come conservare la verdura in frigo

Come conservare la Verdura in frigo: accorgimenti e consigli

Elisabetta Pacifici

Andate dal fruttivendolo una volta a settimana e non sapete come conservare per così tanti giorni la verdura fresca in frigorifero? Lo spreco alimentare è un problema largamente diffuso, spesso si butta molta verdura andata a male, non perché siano passati troppi giorni da quando l’abbiamo acquistata ma perché non sappiamo come conservarla correttamente in frigorifero.
Oltre alla freschezza cambia anche il sapore, una verdura tenuta per diversi giorni nel modo giusto rimane comunque gustosa al palato, mentre, quando la si conserva in un sacchetto qualsiasi, esposta ad un’alta percentuale di umidità, diventa subito insapore. Dovete sapere che non esiste una regola generale, ogni tipo di verdura ha un suo metodo di conservazione, anche se una cosa è certa: bisogna sempre togliere la verdura dai sacchetti di plastica con cui l’abbiamo impacchettata al supermercato, per permetterle di respirare. Bando alle chiacchiere, vediamo insieme come conservare la verdura fresca in frigorifero per diversi giorni.

conservare le verdure

Come conservare la Verdura in frigo correttamente

Come conservare l’insalata

Appena tornati dal supermercato togliete l’insalata dal sacchetto di plastica dove l’avete confezionata e versatela in una ciotola con dell’acqua fredda, per far aumentare l’umidità interna delle foglie e renderle croccanti per più tempo. Una volta lavate ed asciugate, mettetele  in un sacchettino di plastica, fate uscire tutta l’aria e chiudete. Praticate dei piccoli fori sul sacchetto con uno spillo, questo è un passaggio fondamentale iche servirà   a far respirare la vostra verdura, che tirerà fuori i i gas che altrimenti nel sacchetto la farebbero  invecchiare in fretta. L’insalata può essere riposta nel cassettino basso del frigo, il posto più umido. In questo modo l’insalata si conserverà  per 3 giorni se tagliata, per 5 con le foglie intere.

Come conservare gli asparagi

Come per l’insalata anche gli asparagi possono essere conservati in un sacchetto microforato, chiusi e poi messi nel cassettino che trovate in basso nel frigorifero. Altrimenti, un’alternativa  efficace è quella di tagliare loro la parte bassa, inserirli in un bicchiere pieno d’acqua (come fossero fiori) e poi riporli su un piano del frigo. In questo modo rimarranno umidi ma dureranno anche 3 – 4 giorni (non di più). Ed ecco che non avete più scuse, mettetevi ai fornelli e tirate fuori il meglio di voi stessi per preparare un risotto agli asparagi a regola d’arte!

conservare gli asparagi

Come conservare le patate

Mettere le patate in frigorifero vi sembra un’eresia? E invece non è così sbagliato, soprattutto per le patate novelle che hanno una buccia sottile e facilmente attaccabile dalla muffa. La temperatura ideale di conservazione di questo alimento è tra i 5 e i 10 gradi. In tempi antichi era facile trovare un luogo con questa temperatura perché le dispense non erano di certo poste all’interno delle abitazioni, ora l’unico luogo più refrigerato della casa è il frigorifero ma se avete un garage o una casettina di legno dove metterle: tenetele in un sacchetto di carta aperto, dureranno per diversi mesi, altrimenti, in frigorifero, le novelle, si conservano per due settimane.

Come conservare le cipolle

Alzi la mano chi di voi mette le cipolle nel cassettino basso del frigo… siete in molti! Le cipolle vanno conservate su un ripiano del frigorifero, chiuse in un sacchetto di carta. Solo così si conservano dalle 2 settimane fino a un mese. Anche la cantina o la dispensa possono andare bene ma bisogna che siano luogo buie e che la temperatura all’interno non superi i 10 gradi. Una volta affettata, la cipolla avanzata può essere conservata in una busta di carta, nel solito ripiano del frigorifero ma per 3 giorni al massimo. Ora che sapete come conservarle, buttatevi su questa deliziosa ricetta: marmellata di cipolle rosse di tropea, da spalmare sopra i formaggi o da accompagnare ad un tagliere di salumi.

conservare le cipolle

Come conservare l’aglio

Anche l’aglio, come le patate e le cipolle, deve essere conservato ad una temperatura di 10 gradi. Per mantenerlo fresco più a lungo bisogna conservarlo in frigorifero e non, come è usuale fare, a temperatura ambiente e attenzione: mai chiuderlo nel cassettino delle verdure, altrimenti germoglia in pochissimi giorni. Se è ancora intero e quindi non ha un odore pungente può essere conservato sul ripiano del frigo senza senza un involucro intorno, dopo averlo usato invece, va tenuto  in un sacchetto di carta. Se guardando in frigo avete trovato degli spicchi di aglio da utilizzare,  provate questo Olio aromatizzato all’aglio, sarà perfetto per arricchire qualunque preparazione.

Come conservare le carote

Le carote fanno parte della famiglia delle radici, per questo motivo possono essere conservate per giorni senza perdere alcuna sostanza nutritiva quantomeno sapore. Avete presente quando mangiandole sentite uno strano retrogusto amaro? Ecco, quella parte amara si forma solo se le carote vengono a contatto con frutta e verdura che produce etilene come: mele, pomodori e patate, per cui mettetele in un sacchetto di plastica chiuso e riponetele in frigorifero lontano da questi alimenti. Un altro ottimo modo per conservarle è chiuderle in un contenitore di polistirolo (come quello del gelato per intenderci), saranno fresche per settimane e potrete preparare una perfetta Torta di Carote in qualsiasi momento.  

conservare le carote

Come conservare l’avocado

Per fare una guacamole perfetta ci vuole un avocado maturo al punto giusto, sapete come conservarlo in frigorifero? Intero si può tenere su di un ripiano per 3 giorni senza che perda  il sapore, ma una volta tagliato la superficie si annerisce in pochi minuti perciò  esiste un modo semplice:  prelevate la metà che vi serve e conservate l’altra parte con il nocciolo attaccato, servirà a rallentare  il processo di ossidazione. A questo punto dovrete solo strofinare la polpa con mezzo limone e conservare l’alimento all’interno di un sacchetto di plastica facendo uscire tutta l’aria.

Prosegue il nostro percorso sulla frutta e verdura di stagione, vi abbiamo consigliato le ricette per dicembre ora sta a voi scegliere quale provare, soprattutto ora che sapete come conservare la verdura in frigo.

Elisabetta Pacifici

Elisabetta è nata a Roma, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di cultura, cibo, cinema e curiosità. Il suo piatto preferito è il risotto, perché si può fare in moltissimi modi e non annoia mai. In cucina non posso mancare le erbe e le spezie, perché sono il tocco in più che rende unica qualsiasi preparazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi