ricette di pesce estive

Dal ragù di ricciola al tortino di alici: le ricette estive a base di pesce

Monica Face
2

Indice

    Alzi la mano chi, andando al mare e passeggiando sulla spiaggia, non saprebbe resistere alla voglia di gustare un bel piatto di pesce fresco! Ricordo una vacanza di qualche anno fa in Puglia, in cui vicino al nostro hotel c’era una pescheria che cucinava direttamente quello che compravi. Ora questi posti stanno diventando più diffusi anche in città, ma il sapore del pesce fresco, cotto e gustato direttamente sulla spiaggia, è tutta un’altra storia! 

    Se siamo costretti a rimandare ancora un po’ le nostre ferie, possiamo però sempre accontentarci e provare a cucinare a casa degli ottimi piatti di mare. Oggi, infatti, vorrei, suggerirvi delle ricette di pesce estive ideali in questo periodo.

    4 ricette di pesce estive: antipasti, primi e secondi 

    La prima cosa che mi viene in mente parlando di pesce e di estate sono gli spaghetti allo scoglio e la frittura di calamari. Però, diciamolo subito, il pesce non è solo questo. Come sempre, anche in questo mese Il Giornale del Cibo vi ha fornito una lista della spesa con i prodotti ittici di stagione. E proprio partendo da lì abbiamo pensato di fornirvi queste ricette a base di pesce.

    Pasta con ragù di ricciola

    pasta con ragu di ricciola

    Fabio Balbi/shutterstock.com

    La ricciola rende speciale ogni tipo di piatto e, in particolare, se si tratta di un primo come nel caso di questo ragù.

    Ingredienti per 6 persone

    • 500 g di ricciola
    • 450 g di paccheri
    • 3 spicchi di aglio
    • 10-12 pomodorini 
    • 1 ciuffetto di prezzemolo 
    • mezza costa di sedano
    • mezzo bicchiere di vino bianco
    • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
    • q.b. di sale 
    • q.b. di pepe 

    Procedimento

    1. Iniziate la preparazione del ragù di ricciola partendo dal soffritto: fate scaldare l’olio in una padella antiaderente, quindi, mettete l’aglio sbucciato e schiacciato. Lavate ed eliminate i filamenti del sedano, tritatelo e unitelo al soffritto. Private la ricciola della pelle e tagliatela in cubetti più o meno regolari. Mettetela in padella e fatela cuocere per due minuti girando di tanto in tanto. 
    2. Versate il vino bianco, fate evaporare e continuate la cottura a fiamma dolce. Unite i pomodorini, lavati e tagliati a metà, il sale e il prezzemolo tritato, quindi, coprite e fate cuocere per 5 minuti al massimo evitando che la ricciola si sminuzzi eccessivamente. A cottura ultimata, aggiustate di sale e lasciate riposare.
    3. A parte, mettete una pentola con abbondante acqua salata, fate cuocere i paccheri e scolateli almeno 3 minuti prima del tempo di cottura indicato dalla confezione. Versateli quindi nella padella con la ricciola, accendete il gas e fate mantecare per qualche minuto, aggiustando di sale o versando, se occorre, un mestolo di acqua di cottura della pasta. Spegnete, impiattate e condite ogni piatto di paccheri con ragù di ricciola con un filo d’olio a crudo, pepe fresco e qualche ciuffetto di prezzemolo.

    Tortino di alici con zucchine e pomodorini

    Una ricetta veloce che cucino spesso, soprattutto quando vado di fretta. Si può preparare in anticipo e infornare poco prima di cena e c’è di bello che, se non volete cuocere al forno, potete farla anche al microonde! Ecco come si prepara questo tortino di alici.

    Ingredienti per 4 persone

    • 650 g di alici
    • 2 zucchine
    • 8-10 pomodorini
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extra vergine di oliva
    • q.b. di pangrattato

    Procedimento

    1. Per prima cosa, qualora non l’abbiate fatto fare al vostro pescivendolo di fiducia, pulite le alici privandole della testa ed eliminando la spina centrale, tenendole aperte a libretto. A parte, lavate ed eliminate le estremità delle zucchine tagliandole a fettine sottilissime. Prendete una pirofila, rivestitela di carta forno e adagiate uno strato di alici. Salate e aggiungete un cucchiaio di pangrattato. 
    2. Quindi, sistemate qualche fetta di zucchina e salate nuovamente. Aggiungete due o tre pomodorini tagliati a metà, poi procedete con un nuovo strato di alici e zucchine, avendo sempre cura di versare un po’ di pangrattato. In ultimo, condite con un po’ di olio. 
    3. Infornate a forno caldo a 170° C per circa 20 minuti o, comunque, fino a quando la superficie sarà dorata. In alternativa, per evitare il calore del forno, potete cuocere in un contenitore adatto al microonde con la funzione combi o crisp per 8-10 minuti.

    Pesce spada in guazzetto

    Vi piace il pesce ma non amate spinarlo? Il pesce spada è quello che fa per voi. Preparato con un guazzetto di pomodorini, farà felici grandi e bambini.

     

    Ingredienti per 4 persone

    • 600 g di pesce spada 
    • 8-10 pomodorini 
    • mezzo bicchiere di vino
    • 1 spicchio d’aglio
    • q.b. di origano
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale
    pesce spada

    Brent Hofacker/shutterstock.com

    Procedimento

    1. Lavate e tagliate i pomodorini a metà. In una padella antiaderente, fate rosolare l’aglio con un filo d’olio. Adagiate le fette di pesce spada e salate la parte superiore. Dopo qualche minuto, versate mezzo bicchiere di vino bianco, lasciate evaporare e  unite i pomodorini. 
    2. Coprite e fate cuocere per altri 5 minuti, o comunque fino a quando il pesce non risulterà tenero e si sarà formato il sughetto. In ultimo, regolate di sale e aggiungete una spolverata di origano.

    Triglie grigliate

    triglie grigliate

    Natalya Kokhanova/shutterstock.com

    Pesce economico, poco amato per via delle spine, ma dal gusto delicato. Solitamente cucinate alla livornese, le triglie sono ottime anche gustate sulla griglia. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 800 g di triglie
    • 1 limone
    • 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • 1 ciuffetto di prezzemolo
    • 2 spicchi di aglio

    Procedimento

    1. Per prima cosa, pulite le triglie eviscerando ed eliminando tutte le squame. Quindi, preparate una marinata con il succo di limone, un paio di cucchiai di olio extravergine e un trito di prezzemolo. Lavate e sbucciate l’aglio, tagliatelo in lamelle strofinandolo sulle triglie. Sistemate quindi i pesci in una pirofila, meglio se in vetro, e fateli marinare. 
    2. Nel frattempo preparate la griglia e, quando sarà pronta, fate cuocere le triglie dopo averle sgocciolate un po’. Terminata la cottura, sistematele su un piatto da portata e condite le triglie con la stessa marinata, aggiungendo se occorre, ancora un po’ di olio e sale. 

     

    Che cosa ne dite di queste ricette estive a base di pesce? Vi sta venendo voglia di mare? Sfogliate il nostro ricettario per trovare il piatto che più vi sfizia e raccontateci nei commenti cosa quali sono i vostri preferiti.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *