limoni caratteristiche

Limone: tutti i benefici di un agrume ricco di vitamina C

Elena Rizzo Nervo

Il frutto è giallo splendente, il profumo intenso, che racconta di assolate terre del sud, inconfondibile quanto il sapore, aspro e fresco. Stiamo parlando del limone, un agrume molto utilizzato e amato che non dovrebbe mai mancare nelle nostre case. Non solo per condire carne o pesce, creare gustosi succhi o aromatizzare le torte, ma anche perché grazie ai suoi nutrienti e alle sue proprietà, sono molti i benefici del limone per la salute del nostro organismo.

Ve li raccontiamo, parlandovi dei valori nutrizionali e delle caratteristiche di questo frutto, con l’aiuto della dott.ssa Sarah Giuffrè – biologa nutrizionista.

limoni

Origine e caratteristiche

Pur non avendo origini certe, pare che l’albero di limone (Citrus limon) provenga dalla Cina e dall’Oriente, e che sia in seguito stato diffuso grazie ai Romani. In Europa la prima coltivazione fu avviata in Sicilia grazie ai Padri Gesuiti e a Genova, dalla quale poi Cristoforo Colombo portò i semi nelle Azzorre. Oggi il limone viene coltivato nelle aree del pianeta a clima caldo e umido e In Italia tra le regioni del Sud, è la Sicilia a detenere il primato, con il 90% della produzione nazionale, in particolare del Femminello Siracusano. Esso fa parte di 6 varietà che hanno ottenuto l’Indicazione Geografica Protetta (IGP):

  • Il Limone di Siracusa (Femminello)
  • Il Limone Interdonato di Messina
  • Il Limone Femminello del Gargano
  • Il Limone Costa d’Amalfi
  • Il Limone di Sorrento
  • Il Limone di Rocca Imperiale.

Il limone viene raramente consumato come frutto fresco, a causa del gusto aspro, ma si utilizza generalmente il succo, ingrediente con cui condire molti piatti, o fare la limonata e altre bevande. Questo agrume è inoltre utilizzato nell’industria farmaceutica e cosmetica, ad esempio per la cura della pelle e dei capelli, proprio grazie ai suoi nutrienti e alle sue proprietà.

Benefici del limone: un concentrato di vitamina C

Come abbiamo visto raccontandovi di acqua e limone e dei suoi benefici, la fortuna di questo rimedio considerato da molti utile per disintossicare e attivare l’organismo, risiede nelle componenti del limone, di cui la nutrizionista ci dettaglia i valori nutrizionali: “contiene acqua, potassio, calcio, magnesio, folati, oli essenziali, fibre e, soprattutto, vitamina C. Con i loro 50 mg per etto, i limoni sono, infatti, una delle fonti alimentari più significative di questa vitamina”. Quali sono, allora, i vantaggi per la salute?

succo di limone

Tutte le proprietà del limone

Gli impieghi terapeutici del limone hanno una storia antichissima che arriva fino ai giorni nostri, in particolare grazie alla scoperta dello scorbuto (forma di malnutrizione legata a carenza di vitamina C), curato originariamente con limoni e arance.

Con l’aiuto della dottoressa, scopriamo che “la vitamina C è fondamentale per la formazione del collagene, che costituisce la sostanza “cementante” del tessuto connettivo, così chiamato perché ha la funzione di supportare e connettere gli altri tessuti tra di loro per formare gli organi”. Inoltre, tra le fibre, contenute principalmente nella buccia, la pectina è fondamentale nel comprendere molti benefici del limone. Infatti, “si tratta di una fibra solubile che contribuisce al controllo di glucosio e colesterolo nel sangue”. Infine, ottime proprietà derivano dai flavonoidi, oli essenziali presenti nel limone.
Vediamo, allora, nel dettaglio i benefici del limone:

  • azione antiossidante, grazie alla presenza di vitamina C e flavonoidi che contrastano i radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare e proteggendo dalle malattie neurodegenerative
  • azione antinfiammatoria e antitumorale, per le proprietà benefiche dei flavonoidi e della vitamina C, per quanto esistano pareri discordanti a riguardo
  • azione di prevenzione dei calcoli renali e dell’ipocitraturia, ovvero la scarsa presenza di acido citrico nelle urine che può rappresentare un fattore di rischio proprio nei confronti della calcolosi renale
  • azione digestiva, stimolando l’intestino e la produzione della bile da parte del fegato
  • azione antisettica e antibatterica
  • azione di rafforzamento del sistema immunitario, poiché gli alimenti ricchi di vitamina C e antiossidanti lo aiutano a difendersi da influenza e raffreddore.

Come abbiamo visto i flavonoidi giocano un ruolo importante per il limone e i suoi benefici: “si tratta di composti chimici naturali presenti nella frutta e nella verdura di colore giallo e rosso, molto apprezzati per il loro potere salutare”. Infatti, ai flavonoidi sono associate proprietà antiossidanti, gastroprotettive, antivirali e anticolesterolo”.

Non ci rimane che vedere insieme qualche consiglio su come utilizzare il limone.

Limone: consigli di utilizzo in cucina

limone proprietà

Oltre a benefici il limone apporta anche sapore e freschezza ai piatti, prestandosi a molte ricette. Come ingrediente possiamo utilizzarlo, ad esempio, per preparare sorbetti, torte e marmellate. Il succo, invece, può fare da condimento per insalate di frutta o verdura. “In particolare – aggiunge la nutrizionista – il limone aggiunto ad alimenti ricchi di ferro, come spinaci o legumi, ne favorisce l’assorbimento”. Olio extravergine d’oliva, sale, pepe e limone, formano, invece, un’ottima vinaigrette, miscela adatta a condire verdure e pesce. Inoltre, come avviene nel famoso succo a base di arancia, carota e limone, questo agrume può essere utilizzato per preparare estratti e centrifugati, in abbinamento a molti frutti, come mela  e pera, ma anche a zenzero. Se amate i canditi, il limone si adatta molto bene alla loro realizzazione casalinga, utilizzando le scorze. Infine, qualche goccia di limone può essere aggiunta all’acqua in estate per creare una bevanda dissetante, oppure come tocco finale sui cocktail. L’ultimo consiglio che vogliamo darvi è quello di lavare bene i limoni prima di utilizzarli, preferendo comunque, quelli provenienti da agricoltura biologica.

Benefici del limone, ma anche controindicazioni

Come abbiamo visto anche parlando di acqua e limone, non bisogna mai esagerare e per qualsiasi dubbio e bene rivolgersi al proprio medico di fiducia. Questo perché, nonostante i benefici, il limone può avere controindicazioni: “In generale – specifica la dott.ssa Giuffré – possiamo dire che il limone deve essere usato con precauzione da chi soffre di reflusso o gastrite e che un suo uso prolungato in forma pura potrebbe danneggiare lo smalto dei denti”.

Ora che sapete tutto dei benefici del limone, potreste essere invogliati a provare qualche ricetta per utilizzarlo. Idee? Noi vi consigliamo le polpettine al limone, facili e buonissime, oppure un grande classico dolce, ovvero la crostata di frolla con crema al limone. Che ve ne pare?
N.B. Le informazioni contenute nell’articolo sono di carattere generale e non sostituiscono in nessun caso le indicazioni del proprio medico.

Elena Rizzo Nervo

Elena è nata a Bologna, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di attualità, nutrizione e tendenze alimentari. Il suo piatto preferito é il Gateau di Patate, "perché unisce gusto e semplicità e conquista tutti". Per lei in cucina non può mancare una bottiglia di vino, "perché se c'è il vino c'è anche la buona compagnia".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *