rotolo di tacchino con pancetta intorno

Secondi piatti di carne e di pesce: idee gustose per l’autunno

Monica Face
2

Indice

     

    Il bello dell’autunno è che porta colori e sapori caldi. C’è più voglia di stare in casa e anche riaccendere i fornelli e il forno diventa più gradevole. Per questo motivo ho pensato di proporvi delle ricette di secondi piatti autunnali. Abbinati a ingredienti di stagione, si prestano molto bene per una cena infrasettimanale o per un pranzo domenicale. 

    5 ricette di secondi autunnali

    A base di carne, pesce o vegetariani: cinque ricette di secondi autunnali perfette da portare in tavola. Le mie preferite? I medaglioni di melanzane e le scaloppine alle nocciole! E le vostre?

    Scaloppine di vitella ai funghi

    PiraPora/shutterstock.com

    In questa ricetta, che si prepara piuttosto velocemente, i funghi insaporiscono la carne di vitella scaloppata e irrorata con il marsala. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 650 g di fettina di vitella
    • 300 g di funghi
    • 3-4 cucchiai di farina
    • 2-3 noci di burro
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 100 ml di vino
    • 1 spicchio di aglio
    • 1 cucchiaio di olio
    • 1 ciuffetto di prezzemolo

    Procedimento

    1. Per prima cosa, pulite i funghi con un panno umido e affettateli. Fate rosolare uno spicchio d’aglio in un filo d’olio e quando sarà dorato eliminatelo. Mettete i funghi, il sale e fateli cuocere a fuoco dolce per 5 minuti
    2. Battete le fettine per fare in modo che abbiano tutte lo stesso spessore. Infarintatele la carne, fate sciogliere il burro in una padella e adagiatevi la vitella. Salate e, a metà cottura, girate; quindi, unite i funghi proseguendo sempre a fuoco basso. 
    3. Irrorate con il vino e fate evaporare. Aggiustate di sale, mettete il pepe e il prezzemolo lavato e tritato finissimo. Servite le scaloppine ai funghi ben calde.

    Rollé di tacchino porchettato con salsa al vino

    shutterstock.com

    Particolarmente adatto a pranzi domenicali, questo rollé può essere preparato in anticipo, servito e riscaldato al momento, per essere poi accompagnato da una golosa salsa al vino.

    Ingredienti per 6 persone

    • 750 g di arrosto di tacchino
    • 150 g di prosciutto cotto
    • 100 g di scamorza
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • un rametto di rosmarino
    • un rametto di salvia
    • 2 spicchi di aglio
    • 4 fette di lardo di colonnata
    • 1 bicchiere di vino bianco + ½ per la salsa
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • 1 cucchiaio di maizena

    Procedimento

    1. Aprite l’arrosto sul piano del lavoro e sbattetelo leggermente per ottenere uno spessore uniforme. Tritate il rosmarino, la salvia, l’aglio e insaporite l’interno aggiungendo anche un po’ di sale e pepe. Tagliate il prosciutto cotto e la scamorza, poi mescolateli in una ciotola; quindi, metteteli al centro dell’arrosto. 
    2. Arrotolate l’arrosto su se stesso e bloccate le estremità con uno spago da cucina. Rivestite l’esterno della carne con le fette di lardo di colonnata. Quindi legate ulteriormente con lo spago. Sistematelo in una teglia da forno, ungetelo con pochissimo olio e fate cuocere in forno a 200 °C per circa 50 minuti. A metà cottura irrorate con vino bianco e capovolgete l’arrosto. A fine cottura, sollevate l’arrosto e fatelo raffreddare prima di affettarlo. 
    3. Filtrate il sughetto, sistematelo in un tegamino aggiungendo mezzo bicchiere di vino e un cucchiaio di maizena e fatelo cuocere a fiamma molto bassa fino a raggiungere la densità desiderata. Riscaldate, infine, il rollè di tacchino porchettato con il suo sughetto caldo.

    Medaglioni di melanzane al forno

    Fanfo/shutterstock.com

    Adoro le melanzane in qualsiasi modo: questa è un’idea vegetariana da fare al forno, anche in questo caso perfetta per essere preparata in anticipo e ripassata al forno al momento della cottura. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 2 melanzane nere tonde
    • 150 g di mozzarella
    • 4-5 cucchiai di pangrattato
    • q.b. di sale
    • 1 cucchiaio di olio
    • un ciuffetto di prezzemolo
    • 2 uova
    • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

    Procedimento

    1. Tagliate la mozzarella in listarelle e preparate due piatti fondi: in uno sbattete due uova e un pochino di parmigiano grattugiato; nell’altro versate il pangrattato, salate e aggiungete il prezzemolo tritato finemente. 
    2. Lavate e asciugate le melanzane e affettatele; quindi, immergetele nell’uovo scolando quello in eccesso. Unitele a due a due mettendo un pezzetto di mozzarella dentro e passatele nel pangrattato facendolo aderire per bene, compreso il bordo. Mettetele su un foglio di carta assorbente e, quando avrete finito, fate un nuovo passaggio nel pangrattato per fare in modo che sia ben compatto
    3. Sistemate i medaglioni di melanzane in una teglia foderata con carta forno, versate un filo d’olio e fate cuocere a 160 °C per circa 20-25 minuti o comunque fino a quando saranno ben dorate in superficie. Servite calde.

    Filetti di branzino con uva

    Abbinare la frutta al pesce non è una novità, come nel caso del salmone all’arancia. In questa ricetta, vi proponiamo dei filetti di branzino e chicchi d’uva, una delle protagoniste sui banchi del mercato in autunno. 

    filetti di branzino cotti in padella

    vsl/shitterstock.com

    Ingredienti per 4 persone

    • 8 filetti di branzino senza pelle
    • 300 g di uva
    • 1 bicchiere di vino bianco
    • 2-3 spicchi di aglio
    • 2 cucchiai di olio
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Per prima cosa, lavate e asciugate gli acini di uva, tagliateli a metà e privateli dei semi. In una padella fate scaldare l’olio e fatevi dorare l’aglio, quindi eliminatelo. Prendete metà degli acini di uva e metteteli in padella assieme al branzino. Salate e cuocete a fuoco dolce, coprendo. 
    2. Con una forchetta schiacciate gli acini per far uscire il succo. Irrorate con il vino e fate evaporare; infine, inserite anche i chicchi lasciati da parte. Cuocete, quindi, per altri cinque minuti, spegnete e servite i filetti di branzino all’uva caldi con il sughetto di accompagnamento.  

    Scaloppine di pollo con nocciole 

    lorenzo_graph/shutterstock.com

    Avete mai provato le nocciole nei piatti salati? Io mi sono innamorata di questa ricetta, facile e gustosa. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 600 g di petto di pollo
    • 100 g di nocciole intere
    • 3-4 cucchiai di farina
    • 2-3 noci di burro
    • 70 ml di latte
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Tritate metà delle nocciole riducendole in farina finissima. Mettetele in un piatto assieme alla farina. Battete le fette di carne per fare in modo che abbiamo lo stesso spessore e infarinatele. Fate sciogliere il burro e adagiatevi la carne. Salate e coprite, girando le fette dopo 3 o 4 minuti
    2. A cottura quasi ultimata sollevate la carne e mettetela da parte. Riducete in granella grossolana le altre nocciole, prendetene un cucchiaio e mettetelo nel fondo di cottura assieme al latte e al sale. 
    3. Fate restringere il sughetto, quindi mettete nuovamente la carne in padella e unite un cucchiaio di granella di nocciola sopra ogni fetta senza girare. A cottura ultimata, spegnete e servite le scaloppine con le nocciole ben calde.

     

    Che cosa ne pensate di questi secondi piatti in versione autunnale? Se cercate altre idee per i vostri pranzi provate a cercarne qualcuna nell’articolo che parla dei primi al forno.

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *