poiché non tiene conto di fattori socio-economici e culturali:

#crescereatavola

Come convincere i bambini a mangiare frutta e verdura?

    Tra i palati più difficili da conquistare ci sono, spesso, quelli dei bambini. Diffidenti rispetto a quanto non conoscono, non è raro che cambino abitudini repentinamente mano a mano che crescono oppure che rifiutino, con assoluta intransigenza, alcuni alimenti sani. Convincere i bambini a mangiare frutta e verdura, però, è fondamentale perché una

cibo per bambini #crescereatavola

Bambini e alimentazione sana: i risultati del nostro test

    A maggio all’interno della campagna di sensibilizzazione “Crescere a Tavola” abbiamo lanciato un sondaggio sulla pagina facebook de Il Giornale del Cibo e un test sul magazine, per chiedere ai nostri lettori di raccontarci quali erano gli alimenti più amati e quali i più odiati dai loro bambini e da cosa era composta

mangiare in famiglia fa bene ai bambini #crescereatavola

Bimbi più sani e socievoli: perché condividere i pasti in famiglia fa bene

    Quanto una dieta sana e bilanciata sia un’ipoteca sulla salute presente e futura è ormai risaputo, così come ogni genitore è consapevole dell’influenza che le sue indicazioni e le sue ricette abbiano un impatto sulle abitudini dei propri figli. Quello che, invece, talvolta si tende a sottovalutare è l’importanza della condivisione del pasto.

dieta per bambini #crescereatavola

Dieta sana per bambini a prova di nutrizionista

    L’obesità infantile è un fenomeno la cui diffusione a livello globale cresce in maniera preoccupante e, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, le cause principali sono da ricercarsi nei cosiddetti junk food e nelle bevande zuccherate. A questi fattori di rischio si uniscono anche gli stili di vita, soprattutto nel mondo occidentale, che facilitano

Alimentazione bambini test #crescereatavola

Quanto è sana l’alimentazione di tuo figlio? Scoprilo con il nostro test

“Mio figlio mangia abbastanza verdura?” oppure “possiamo dargli quella merendina o lo stiamo viziando?” I genitori sanno bene come queste domande, e molte altre sulla sulla salute e sull’alimentazione dei bambini affollano la mente quando si siedono a tavola con la famiglia, soprattutto se consapevoli dei rischi che pediatri e specialisti denunciano, supportati dall’Organizzazione Mondiale

come curare obesità infantile #crescereatavola

Obesità infantile: come curarla e come fare prevenzione

  Il Giornale del Cibo si è più volte occupato di obesità infantile, un fenomeno mondiale di proporzioni preoccupanti che riguarda circa 40 milioni di bambini sotto i 5 anni, Italia compresa. Si tratta di una patologia le cui conseguenze per la salute, in particolare lo sviluppo di malattie croniche, non sono da sottovalutare, ma

obesità infantile conseguenze #crescereatavola

Obesità infantile: quali sono i rischi per la salute dei bambini?

  Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, l’obesità si può considerare addirittura come una delle epidemie più gravi del millennio. Una presa di posizione forte, quella dell’OMS, che mira a porre l’attenzione su questa patologia, ma soprattutto su quanto si può fare per prevenirla. Infatti, soprattutto se ci dedichiamo ai più piccoli, prima che l’eccesso ponderale

in forma a scuola #crescereatavola

“InForma a scuola”: cibo sano e movimento contro l’obesità infantile

Obesità e sovrappeso rappresentano, nella contemporaneità, un problema radicato, diffuso e grave, tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha parlato di “epidemia del nuovo millennio”. Preoccupano, in particolare, le conseguenze sulla salute, a medio e lungo termine, per la comparsa di diabete, malattie cardiovascolari e respiratorie, cancro, ma anche problemi psico-sociali. Per questa ragione, medici,