Ricette estive da congelare

5 ricette estive da preparare in anticipo e da congelare

Monica Face
2

Indice

     

    In estate, a volte, manca proprio la voglia di mettersi ai fornelli. Proprio a causa del caldo, infatti, a tavola vincono i piatti freddi, come una caprese, un’insalata, o magari un vassoio di affettati. Ma questo, ovviamente, non è possibile tutti i giorni. Così, come abbiamo già fatto per la primavera, l’inverno e l’autunno, anche per la stagione più calda abbiamo pensato di mettere insieme delle idee di cene da preparare in anticipo e tenere pronte nel congelatore, in modo che il giorno dell’utilizzo possano essere solo scaldate in forno. Se state pensando che faccia troppo caldo anche per questo, provate a utilizzare dei contenitori adatti al freezer e al microonde: questo tipo di forno, infatti, evita che si diffonda il calore all’esterno. E se proprio non lo avete in casa, allora scaldate il cibo con largo anticipo, nel tardo pomeriggio, in modo che la pietanza possa poi essere gustata tiepida. Vediamo alcune ricette estive da congelare!

    5 ricette estive da congelare e pronte all’uso

    Come già fatto per le altre stagioni, la nostra proposta è di darvi delle idee per preparare alcuni piatti in anticipo che, oltre che comodi, sono anche salutari perché realizzati con prodotti di stagioni, da tirar fuori all’occorrenza quando non sarà più il momento. Ecco perché abbiamo pensato per voi un secondo di pesce a base di filetti di orata accompagnati da un’insalata di fagiolini, delle gustose cotolette di melanzane, una parmigiana bianca di zucchine, dei cestini di verdura per riciclare il pane raffermo per un secondo gustoso e, da ultimo, un guazzetto di seppie da servire con crostini di pane: ecco 5 idee da preparare in anticipo e scongelare al momento giusto!

    Filetti di orata impanati e fagiolini

    Pesce e verdura sono un abbinamento che vince sempre, in particolare se scegliamo quelle di stagione: in questo caso le due pietanze si preparano separatamente, ma si possono servire una accanto all’altra.

    Orata e fagiolini

    Nataliya Arzamasova/shutterstock.com

    Ingredienti per 4 persone

    • 600 g di fagiolini
    • 800 g di filetti d’orata spellati
    • 2 uova
    • 5 cucchiai di pangrattato
    • 1 ciuffetto di prezzemolo
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale
    • 1 limone
    • 2 spicchi di aglio

    Procedimento

    1. Per prima occupatevi della pulizia dei fagiolini. Spuntateli, lavateli e lessateli in acqua bollente fino a che non saranno teneri; quindi, scolateli e teneteli da parte. Quando saranno freddi, sistemateli in una bustina con chiusura ermetica e congelateli. Saranno un ottimo contorno al momento del bisogno. 
    2. Rompete le uova in un piatto fondo, sbattetele leggermente e aggiungete un pizzico di sale. In un altro piatto, mettete il pangrattato il prezzemolo tritato e unite la scorza di un limone grattugiata. Sbucciate gli spicchi di aglio, fateli a fettine e mescolate nel pangrattato, lasciandolo insaporire per 15 minuti
    3. Prendete i filetti di orata, passateli nell’uovo e poi nel pangrattato facendoli aderire bene. Per una migliore doratura fate una doppia panatura. Scaldate un filo d’olio e fate scottare i filetti di orata, senza cuocerli totalmente. Una volta freddi, sistemateli in una teglia adatta al freezer e al forno e congelate.
    4. Il giorno dell’utilizzo, estraete il pesce dal congelatore la mattina, mettetelo su un piatto per raccogliere la condensa e sistematelo in frigo, facendolo scongelare lentamente. Procedete nella stessa modalità anche per i fagiolini. 
    5. Portate il forno alla temperatura di 180 °C, prendete la teglia con i filetti di orata impanati, versate un filo d’olio e fate cuocere per 15 minuti, o comunque fino a che la superficie sarà dorata. 
    6. Nel frattempo, sistemate i fagiolini in una capiente insalatiera e conditeli con sale, mescolando accuratamente. Poi aggiungete olio e limone e girate ancora. Servite i filetti di orata con contorno di fagiolini. 

    Cotolette di melanzane

    Per me, le melanzane sono le protagoniste dell’estate. In questo caso, ve le propongo come cotolette, con una doppia cottura: la prima in padella; per la seconda vi propongo, a scelta, o la frittura, più croccante e golosa, o la versione in forno, per rendere più leggero il piatto. 

    Cotolette di melanzane

    denio109/shutterstock.com

    Ingredienti per 4 persone

    • 3 melanzane
    • 3-4 cucchiai di sale grosso
    • 2 uova
    • q.b. di pangrattato
    • q.b. di parmigiano
    • q.b. di sale fino
    • q.b. di olio per friggere

    Procedimento

    1. Tagliate le melanzane a fette di circa mezzo centimetro. Sistematele in uno scolapasta, cospargetele di sale grosso e sistemate un peso sopra per eliminare l’acqua di vegetazione
    2. Trascorsa un’ora, sbattete le uova in un piatto fondo e aggiungete un pizzico di sale. In un altro piatto, sistemate il pangrattato, aggiungete il parmigiano e mescolate.
    3. Prendete ogni fetta di melanzana, eliminate il sale in eccesso con un po’ di carta da cucina, e passatela prima nell’uovo, poi nel pangrattato. Ruotate per far aderire la panatura anche al bordo
    4. Scaldate l’olio in una padella antiaderente, e friggete le cotolette di melanzane solo un minuto per lato. Scolatele e sistematele in un piatto rivestito con carta per fritti per eliminare l’olio in eccesso. Una volta fredde, sistemate le melanzane in un contenitore adatto al freezer e congelate.
    5. Al momento dell’utilizzo, le vostre cotolette di melanzane potranno essere scongelate in frigo e riscaldate in forno alla temperatura di 160 °C per 8-10 minuti. In alternativa, scaldatele con un filo d’olio in una padella antiaderente ed effettuate una seconda frittura, che dovrà essere più veloce della prima. In questo modo, oltre a ridare croccantezza alle cotolette, eviterete di accendere il forno.

    Parmigiana di zucchine

    Un piatto che faccio spesso perché comodo da preparare in anticipo: in questo caso, la doppia cottura, oltre a evitare l’effetto “lesso”, consente di velocizzare il secondo passaggio in forno. 

    Parmigiana di zucchine

    Fanfo/shutterstcock.com

    Ingredienti per 4 persone

    • 650 g di zucchine
    • 100 g di prosciutto cotto
    • 200 g di mozzarella
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extravergine
    • q.b. di pangrattato

    Procedimento

    1. Tagliate la mozzarella in dadini e mettetela in un colino per eliminare l’eccesso di liquido
    2. Lavate, eliminate le estremità delle zucchine e affettatele con l’aiuto di una mandolina. Sistematele su una placca rivestita con carta da forno e mettetele a forno caldo a 170 °C per 5 minuti; quindi, girate e proseguite per ulteriori 3 minuti. Non occorre che le zucchine siano perfettamente cotte, ma è sufficiente far asciugare l’acqua di vegetazione. 
    3. Prendete un contenitore adatto sia al freezer che al forno, sistemate sul fondo un filo d’olio, poi fate uno strato di zucchine e coprite con il prosciutto cotto tagliato in listarelle. Aggiungete la mozzarella scolata. Versate anche un cucchiaio di pangrattato e un pizzico di sale, ma senza esagerare perché il prosciutto cotto è già molto saporito; quindi, proseguite ripetendo l’operazione. Terminati tutti gli strati rivestite la superficie con abbondante pangrattato e ancora un pizzico di sale. Coprite e mettete in freezer. 
    4. Il giorno dell’utilizzo, estraete dal congelatore e lasciate scongelare in frigo, adagiando il contenitore su un vassoio o un piatto per raccogliere la condensa. 
    5. Portate il forno alla temperatura di 170 °C e fate cuocere per 25 minuti; quindi, per ulteriori 5 minuti proseguite con la cottura a grill per fare in modo che si formi una crosticina dorata. Lasciate riposare a forno spento. Potete servire la parmigiana di zucchine tiepida o a temperatura ambiente.  

    Cestini di zucchine tonde ripiene

    Oltre a trovarle assolutamente sfiziose per via della loro forma, si prestano anche a essere farcite. In questo caso, il ripieno è a base di pane raffermo, salumi e l’interno delle zucchine. Potete prepararle in anticipo e congelarle, terminando la cottura in forno il giorno dell’utilizzo. 

    zucchine ripiene

    Maria Uspenskaya/shutterstock.com

    Ingredienti per 4 persone

    • 8 zucchine tonde
    • 150 g di prosciutto cotto
    • 100 g di mortadella
    • 1 cipolla
    • q.b. di parmigiano
    • 2/3 cucchiai di pangrattato
    • 2/3 fette di pane raffermo
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Per prima cosa tagliate il “cappello” delle zucchine e, con l’aiuto di una scavino per melone, prelevate l’interno delle zucchine e tenetelo da parte (se non avete lo scavino usate un cucchiaio). Mettete un po’ di sale all’interno delle zucchine e capovolgetele per evitare che, durante la cottura, l’acqua rilasciata dalle zucchine faccia ammorbidire eccessivamente l’esterno. Adagiatele su una teglia foderata con carta forno precedentemente stropicciata e inumidita e avviate la cottura in forno a 160 °C per 15/20 minuti.  
    2. Nel frattempo, mettete a spugnare le fette di pane raffermo. In una padellina scaldate un po’ d’olio, aggiungete la cipolla tritata e l’interno delle zucchine sminuzzato; salate e fatele rosolare 5 minuti.
    3. Tagliate grossolanamente il prosciutto cotto e la mortadella. In una ciotola, quindi, mettete il pane ben strizzato, aggiungete gli affettati e un po’ di parmigiano. Unite anche l’interno delle zucchine al composto, mischiando, in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Assaggiate per vedere se il composto è giusto di sale, poi riempite le zucchine tonde. Una volta fatto, sistemate le zucchine in una teglia che possa andare in freezer e poi in forno, coprite bene e congelate. 
    4. Il giorno precedente all’utilizzo, estraete la teglia dal freezer, sistematela su un piatto per raccogliere la condensa e lasciatela scongelare lentamente in un ripiano del frigorifero. La sera, togliete il coperchio aggiungete un cucchiaio di pangrattato su ogni zucchina e infornate a 160 °C per 40  minuti, di cui gli ultimi 5 a grill per creare una crosticina. Lasciate riposare a forno spento per 10 minuti prima di servire. 

    Seppie in guazzetto con crostini di pane

    La preparazione avviene in tegame con il pomodoro. Le seppie viene vengono poi congelate e saranno belle pronte al momento dell’utilizzo. L’unica cosa che dovrete fare il giorno dell’utilizzo è riscaldare il piatto e abbrustolire le fette di pane.

     

    Ingredienti per 4 persone

    • 1 kg di seppie già pulite
    • 250 g di pomodori datterini
    • 100 ml di salsa di pomodoro
    • 8-10 olive 
    • 1 cucchiaio di capperi sottosale
    • 3 spicchi di aglio
    • mezzo bicchiere di vino bianco
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 8 fette di pane tostato

    Procedimento

    1. Per prima cosa lavate le seppie sotto l’acqua corrente, poi tagliatele in rondelle. Fate scaldare un filo d’olio in un tegame, mettete due spicchi di aglio e, quando saranno dorati, eliminateli. Sistemate le seppie e fatele cuocere per 5 minuti, girando di tanto in tanto.
    2. Versate il vino, fate evaporare e proseguite la cottura con un coperchio. Lavate e tagliate a metà i pomodorini, uniteli e continuate a cuocere. Versate anche la salsa, aggiungendo un pizzico di sale e continuate la cottura.
    3. Nel frattempo, lavate i capperi mettendoli in ammollo in un bicchiere di acqua fredda e snocciolate le olive. Unite entrambe alla cottura delle seppie e proseguite per 25 minuti. Spegnete e fate raffreddare. 
    4. Quando saranno completamente fredde, trasferite le seppie in un contenitore con chiusura ermetica adatto al freezer e congelate. Il giorno dell’utilizzo, estraetelo la mattina per fare in modo che si scongeli lentamente in frigo, adagiandolo su di un piatto per raccogliere la condensa. 
    5. Una volta scongelato, versatelo in un tegame e scaldatelo. Abbrustolite le fette di pane e, quando saranno ben dorate, strofinate con uno spicchio di aglio. Servite le seppie in guazzetto nei piatti fondi accompagnato dai crostini di pane. 

     

    Che cosa ne pensate di questi suggerimenti per avere delle cene pronte in freezer? Organizzandosi per tempo, sarà più facile portare in tavola piatti gustosi.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *