Batata

monique

Introdotta in Italia prima della patata, durante il XVI secolo, è originaria dell’America centrale. Appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae ed è molto conosciuta in Asia. Se appena importata veniva spesso usata, a differenza della patata che inizialmente aveva solo un ruolo ornamentale, oggi la batata è poco diffusa rispetto alla patata. Le coltivazioni sono soprattutto in Veneto, Emilia Romagna e Lazio. Nelle zone temperate è una pianta di stagione, in quelle tropicali vive come pianta perenne.
Ha steli rampicanti che possono raggiungere i tre metri ed i tuberi carnosi, hanno la buccia rossastra e la polpa farinosa, bianca o gialla. Sono più dolci e più calorici delle normali patate e vengono anche utilizzate per la produzione di fecola e di alcool. L’estratto della buccia chiamato caiapo ha forti proprietà antidiabetiche, favorendo l’assorbimento cellulare degli zuccheri.

Composizione chimica per 100 g:
140 kcal, acqua 71%, amido 17,5%, altri carboidrati circa 7,5%, fibra 1%, proteine 1,8%, grassi 0,2%.

Avatar

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *