ricette primi piatti al forno

Primi piatti al forno: quattro ricette perfette per la domenica

Monica Face
2

Indice

    Che io sia un’appassionata di primi piatti, credo si sia capito già da un po’: per un pranzo di famiglia o per un appuntamento domenicale con gli amici, poco importa. L’occasione per cucinare un po’ di pasta non manca mai, meglio ancora se da fare al forno. Non solo perché è buona, ma anche perché si presta facilmente a essere preparata in anticipo e infornata poco prima di essere servita. Ecco allora 4 ricette di primi piatti al forno, una più gustosa dell’altra.

    4 ricette di primi piatti al forno da urlo

    E così, dopo avervi dato dei suggerimenti per fare i cannelloni, ho pensato di raggruppare delle ricette di primi piatti al forno utilissime per i pranzi in famiglia. Riso, ziti, lasagna e gnocchi: insomma ce n’è per tutti i gusti e non scontentare nessuno.

    Sformato di riso con melanzane

    sformato riso al forno

    shutterstock.com

    Questo sformato mi piace perché può diventare una ricetta svuota frigo che assumerà un gusto e un sapore sempre diversi in base a quanto si ha a disposizione.

    Ingredienti per 4 persone

    • 350 g di riso
    • 400 ml di salsa di pomodoro
    • 1 melanzana
    • 200 g di prosciutto cotto a cubetti
    • 200 g di mozzarella
    • 100 g di parmigiano grattugiato
    • un mazzetto di basilico
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio
    • 2 spicchi di aglio

    Procedimento

    1. Per prima cosa occupatevi della salsa: sbucciate un paio di spicchi di aglio e fateli dorare in un filo d’olio, quindi eliminateli. Versate la salsa di pomodoro, il sale e qualche foglia di basilico e fate cuocere il sugo per 15 minuti, coperto.
    2. Nel frattempo lavate, affettate la melanzana e friggete le fette in una padella antiaderente. Lessate il riso in abbondante acqua salata e scolatelo molto al dente. Versatelo in una ciotola aggiungendo un filo d’olio per evitare che i chicchi si incollino. Fatelo raffreddare e conditelo con un po’ di salsa. Quindi, tagliate la mozzarella e fatela sgocciolare in uno scolapasta per eliminare il liquido in eccesso.
    3. Prendete una teglia da forno, versate un mestolo di sugo e poi il riso. Appiattite con un cucchiaio e sistemate alcune fette di melanzane; quindi aggiungete dei pezzetti di prosciutto, la mozzarella, il parmigiano grattugiato e coprite tutto con un mestolo di sugo. Versate altro riso e procedete con un nuovo strato. In ultimo, completate con il pomodoro, abbondante parmigiano e qualche foglia di basilico fresco.
    4. Ripassate il riso al forno a 180 °C per 20 minuti di cui gli ultimi 5 azionando il grill per fare in modo che si crei una bella crosticina in superficie. Servite dopo un riposo di almeno 15 minuti a forno spento.

    Gnocchi al forno con prosciutto

    gnocchi di patate al forno

    Karl Allgaeuer/shutterstock.com

    Oltre alle ricette di gnocchi con variazioni che vi avevo già suggerito, cosa ne dite di provare anche questa versione?

    Ingredienti per 4-5 persone

    Per gli gnocchi

    • 500 g di gnocchi di patate
    • 200 g di prosciutto cotto
    • 120 g di mozzarella
    • q.b. di burro
    • 50 g di parmigiano
    • q.b. di pepe
    • q.b.di sale

    per la besciamella

    • 50 g di burro
    • 50 g di farina
    • 500 ml di latte
    • q.b. di sale
    • q.b. di noce moscata
    • q.b. di pepe

    Procedimento

    1. Per prima cosa, preparate la besciamella facendo fondere il burro. Unite la farina e mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Versate, quindi, il latte a temperatura ambiente e iniziate a cuocere a fiamma dolce fino a raggiungere la densità desiderata. In ultimo, salate, pepate e grattugiate poca noce moscata. Lasciate raffreddare con la pellicola a contatto.
    2. Nel frattempo, lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolateli dopo solo un minuto. Versateli in una capiente ciotola e conditeli con poco burro per evitare che si attacchino tra di loro. Unite il prosciutto cotto e la mozzarella tagliata a dadini e mescolate aggiungendo anche un paio di mestoli di besciamella.
    3. In una pirofila, versate due mestoli di besciamella sul fondo e adagiatevi gli gnocchi. Sistemateli e coprite con altra besciamella, abbondante parmigiano e, infine, una spolverizzata di pepe. Infornate a 170 °C per 15-20 minuti, azionando il grill verso la fine per creare una crosticina dorata.

    Lasagna con zucca provola e prosciutto

    lasagne con zucca e prosciutto

    Fabio Balbi/shutterstock.com

    Anche sulle lasagne ci siamo soffermati accuratamente, fornendovi dei consigli su come farle venire alla perfezione. Non ci resta che provare questo condimento con la regina delle verdure autunnali: la zucca.

    Ingredienti per 5-6 persone

    • 450 g di pasta fresca per lasagne
    • 1 kg di zucca
    • 250 g di provola
    • 150 g di speck
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio
    • q.b. di pepe
    • q.b. di parmigiano
    • q.b. di brodo
    • 1 cipolla

    per la besciamella

    • 70 g di burro
    • 70 g di farina
    • 700 ml di latte
    • q.b. di sale
    • q.b. di noce moscata
    • q.b. di pepe

    Procedimento

    1. La prima cosa da fare è occuparsi della zucca: sbucciatela in dadini. Tagliate e affettate una cipolla e fatela appassire con un filo d’olio nella padella; quindi, versate la zucca. Salate e unite un mestolo di brodo. Continuate la cottura, ma lasciate che resti un po’ croccante.
    2. Nel frattempo, preparate la besciamella facendo fondere il burro. A fiamma spenta, unite la farina un po’ alla volta, facenda molta attenzione a non far formare i grumi; quindi, versate il latte e iniziate la cottura a fuoco dolce. Se vi piace una besciamella un po’ più lenta, aggiungete un goccino di latte in più. A cottura ultimata, aggiungete sale, pepe e noce moscata; quindi, fate raffreddare con la pellicola a contatto.
    3. Lessate le lasagne, scolatele, passatele in una ciotola con acqua fredda per bloccare la cottura e stendetele su un canovaccio pulito, aperte e ben distanziate.
    4. Tagliate la provola e lo speck in striscioline. Disponete sul fondo di una teglia un mestolo di besciamella e mettete uno strato di pasta fresca. Aggiungete la zucca, un po’ di speck e provola, una spolverata di parmigiano e ancora un po’ di besciamella; quindi, proseguite con un nuovo strato.
    5. Terminati tutti gli strati, completate con besciamella e abbondante parmigiano, una spolverata di pepe nero macinato fresco e iniziate la cottura a 180 °C per 15 minuti, proseguendo di altri 5 minuti dopo aver impostato il grill, per fare in modo che si formi la crosticina in superficie. Spegnete e fate riposare almeno 15 minuti prima di servire.

    Ziti al forno 

    ricetta ziti al forno

    Ezume Images/shutterstock.com

    Un formato di pasta un po’ particolare che al forno risulta perfetto. In questo caso ve lo suggerisco con un ragù a base di salsiccia e mozzarella.

    Ingredienti per 6-8 persone

    • 500 g di ziti
    • 350 g di salsiccia
    • 800 g di pomodori pelati
    • 200 g di mozzarella
    • 1 bicchiere di vino bianco secco
    • 1 cipollotto
    • alcune foglie di basilico
    • q.b. di pecorino
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di pepe
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Per prima occupatevi del ragù. Lavate e sbucciate il cipollotto, mettetelo in una pentola con poca acqua e fatelo ammorbidire; quindi, versate un filo d’olio e spegnete. Prendete le salsicce, apritele ed eliminate il budello; fatele rosolare in pentola e, appena saranno cicatrizzate, sfumate con il vino. Lasciate evaporare abbassando la fiamma, versate i pelati e fate cuocere a fuoco lento per almeno 45 minuti.
    2. Trascorso il tempo, schiacciate i pelati con la forchetta e aggiustate di sale, aggiungendo basilico e un po’ di pepe. Nel frattempo occupatevi degli ziti: scegliete voi se preferite spezzarli per comodità o lessarli interi. Portate a bollore una pentola con abbondante acqua salata e lessateli lasciandoli molto al dente. Scolateli e fermate la cottura trasferendoli in una ciotola con acqua fredda, quindi adagiateli delicatamente su un canovaccio pulito.
    3. Versate un po’ di ragù di salsiccia sul fondo di una teglia e mettete gli ziti fino a coprire la superficie. Livellate con un cucchiaio di legno e aggiungete la mozzarella a listarelle, altro sugo e una generosa spolverata di pecorino. Proseguite con un nuovo strato di ziti da condire come il precedente. Quando avrete completato la teglia, mettete un ultimo strato di condimento, qualche foglia di basilico e ancora pecorino.
    4. Infornate tutto a 220 °C per 15 minuti o comunque fino a che si sia formata una crosticina dorata in superficie. Spegnete e fate riposare a forno spento per almeno 20 minuti prima di servire a tavola.

    Vi piacciono questi suggerimenti per i primi piatti al forno? Voi cosa preparerete per il prossimo pranzo in famiglia? Scrivetecelo nei commenti.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    3 responses to “Primi piatti al forno: quattro ricette perfette per la domenica”

    1. AvatarFrancesca says:

      E SE VOLESSI STAMPARE LE VARIE RICETTE? FACCIO SEMPRE FATICA CON LE VOSTRE PERCHE’ NON TROVO NESSUN SIMBOLO DELLA STAMPANTE, OVVERO, PREDISPOSIZIONE ALLA STAMPA………… MA FORSE SONO IO IMBRANATA
      GRAZIE

    2. AvatarJOGGER says:

      salve Francesca, tasto destro e nel menu ti appare stampa. voila

    3. AvatarAlessandra Majonchi says:

      Ho visto come si fa! Devi andare sulla loro pagina o sulla mail che ricevi e dove c’è scritto “ricette” apri, clicchi su quella che ti interessa e la puoi stampare.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *