Trucchi in Cucina

Quante volte vi è capitato di dover diliscare un pesce e non avere la minima idea di come si faccia? Qual è la tecnica migliore? Esistono dei trucchi per mantenere vivo il colore della verdura anche in cottura? In questa categoria di articoli troverete tutti i consigli e le tecniche di cui avete bisogno per cucinare bene e realizzare piatti da veri gourmet. Segreti che vi renderanno la vita davanti ai fornelli più semplice e a volte anche divertente, ma troverete anche piccoli “trucchetti” molto utili, della serie… “i rimedi della nonna sono sempre validi”, e anche i nostri trucchi in cucina.
Pasta Madre

Come fare la Pasta Madre

La pasta madre, o lievito naturale, è un impasto realizzato con farina e acqua lasciato maturare per un determinato lasso di tempo. Durante questo periodo, i lieviti e i batteri presenti nell’aria e nella farina danno vita ad un processo di fermentazione. Avviene una particolare reazione poiché questi microrganismi si nutrono di zuccheri complessi come

Come conservare la carne

Consigli per conservare la carne

Dopo aver visto come congelare il pesce fresco, vi vogliamo dare qualche consiglio su come conservare la carne. Anche la carne, infatti, ha tempi di deterioramento piuttosto veloci, quindi, soprattutto d’estate, conviene partire già da casa con borse termiche per mantenere costante la temperatura nel trasporto dal negozio. I batteri attaccano la carne quando si

Come usare le salse

Come usare le salse in cucina

Tra le salse da condimento, maionese e ketchup sono le più conosciute e le più impiegate in cucina: basti pensare all’insalata russa, dove la maionese è la protagonista, o all’abbinamento ketchup e patatine fritte. Ma le salse da condimento sono anche molte altre e offrono una scelta quasi sterminata. Lo scopo delle salse da condimento

Crudité

Crudité: come scegliere il pesce da mangiare crudo

Con l’arrivo del calore estivo sale la voglia di cibi freschi e in un Paese circondato dal mare, come il nostro, le voglie non vengono solo di gelato e frutta, ma anche di carpacci, tartare e crudité di pesce. Oltre la sushi-mania, in Italia il crudo di pesce è proprio una tendenza, tanto da aver

Preparare la gelatina

Come utilizzare la Gelatina e l’Agar Agar

La Gelatina e l’Agar agar sono due gelificanti, con differenti caratteristiche, utilizzati in cucina ed in special modo in pasticceria per ottenere particolari consistenze con una buona stabilità. Gelatina animale: caratteristiche La Gelatina animale in origine era chiamata “colla di pesce” perché era estratta dalla vescica natatoria di alcuni pesci come lo storione. Oggi è

Pesce per sushi

Come scegliere il pesce per il sushi

Tutti parlano di sushi, tanti lo adorano, ma quanti lo conoscono veramente? Pare che l’origine del sushi sia in realtà cinese e che solo nel 1820 sia nata la ricetta tutta nipponica di questi bocconcini di riso e pesce crudo, che ha fatto impazzire il mondo. Le varianti di sushi sono veramente tante e noi

Come apparecchiare la tavola

Come apparecchiare la Tavola – La video-guida

Gabriella Melindi, responsabile Banqueting di CIR food, ci racconta come apparecchiare la tavola per occasioni speciali come Natale, Pasqua o San Valentino: dove e come vanno posizionate le posate, i bicchieri da scegliere, e come creare un bel centro tavola. Riepiloghiamo anche qui le istruzioni contenute nel video: Apparecchiare la tavola: scegliere la tovaglia La

in-cucina-con-l-arancia

Cucinare con l’arancia

L’arancia vanta già una deliziosa e capillare presenza in pasticceria fatta di torte, creme, bavaresi, bignè, crêpe, canditi e altre dolcezze. Ora, dopo i suggerimenti della nuova cucina italiana che incoraggia l’uso della frutta nelle preparazioni salate, le si spalancano finalmente anche le porte della cucina, dove mostra di possedere tutti i requisiti per diventare

in-estate-cuociamo-al-vapore

La cucina al vapore

Che la cottura al vapore sia la più sana è una cosa risaputa. Anzitutto non occorrono grassi per la cottura. L’eventiale grasso per condire viene aggiunto all’alimento già cotto a crudo. Se, come è auspicabile, questo grasso è l’olio extravergine di oliva, si avranno solo vantaggi per la salute. Il vapore mantiene anche inalterate le sostanze nutritive degli alimenti e conserva il sapore naturale

la-cucina-del-vino

Vino: la cucina del vino

Dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, dal Piemonte alla Puglia, il vino è un ingrediente di largo utilizzo nella cucina tipica italiana. Il sapore di molte ricette viene arricchito con rossi o bianchi secchi, ma non è raro trovare pietanze sfumate con spumanti o, in molti casi, vini dolci. Durante la cottura la parte alcolica

alcol-etilico

L’alcool etilico

La grande fortuna che i prodotti contenenti alcool etilico – e cioè i vini, le birre, i distillati e i liquori – hanno avuto nella storia dell’alimentazione dipende in larga misura dalla penuria di acqua pura e potabile, soprattutto nei grandi centri abitati dell’antichità o del terzo mondo contemporaneo. L’agglomerarsi delle popolazioni in città sempre più

Come spurgare le lumache

Come Spurgare le Lumache: i nostri consigli

Talmente amate in Francia da essere divenute uno dei piatti nazionali, le lumache ormai sono in vendita nei mercati e supermercati, in letargo o no. Le più pregiate sono le cosiddette “vignaiole” dal guscio color nocciola chiaro. Prima di cucinarle occorre farle spurgare. Per quelle in letargo (lumache “dormiglione” o “opercolate” o “murate”) la spurgatura

teflon-colpevole-o-innocente

Teflon: colpevole o innocente?

Il Teflon è un materiale relativamente nuovo concaratteristiche molto particolari. Scoperto da una cinquantina d’anni, si distingue dagli altri elementi per questa proprietà: resta abbastanza stabile in un bell’intervallo di temperature, respinge fortemente l’acqua da se stesso e soprattutto ha una tremendainerzia chimica, cioè non si scioglie e non reagisce praticamente a niente. Fra le

alluminio alimenti

Il parere dell’esperto sulla Conservazione degli Alimenti: l’Alluminio fa male?

Parlando di “Alluminio” si dovrebbe condurre una doppia analisi: una riguardante la conservazione degli alimenti, l’altra la tossicità di questo materiale. Alluminio per Alimenti: una doppia analisi Conservazione degli Alimenti Per quanto riguarda il primo punto, è noto che gli alimenti freschi lasciati a se stessi in breve si deteriorano, in seguito a una serie

asparagi-come-utilizzarli-al-meglio

Asparagi: Come Utilizzare Al Meglio Gli Asparagi Coltivati

Naturalmente molta attenzione al momento dell’acquisto: devono essere freschissimi, turgidi di linfa, il capolino deve essere integro e le “squame” ben compatte e aderenti. Prima di tutto lavateli bene, asciugateli e da ogni uno tagliate un cm di base. Poi con un pela patate ben affilato pelateli per bene, a seconda dell’uso previsto si sceglierà

tempi-di-cottura-di-rni-e-pesci

Tempi Di Cottura: Carni E Pesci Alla Griglia

Manzo Filetto 800 gr circa 25 min Entrecote (controfiletto ) 300 gr circa 13 min Roasbeef 1,2 kg circa 40 min Vitello Steak di rognonata 250 gr circa 12 min Arrosto di spalla 1 kg circa 50 min Geretto 1 kg circa 90 min Spiedini gr. 250 ( dadi di 3 cm) circa 10 min

ciclamato

Ciclamato

Si tratta di un dolcificante scoperto nel 1937, inizialmente utilizzato per rendere meno amare alcune medicine, soprattutto antibiotici e farmaci per l’infanzia. Anche il ciclamato, come la saccarina, ha un retrogusto amaro e spiacevole ma la cosa buffa è che se si aggiunge ciclamato alla saccarina, la miscela perde la sua amarezza. Così viene spesso

Sucralosio

Si tratta di un dolcificante di sintesi con un potere dolcificante elevatissimo: circa il doppio della saccarina, quattro volte l’aspartame e fino a mille volte più dello zucchero comune! Si ottiene per trattamento chimico del comune zucchero da tavola, il saccarosio, ma non è assolutamente presente in natura (nonostante alcune pubblicità davvero ingannevoli negli USA

Acesulfame K

Un altro dolcificante che si trova negli alimenti “senza zucchero” e quindi destinati a prodotti “dietetici”, è l’acesulfame K, dove “K” sta per potassio. Fu scoperto appena due anni dopo l’aspartame, cioè nel 1967, da un chimico tedesco. Ha un potere dolcificante simile all’aspartame e a circa la metà della saccarina. Ha anch’esso un debole