Ricette primaverili da congelare

Dalla pasta “primavera” alla crema di fave, ecco 5 ricette primaverili da congelare

Monica Face
3

Indice

     

    Quando si passa molto tempo in casa, uno dei passatempi migliori è quello di mettersi in cucina. Pizza, pane e pasta fatti in casa vanno per la maggiore, ma in generale organizzare il freezer cercando di preparare in anticipo le cene da tenere pronte, per periodi in cui la vita ha ritmi più frenetici, è senz’altro comodo. Come ho già fatto parlandovi delle idee invernali, questa volta ho pensato quindi a delle ricette primaverili da congelare, preparandole in anticipo.

    5 ricette primaverili pronte da congelare

    Sono tutte idee da prepare prima e da congelare, per poi scaldarle al momento dell’utilizzo, usando come frutta e verdura di stagione. L’idea è quella di avere sempre a portata ingredienti freschi e sani, anche quando non sarà più il momento, come nel caso del condimento “primavera” a base di asparagi, piselli e fave, ottimo per un piatto di pasta. Buona e golosa la crema di fave, da preparare in anticipo e da tenere lì per la sera. Vi propongo poi una variante del classico gateau di patate, arricchito in questo caso con le taccole, un ingrediente perfetto per la stagione. Una veloce spadellata, invece, per riscaldare lo spezzatino con piselli freschi e le carote, cotto in anticipo e messo nel congelatore e, per finire, un contorno di fave e piselli, da dover solo ripassare in padella e insaporire con la pancetta… Eccovi allora qualche idea per preparare golose cene da tenere pronte in freezer e servire quando si ha meno tempo di cucinare. 

    Pasta “primavera” con asparagi, piselli e fave 

    Pasta con asparagi e piselli

    shutterstock.com

    Ho preso l’abitudine di preparare questo condimento per la pasta e congelarne un po’ ogni volta che la faccio. Il motivo è che gli asparagi solitamente sono venduti in mazzetti e il loro quantitativo, per una sola volta, sarebbe eccessivo. Così, abbondo anche con gli altri ingredienti, ne consumo una parte subito e poi congelo il resto, in modo da avere un condimento di verdure primaverili perfette per un primo piatto. Prima di cominciare, però, un piccolo suggerimento: gli ingredienti hanno cotture e tempistiche diverse; alcuni vanno sbollentati, ad esempio, mentre per altri è sufficiente la cottura in padella. Per evitare quindi di sporcare una quantità incredibile di padelle e tegami, vi suggerisco di usare la pentola con lo scolapasta per lessarle partendo da quelle che richiedono più tempo, aggiungendo via via le altre. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 100 g di asparagi
    • 250 g di piselli freschi
    • 100 g di fave fresche
    • 8-10 di pachino
    • 2 cucchiai di olive nere di Gaeta
    • 200 g di pancetta a cubetti
    • 350 g di fusilli bucati corti (o altra pasta corta)
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di sale
    • q.b. di pecorino grattugiato 

    Procedimento

    1. Preparate le verdure separatamente. Per gli asparagi, cominciate eliminando la parte finale del gambo e tagliatelo in rondelle; lasciate le punte un po’ più lunghe e tenetele da parte. Sgranate le fave e i piselli freschi e metteteli in una ciotola. In una pentola capiente, mettete a bollire l’acqua: raggiunto il bollore, versate il sale e i gambi di asparagi, che hanno bisogno di una cottura un po’ più lunga, lasciando da parte le punte. Trascorsi 5/6 minuti, aggiungete piselli e fave e, dopo ancora 3 o 4 minuti, le punte degli asparagi: lasciate cuocere pochi minuti, poi scolate tutto. 
    2. Nel frattempo, in una padella capiente mettete a rosolare un paio di spicchi di aglio con l’olio extravergine d’oliva. Appena l’aglio sarà imbiondito, aggiungete le verdure sbollentate. Mettete anche le carote, precedentemente lavate, pelate e tagliate in cubetti  – e iniziate la cottura, che dovrà proseguire per 5 minuti. Spegnete quando le verdure sono ancora croccanti. 
    3. Fate raffreddare, sistemate in un contenitore con chiusura ermetica e ponetele in freezer. Il giorno in cui dovrete usare le verdure, estraete la vaschetta a tempo debito, poggiatela su un piatto e lasciatele scongelare in un ripiano del frigorifero. 
    4. Al momento dell’utilizzo, scaldate una padella capiente e versatevi la pancetta a cubetti, senza aggiungere olio. Quando sarà rosolata, toglietela con una schiumarola e aggiungete le verdure, facendole scaldare qualche minuto nel grasso rilasciato dalla pancetta. Unite i pomodorini pachino tagliati a metà e le olive nere denocciolate: mescolate, quindi mettete di nuovo la pancetta e lasciate insaporire. Aggiustate, se occorre, di sale e spegnete. 
    5. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela molto al dente, almeno tre minuti prima del termine della cottura, e versatela nella padella, facendola mantecare. Versate un mestolo di acqua di cottura e mescolate. Infine, impiattate e versate un filo d’olio a crudo e una spolverizzata di pecorino.

    Crema di fave

    Crema di fave

    Iriska_Ira/shutterstock.com

    Anche in primavera, la sera, avere un piatto caldo può essere confortante. Se minestroni e zuppe sono perfette per i mesi più freddi, una crema di fave è perfetta per una cena durante la bella stagione. Ancora di più se la preparate in anticipo e la congelate.

    Ingredienti per 4 persone

    • 500 g di fave fresche sgusciate
    • 2 patate medie
    • 1 cipolla piccola
    • 200 ml di latte
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di pecorino grattugiato
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe

    Procedimento:

    1. Per prima cosa, sgusciate le fave. Poi, lavate e pelate le patate, sbucciate la cipolla e tagliatela a metà. Mettete tutte le verdure in una casseruola, aggiungete acqua fino a metà, lasciate bollire per almeno 20 minuti, aggiungendo anche olio, sale e pepe.
    2. Togliete dal fuoco e con un minipimer frullate il tutto, riducendolo a una crema liscia e omogenea. Spegnete e fate raffreddare, poi versate in un contenitore con chiusura ermetica e mettete in freezer. 
    3. Estraete dal congelatore in tempo per far scongelare la crema di fave. Sistematela su un piatto per raccogliere la condensa e lasciatelo in frigorifero. Versate la zuppa in un tegame, unite il latte e lasciate restringere cuocendo almeno 10 minuti. Spegnete e servite con un po’ di pepe, pecorino grattugiato e olio a crudo.   

    Gateau di patate con provola, prosciutto e taccole

    gabryellina/shutterstock.com

    Mi ricorda le volte che andavo a trovare mia nonna a Napoli e lei ce lo faceva trovare pronto. È, infatti, un piatto “comodo”, proprio perché si può preparare in anticipo e riscaldare al momento. Così, quando noi arrivavamo riempiendo la casa di valigie e allegra confusione, lei poteva dedicarsi a noi, avendo la cena già pronta. Nel tempo, mi sono divertita a creare delle varianti aggiungendo di volta in volta una verdura di stagione, in questo caso le taccole

    Ingredienti per 4 persone

    • 600 g di patate
    • 200 g di taccole
    • 2 uova
    • 100 g di prosciutto cotto
    • 100 g di provola
    • q.b. di burro
    • 4 cucchiai di parmigiano
    • q.b. di pangrattato
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Per prima cosa, mettete a lessare le patate fino a che, bucandole con la forchetta, non risulteranno morbide. A parte, lavate e spuntate le taccole, eliminando il filo. Sbollentatele in acqua bollente, quindi scolatele al dente e passatele sotto l’acqua fredda per fermare la cottura. 
    2. Sbucciate le patate e mettetele nello schiacciapatate, sistemandole poi in una capiente ciotola. Aggiungete anche le taccole tagliate grossolanamente
    3. Aggiungete le uova, una generosa dose di parmigiano grattugiato, il prosciutto cotto a cubetti e la provola tagliata a pezzetti: mescolate il tutto fino a renderlo omogeneo e aggiustate, se occorre, di sale.
    4. Prendete una teglia da forno, imburratela e cospargetela di pangrattato. Quindi, versate le patate e la taccole distribuendo uniformemente e livellate con il dorso di un cucchiaio. Chiudete con la carta di alluminio e sistemate in freezer.
    5. Il giorno in cui vorrete gustare il gateau di patate, estraetelo e sistemate la teglia su un vassoio per raccogliere la condensa. Fate scongelare lentamente in frigorifero. Quando sarà morbido, portate il forno alla temperatura di 200 °C. Cospargete la superficie di pangrattato, aggiungete un paio di fiocchetti di burro e infornate per 25 minuti, o comunque fino a che non si sia formata una crosticina dorata. Il mio suggerimento è di far riposare il gateau per almeno 20 minuti prima di servirlo

    Spezzatino con piselli freschi e carote

    spezzatino di piselli

    koss13/shutterstock.com

    Mi piace lo spezzatino in bianco o al pomodoro, con qualche verdura di accompagnamento. In questo caso, ve lo propongo con un contorno di piselli freschi e carote che daranno un colore leggermente rosato alla carne. Ottimo piatto per essere preparato in anticipo e utilizzato nei momenti in cui c’è meno tempo per cucinare. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 900 g di spezzatino
    • 250 g di piselli freschi
    • 2 carote
    • 1 cipolla
    • 2 cucchiai di farina 
    • 200 ml di brodo vegetale 
    • mezzo bicchiere di vino bianco
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale 
    • q.b. di pepe

    Procedimento

    1. Sbucciate una cipolla, sminuzzatela e mettetela in una pentola con un dito di acqua. Quando questa sarà evaporata e la cipolla inizierà a diventare trasparente, aggiungete l’olio. Nel frattempo, lavate, sbucciate e tagliate le carote a rondelle e aggiungetele alla cipolla. Sgusciate i piselli freschi e fateli sbollentare 5 minuti in acqua leggermente salata, poi scolateli e teneteli da parte. 
    2. Il trucco per fare venire lo spezzatino tenero è usare pezzi di carne non pregiati, quelli di “seconda scelta” più ricchi di grasso e nervi che, sciogliendosi durante la cottura, lo rendono più tenero. Lasciate riposare i bocconcini di carne a temperatura ambiente per almeno mezz’ora. Poi, tamponateli con la carta da cucina e passateli in un piatto dove avrete messo un paio di cucchiai di farina. Man mano che infarinate i bocconcini, metteli nella pentola e, una volta messi tutti, girate fino a che la carne non si “cicatrizzi”, ossia si scurisca esternamente
    3. Versate il vino e lasciate evaporare, abbassate il fuoco. Unite i piselli, mescolate e coprite e lasciate cuocere per 15 minuti, controllando di tanto in tanto e aggiungendo, se occorre un po’ di brodo vegetale. Spegnete e fate raffreddare, sistemate lo spezzatino in un contenitore adatto al freezer e congelate. 
    4. Quando deciderete di mangiarlo, estraetelo dal freezer, sistemate un piatto sotto per raccogliere la condensa e lasciate scongelare in frigorifero. Quando sarà completamente scongelato, versatelo nella pentola, con un un po’ di brodo vegetale (o in alternativa un pochino di acqua tiepida). Coprite e fate riscaldare per 5 minuti, aggiustando alla fine di sale e pepe. Servite caldo.  

    Fave, piselli e pancetta

    Fave, piselli e pancetta

    ziashusha/shutterstock.com

    A volte per cena quello che mi manca sono proprio le verdure, perché sono quelle che richiedono più tempo. Trovo comodo in questo senso, preparane un po’ in anticipo e scongelarle per tempo. In questo caso, un mix di legumi freschi, conditi con un po’ di pancetta, sono un ottimo accompagnamento a un po’ di formaggio… e la cena è fatta!

    Ingredienti per 4 persone

    • 350  g di fave fresche 
    • 150 g di piselli freschi
    • 120 g di pancetta
    • 1 scalogno
    • q.b. di olio di oliva extravergine 
    • 1 cucchiaio di sale 
    •  q.b di pepe 

    Procedimento

    1. Sgusciate sia fave che piselli. Scottate le fave in acqua bollente per un minuto, poi scolatele: appena saranno sufficientemente fredde, privatele delle pellicine. Lessate i piselli in acqua leggermente salata e scolateli al dente. 
    2. In una padella scaldate l’olio, aggiungete lo scalogno sbucciato e tagliato a pezzetti e soffriggete per circa un minuto, poi aggiungete i legumi. Lasciate insaporire, spegnete e fate raffreddare. Congelate in contenitori ermetici.
    3. Al momento dell’utilizzo, fate scongelare in frigorifero, con un piattino che raccolga la condensa. Scaldate una padella e mettetevi la pancetta, senza aggiungere altri grassi. Appena saranno rosolate, versate i piselli e le fave e lasciate insaporire per un paio di minuti. Condite con pepe e servite.

     

    Che cosa ne pensate di queste ricette primaverili da congelare per tenere delle cene pronte in freezer da utilizzare quando ne avete più bisogno? Avete anche voi l’abitudine di preparare qualcosa in anticipo? 

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *