come conservare l'insalata

Trucchi in Cucina: come si conserva l’Insalata d’Estate?

Ilaria De Lillo

L’abbiamo invocato a gran voce, e il grande caldo è arrivato. Oltre a portare buon umore, sole e annunciare giornate di mare, aumenta la voglia di piatti leggeri e freschi, come l’insalata. Gustosa e personalizzabile, l’insalata dà campo libero alla creatività in cucina ed è buonissima arricchita con altre verdure, frutta secca, formaggio e ogni ingrediente preferito. Tuttavia, se nel weekend facciamo la spesa per l’intera settimana e ne acquistiamo troppa, l’insalata non riesce a mantenersi fresca a lungo con il caldo, anche se viene conservata in frigo. Volete gustarla sempre fresca e croccante? Allora è necessario seguire questi consigli pratici su come conservare l’insalata nel modo migliore. Così avrete un mix energetico e ricco di vitamine per più giorni.

Come conservare l’insalata: trucchi e accorgimenti

Lavare con cura e scegliere le foglie migliori

lavare insalata

La prima operazione da compiere, non appena portate a casa la spesa, è lavare accuratamente l’insalata per conservarla più a lungo. Tagliate il ceppo ed eliminate le foglie più esterne e quelle che vi sembrano più rovinate, poi immergetele in una bacinella di acqua fredda e mezzo cucchiaio di bicarbonato. Tenetela in ammollo per almeno 10 – 15 minuti. Successivamente cambiate l’acqua e lasciate ancora in ammollo per 2-3 minuti.

Per conservare l’insalata, attenzione all’umidità

Una volta scolata l’insalata, asciugate le foglie singolarmente in modo da evitare che si formi umidità. La centrifuga vi può aiutare, ma non elimina completamente le gocce d’acqua sulle foglie, quindi è preferibile prendere un canovaccio da cucina e asciugare manualmente. Assicuratevi che anche il contenitore in cui dovrete conservarla sia perfettamente asciutto poiché, nel caso in cui ci siano ancora delle gocce nella ciotola o non abbiate asciugato bene l’insalata, l’umidità la renderà molle e favorirà la formazione di muffa.

Contenitore a prova di insalata

insalata conservare

Posizionate un foglio di carta da cucina assorbente sul fondo del contenitore dove conserverete l’insalata (preferibilmente di vetro) e adagiatevi sopra le foglie. A cosa serve la carta assorbente se siamo già stati attenti ad asciugare l’insalata? Le verdure contengono molta acqua, quindi anche asciugandole bene inevitabilmente si formerà altra umidità all’interno del contenitore. La carta nel fondo della ciotola assorbirà così l’acqua formatasi dopo la conservazione e la vostra lattuga sarà ancora croccante!

Dopo di che, coprite il contenitore con un coperchio o con la pellicola da cucina in modo da sigillare bene i bordi: anche l’aria può danneggiare l’insalata, quindi è necessario impedire che si accumuli all’interno della ciotola.

Conservate in frigo e… mangiate!

insalata

Una volta sigillato il coperchio, conservate l’insalata in frigo, pronta per essere condita e mangiata. Ogni volta che aprite il contenitore per prendere delle foglie d’insalata, rimescolate bene la parte rimanente e sostituite il foglio di carta con uno pulito. Se lo farete ogni volta che inizia a sembrare troppo umida, potrete mangiare l’insalata fresca e croccante per almeno una settimana.
Volete avere sempre a portata di mano i nostri consigli su come conservare l’insalata in frigo? Per facilitarvi la vita, abbiamo creato per voi questa infografica.

Avete altri consigli da suggerirci?

 

Infografica-lattuga

 

Ilaria De Lillo

Nata a Foggia, vive a lavora a Bologna. Per il Giornale del Cibo scrive di approfondimenti, eventi e scuola di cucina. Il suo piatto preferito sono le polpette al marsala di nonna Francesca, perché “più che un piatto sono un correlativo oggettivo di montaliana memoria: il profumo di casa, le chiacchiere con papà, la dolcezza di mamma che prepara da mangiare, le risate con mia sorella e i cugini. Insomma, un tripudio di ricordi ed emozioni a tavola”. Per lei in cucina non possono mancare gli ospiti, “altrimenti per chi cucino?”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi