ricette per natale da fare in anticipo

Natale furbo: 4 ricette da preparare in anticipo

Monica Face
3

Indice

     

    Amo giocare d’anticipo, cucinando tutto prima, in particolare se si tratta di un pranzo della domenica, figuriamoci poi quello per le feste. Mi piace preparare ogni cosa con cura, ma dedicare il giusto tempo a queste attività a ridosso del Natale non è facile. E allora ecco che sfrutto i weekend precedenti per cucinare pietanze che poi posso congelare. In questo modo, anche un piatto elaborato e che richiede tempo, non diventa impossibile. Insomma la regola d’oro è: se non avete tempo per cucinare, provate queste ricette per Natale da fare in anticipo.

    Ricette per Natale da fare in anticipo: 4 idee salvatempo

    Il primo a Natale è d’obbligo e, soprattutto al forno, è sempre un’idea vincente che, tuttavia, richiede un po’ di lavoro in precedenza. Ho pensato quindi di proporvi due ricette di piatti che possono essere congelati. A seguire anche un secondo, un arrosto speciale che dovrete solo infornare il giorno di Natale. E perché non realizzare prima anche un antipasto? 

    Crostata salata con carne e piselli

    Un antipasto facile facile, da preparare con qualche giorno di anticipo e scongelare a Natale. Pochi ingredienti e il gioco è fatto.

    Ingredienti per 6-8 persone

    • 2 rotoli di pasta sfoglia
    • 200 g di carne macinata
    • 200 g di piselli in barattolo
    • 1 cipolla
    • 50 ml vino bianco
    • 1 tuorlo
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Scaldate un filo d’olio e mettete una cipolla sbucciata e tagliata finissima a imbiondire. Fate rosolare la carne a fuoco vivace per 5 minuti e salate. Irrorate con un po’ di vino bianco e proseguite la cottura per un paio di minuti. Scolate i piselli e uniteli, aggiustando di sale. Poi spegnete e fate raffreddare. 
    2. Rivestite una pirofila con la da carta forno e sistematevi un rotolo di pasta sfoglia. Adagiatevi la carne con i piselli, distribuendo il condimento in maniera uniforme.
    3. Coprite con il secondo rotolo di pasta sfoglia, eliminando la parte in eccesso e utilizzando i ritagli per decorare la superficie, ritagliando con forme di stelle o semplicemente striscioline. Inumidite leggermente la superficie per far aderire le decorazioni o per sigillare i bordi. Rivestite la torta rustica con la carta stagnola e congelatela. 
    4. Il giorno prima di Natale fatela scongelare a temperatura ambiente. Sbattete leggermente un tuorlo, ungendo la superficie. Portate il forno alla temperatura di 180 °C in modalità statica e fate cuocere per almeno 35 minuti o comunque fino a che non si sia formata sulla superficie una crosticina dorata. Spegnete e fate riposare prima di servire. Il vostro antipasto di Natale è pronto… in anticipo! 

    Lasagna con funghi, patate e mozzarella 

    lasagne ai funghi

    shutterstock.com

    La lasagna fa sempre festa, quindi per Natale è perfetta. Ancora di più perché la si può preparare qualche giorno prima, conservarla in freezer e averla pronta per il pranzo del 25 dicembre. 

    Ingredienti per 8 persone

    • 500 g pasta fresca per lasagne
    • 800 g di funghi misti
    • 2-3 spicchi di aglio
    • 500 g di patate
    • 250 g di mozzarella
    • 150 g di parmigiano grattugiato
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • 1 rametto di prezzemolo

    per la besciamella

    • 50 g di burro
    • 50 g di farina
    • 500 ml di latte
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • q.b. di noce moscata

    Procedimento

    1. Per prima cosa, preparate la besciamella facendo fondere il burro. Unite la farina e mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Versate, quindi, il latte a temperatura ambiente e iniziate a cuocere a fiamma dolce fino a raggiungere la densità desiderata. In ultimo, salate, pepate e grattugiate poca noce moscata. Lasciate raffreddare con la pellicola per alimenti a contatto.
    2. Cuocete i funghi: in un padella con un filo d’olio fate imbiondire l’aglio sbucciato e schiacciato ed eliminatelo quando sarà dorato. Inserite i funghi tagliati dopo averli puliti eliminando eventuale terriccio con un po’ di carta da cucina umida. Fateli cuocere a fiamma dolce; quindi, aggiungete di sale e aggiungete un po’ di prezzemolo tritato. Spegnete e lasciate da parte coperto. Nel frattempo, tagliate la mozzarella e mettetela a scolare in uno scolapasta per eliminare il liquido in eccesso.
    3. Lessate le patate, sbucciatele e schiacciatele con lo schiacciapatate. Lessate la pasta fresca in acqua salata facendola cuocere per non più di 2 minuti. Scolatela e mettetela in una ciotola con acqua fredda per fermare la cottura; quindi, sistemate le strisce di pasta su canovacci puliti.
    4. Prendete la pirofila e componete la lasagna: versate un mestolo di besciamella e fate uno strato di pasta. Sistemate le patate schiacciate, mettete un po’ di parmigiano e parte dei funghi. Aggiungete anche la mozzarella e completate versando un mestolo di besciamella ben distribuito. Fate quindi altri strati di lasagna fino al completamento degli ingredienti. Terminate con un bel po’ di parmigiano. Coprite accuratamente la lasagna con la carta stagnola e mettetela nel freezer. 
    5. Scongelatela a temperatura ambiente il giorno prima di Natale. Il 25 dicembre, portate il forno alla temperatura di 200 °C in modalità statica e fate cuocere per 25 minuti, di cui gli ultimi 5 con la modalità grill per realizzare una crosticina dorata. Fate riposare almeno 15 minuti a forno spento e servite. 

    Cannelloni bianchi al tartufo

    cannelloni al tartufo

    shutterstock.com

    I cannelloni non sono certo veloci da preparare, ma se volete stupire i vostri commensali, a Natale basterà organizzarsi per prepararli in anticipo e congelarli. Un tocco di tartufo conferirà a questo piatto il giusto tono di ricercatezza.

    Ingredienti per 8-10 persone

    per la lasagna

    • 500 g di pasta fresca
    • 400 g di ricotta
    • 100 g di parmigiano
    • 100 g di provola
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 150 g di tartufo

    per la besciamella

    • 50 g di burro
    • 50 g di farina
    • 750 ml di latte
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • q.b. di noce moscata

    Procedimento

    1. Per prima cosa, preparate la besciamella facendo fondere il burro. Unite la farina e mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Versate, quindi, il latte a temperatura ambiente e iniziate a cuocere a fiamma dolce fino a raggiungere la densità desiderata lasciando che rimanga un po’ liquida. In ultimo, salate, pepate e grattugiate poca noce moscata. Lasciate raffreddare con la pellicola per alimenti a contatto.
    2. In una capiente ciotola mettete la ricotta, la provola a pezzetti, il pepe e il parmigiano. Mescolate e lasciate insaporire. Lessate la pasta fresca in acqua salata facendola cuocere per non più di 2 minuti, scolatela e mettetela in una ciotola con acqua fredda per fermare la cottura; quindi sistemate le strisce di pasta su canovacci puliti. Riempitele mettendo il ripieno da un lato e arrotolando il cannellone su sé stesso. Versate sul fondo di una pirofila un po’ di besciamella e sistemate i cannelloni uno accanto all’altro, ben stretti. Completate con altra besciamella sopra e una spolverizzata abbondante di parmigiano. 
    3. Portate il forno alla temperatura di 200 °C in modalità statica e fate cuocere per 10 minuti, non oltre. Quindi, estraete e fate raffreddare. Coprite i cannelloni con la carta stagnola e congelateli. Il giorno prima di Natale fateli scongelare a temperatura ambiente. Grattugiate il tartufo fresco sulla superficie e infornate a 180 °C per almeno 15 minuti, o comunque fino a che non si sia formata una crosticina dorata. Fate riposare i cannelloni prima di servirli. 

    Arrosto porchettato

    arrosto porchettato

    shutterstock.com

    Si fa presto a dire arrosto! Un semplice pezzo di carne, farcito all’interno e abbracciato da fette di lardo, trasformeranno il vostro arrosto in un secondo da re! 

    Ingredienti per 8-10 persone

    • 1,6 kg di arrosto di vitella
    • 150 g di mortadella
    • 150 g di provolone 
    • 2 uova
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe 
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • 6-8 fette di lardo di colonnata

    Procedimento

    1. Per prima cosa preparate le frittatine da inserire all’interno dell’arrosto. Sbattete le uova, salate e pepate. Fate scaldare un filo d’olio in una padella antiaderente, quindi versate le uova due o tre cucchiai alla volta, creando una frittatina sottilissima. Appena il bordo sarà dorato, potrete girarla e proseguire la cottura di un minuto. Quindi sollevatela e mettela da parte, proseguendo con altre frittatine. 
    2. Preparate sul piano di lavoro l’arrosto aperto, battetelo con il batticarne per fare in modo che abbia la stessa altezza. Mettete uno strato di frittatina, uno di mortadella e il provolone tagliato in fette sottili. Poi fate un nuovo strato di frittatina, di mortadella e di provolone. Arrotolate la carne su sé stessa ben stretta, legate le due estremità con il filo da cucina e fate anche un paio di nodi a metà della lunghezza. 
    3. Prendete le fette di lardo e rivestite la carne, bloccandole sempre con lo spago da cucina. Avvolgete l’arrosto con la carta forno, stringete le estremità, sigillate con la stagnola e ponete in freezer. L’arrosto porchettato è pronto per essere cotto. 
    4. La mattina della Vigilia, estraete la carne dal congelatore e sistematela su un vassoio e lasciatela scongelare a temperatura ambiente. Quando sarà morbida, eliminate la stagnola, aprite la carta da forno e sistemate la carne in una pirofila. Non sarà necessario condirla perché il lardo si scioglierà gradualmente. Portate il forno alla temperatura di 200 °C e  fate cuocere per almeno 40 minuti. 
    5. Verificate lo stato della cottura con uno stuzzicadenti e, se esce un liquido trasparente, vorrà dire che l’arrosto sarà pronto. Sfornate, lasciate riposare 10 minuti, quindi avvolgetelo con carta stagnola e fatelo raffreddare a temperatura ambiente, conservando il sughetto di cottura che si sarà creato. Eliminate lo spago da cucina, affettate la carne in maniera sottile, mettete la carne nel sughetto e riscaldate poco prima di portarlo in tavola. 

     

    E ora che avete letto queste idee per preparare il pranzo di Natale in anticipo siamo sicuri che vi starete già preparando per fare la spesa e preparare un piatto da congelare e subito pronto. 

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *