melanzane ricette

5 ricette irresistibili con le melanzane

Monica Face

Melanzana regina d’estate: profumata, saporita e adatta a molto piatti. Se questa verdura viene ormai trovata in qualunque periodo dell’anno grazie alle coltivazioni in serra, è durante la bella stagione che esplode tutta la sua bontà, essendo tra le verdure di stagione a giugno, luglio e agosto. La melanzana, ortaggio incredibilmente versatile in cucina, oltre ad essere buonissima è una fonte di benessere: contiene molto ferro e il suo apporto calorico è decisamente basso, quindi si presta alla perfezione come alimento da inserire nelle diete, nelle versioni grigliata o al forno. Prima di suggerirvi come usare le melanzane in 5 ricette, vediamo quali e quanti tipi ne esistono.

Tante forme e colori

Di melanzane ne esistono di diverse forme e colore. Ci sono quelle comuni, nere e viola, lunghe o tonde, ma esistono anche varietà meno comuni come quelle bianche, dolcissime, che si trovano a fine estate, e quelle piccole e rosse, tanto da essere scambiate per pomodori. In generale le melanzane di forma allungata tendono ad avere un sapore più deciso e amarognolo, mentre quelle tonde hanno un gusto più delicato.  

tipi di melanzane

Quando la si prepara è importante ricordare che la melanzana tende ad annerirsi molto velocemente: ecco perchè va sbucciata solo al momento di cucinarla. Per evitare questo inconveniente potete spremere del succo di limone che rallenta l’ossidazione. Se invece volete eliminare il sapore amarognolo e quindi renderla più dolce, potete metterle sotto peso e sotto sale: lavatele e affettatele, sistemate le fette in un colapasta, e infine cospargetele con il sale grosso. Quindi copritele con un piatto o una teglia e sistemate un peso sopra per favorire lo spurgo. Dopo un paio d’ore, tamponatele con un foglio di carta da cucina. Ovviamente durante la cottura dovrete fare molta attenzione a non aggiungere molto sale perché altrimenti risulterebbero troppo saporite.

La melanzana è un ortaggio che in Italia ha conquistato soprattutto il sud, dove è l’ingrediente chiave di innumerevoli preparazioni, come vi abbiamo già raccontato illustrandovi alcuni piatti  tipici della Sicilia, come la pasta alla norma o la parmigiana. Questa volta vogliamo fornirvi altre ricette con melanzane, una per ogni varietà, partendo proprio da quella più particolare.

Melanzane ricette: 5 idee per 5 varietà

Sformatino di melanzane bianche

sformatino melanzane

Fonte immagine: Che cavolo cucino, oggi? Blog di Monica Face

La melanzana bianca è ricca di antiossidanti capaci di neutralizzare i radicali liberi e proteggere l’organismo dalla loro azione di invecchiamento cellulare. Il prodotto ha inoltre una bassa presenza di semi. Contrariamente alle “sorelle” viola o nere assorbe poco olio durante la frittura.

Ingredienti:

  • 3 melanzane bianche
  • una decina di pomodorini
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • 5 cucchiai di pangrattato
  • 80 grammi di mozzarella
  • basilico q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento

  1. Per prima cosa lavate le melanzane e privatele del picciolo. Affettatele in fette non troppo alte.
  2. Infornate e cuocere per una ventina di minuti. Tenete presente che non è necessario che siano cotte completamente, perché lo sformatino verrà poi nuovamente cotto in forno.
  3. Lavate e affettate i pomodorini.
  4. Prendete una teglia e foderatela con della carta forno ed iniziate a preparare lo sformatino alternando melanzane e pomodorini, ricordando sempre di condire con sale, un filo d’olio e un cucchiaio di pangrattato.
  5. Aggiungete anche una spolverata di pepe e qualche foglia di basilico tra uno strato e l’altro.
  6. Giunti all’ultimo strato, completate mettendo una fetta di mozzarella o un altro tipo di formaggio a pasta filante.
  7. Infornate nuovamente per completare la cottura a 160° per 15 minuti.
  8. Servite lo sformatino di melanzane caldo, o a temperatura ambiente con un filo d’olio extravergine a crudo.

Melanzane nere con pomodorini

melanzane nere

Fonte: Che cavolo cucino, oggi? blog di Monica Face

Quella che vi presentiamo non è classica ricetta delle melanzane al funghetto, ma una versione modificata per fare in modo che sia un pochino più leggera. Per questo tipo di ricetta suggeriamo di usare le melanzane nere strette e lunghe.

Ingredienti:

  • 1 kg di melanzane
  • una decina di pomodorini
  • una decina di olive nere di Gaeta (o altro tipo)
  • uno spicchio d’aglio
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento

  1. Lavate le melanzane asciugatele ed eliminate il picciolo.
  2. Mettere a soffriggere l’aglio con l’olio in una padella capiente. Quando l’aglio sarà imbiondito eliminatelo.
  3. Tagliare le melanzane a dadini, cercando di essere più o meno regolari. Inseritele nella padella ed iniziate a cucinare a fuoco basso. Le melanzane assorbono tanto olio, quindi è impossibile quantificare quanto ce ne voglia. Quando vi rendete conto si stanno asciugando troppo aggiungetene altro.
  4. Mettete il sale e coprite con un coperchio. In questo modo inizieranno a “sudare un pochino” ossia, elimineranno acqua. Questo metodo le renderà tenere e vi aiuterà a non aggiungere troppo olio.
  5. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà, versateli in padella e girate.
  6. Intanto prendete le olive nere e snocciolatatele, tagliandole poi grossolanamente e aggiungetele alla padella. Fate cuocere a fuoco medio per una decina di minuti.
  7. Poco prima di terminare la cottura assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale.
  8. Servire calde o a temperatura ambiente. Si conservano in frigo per tre o quattro giorni.

‘E Mulignane a scarpon – Melanzane a scarpone

melanzane a scarpone

Ottimo piatto unico, ‘e Mulignane a scarpon sono una ricetta estiva immancabile sulle tavole napoletane, per le quali si prediligono quelle nere e tondeggianti, scavate, poi riempite e ripassate in forno.

Ingredienti

  • 4 melanzane nere e tonde
  • olive nere di Gaeta
  • due cucchiai di capperi
  • una decina di pomodorini
  • 70 g di olio extravergine d’oliva
  • quattro spicchi di aglio
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • olio di semi per frittura q.b.
  • pangrattato q.b.
  • pecorino e/o parmigiano q.b.

Preparazione:

  1. Tagliate le melanzane a metà nel senso della lunghezza e privatele della polpa con l’aiuto di un cucchiaio.
  2. Lavate e tagliate i pomodori a metà e metteteli in una ciotola, aggiungete le olive nere snocciolate, il basilico spezzettato, i capperi precedentemente sciacquati in acqua fredda e un pizzico di prezzemolo tritato. Aggiungete il sale e lasciate insaporire per una decina di minuti.
  3. In una padella fate scaldare un filo d’olio e versate il composto facendolo cuocere qualche minuto.
  4. In una padella a parte versate l’olio da frittura, dopo averlo fatto riscaldare per bene, immergere le barchette di melanzane e friggetele fino a quando non saranno appassite e leggermente dorate. C’è chi preferisce la versione in forno per renderla più leggera: in questo caso mettete un po’ di sale all’interno e cuocete in forno a 180° per 40 minuti, fin quando non avranno l’aspetto appassito.
  5. Scolatele capovolte in modo da far perdere l’eccesso di olio, poi disponetele in una terrina rivestita di carta forno, una accanto all’altra e farcitele con il ripieno precedentemente cotto.
  6. Spolverate con un pizzico di origano, un po’ di pangrattato e insaporite con parmigiano.
  7. Mettetele in forno a 200° per una quarantina di minuti e  servitele calde o a temperatura ambiente.

Cordon bleu di melanzane viola

cordonbleu melanzane

Questa ricetta può essere realizzata con le melanzane viola larghe e la si può preparare anche in versione vegetariana, eliminando il prosciutto. Prevede una cottura in padella con olio, ma può andare anche in forno per una variante più leggera.

Ingredienti

  • due melanzane viola
  • 150 grammi di prosciutto cotto
  • 100 grammi di provola
  • 100 grammi di farina
  • due uova
  • 150 grammi di pangrattato
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • pepe q.b.
  • olio di semi per friggere q.b.

Procedimento

  1. Tagliate le melanzane creando dei dischi più o meno uguali e sistematele sul piano di lavoro in coppia, cercando di fare in modo che siano più o meno della stessa dimensione.
  2. Adagiate su una metà della coppia una fettina di prosciutto cotto e una di provola.
  3. Chiudete con l’altra metà della melanzane, come fosse un panino.
  4. Disponete la farina in un piatto fondo.
  5. Prendete le uova, rompetele in un altro piatto fondo, sbattetele con la forchetta aggiungendo un pizzico di sale.
  6. In un terzo piatto, sempre fondo, mettete il pangrattato con aggiunta di sale, prezzemolo e pepe.
  7. Procedete ad immergere le melanzane nei tre piatti, partendo dalla farina, passando nell’uovo e infine nel pangrattato. Per una doratura più croccante fate il doppio passaggio nell’uovo e nel pangrattato.
  8. Versate l’olio di semi in una padella antiaderente e fate cuocere le coppie di melanzane da entrambe i lati per sette/otto minuti.
  9. In alternativa potete cuocere in una pirofila ricoperta di carta forno a 180° per venti minuti.
  10. Servite tiepide.

Involtini di melanzane e spaghetti

involtini melanzane

Per questa ricetta vi consigliamo di utilizzare le melanzane viola lunghe, perchè più facili da arrotolare. Gli involtini di melanzane e spaghetti non sono veloci perché prevedono più fasi di cottura, però è una pietanza che potete preparare il giorno prima e conservare in frigo, ripassando in forno, così da agevolarvi nei tempi.

Ingredienti per quattro persone

  • tre melanzane viola lunghe
  • 350 grammi di spaghetti
  • uno spicchio di aglio
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 400 grammi di salsa di pomodoro
  • basilico q.b.
  • parmigiano q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento

  1. Per prima cosa lavate e tagliate le melanzane a fette lunghe e sottili. Grigliatele e mettetele da parte. In alternativa potete anche friggerle in padella con olio.
  2. Quando avrete cotto tutte le melanzane, preparate il sugo con cui dovrete condire la pasta. Prendete uno spicchio di aglio, privatelo della camicia, schiacciatelo e fatelo dorare in olio extravergine d’oliva, quando sarà imbiondito eliminatelo.
  3. Versate la salsa di pomodoro, aggiungete il sale, le foglie di basilico fresco lavato e spezzato con le mani per esaltarne il profumo, e fate cuocere il sugo per una ventina di minuti, al termine del quale assaggiate e correggete, se occorre, di sale.
  4. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela dopo soli 5 minuti, visto che la cottura proseguirà poi in forno.
  5. Versate un paio di mestoli di sugo in una ciotola, scolate la pasta e versatela nella ciotola, mischiatela molto bene e lasciatela raffreddare quel tanto che possa essere poi toccata con le mani.
  6. Disponete su un piano di lavoro le fette di melanzane cotte, sistemate una forchettata di spaghetti su una delle due punte. Arrotolatelo con le mani in modo da creare un involtino, che metterete in una pirofila rivestita di carta forno.
  7. Quando avrete sistemato tutti gli involtini, versate un paio di mestoli di salsa sopra e, per finire, spolverizzate con il parmigiano. Aggiungete qualche foglia di basilico
  8. Infornate a forno caldo a 160° per dieci/quindici minuti. Servite caldi

Vi abbiamo dato 5 ricette per 5 varietà di melanzane e forse vi abbiamo incuriosito abbastanza da invogliarvi a leggere anche la ricetta della parmigiana in crosta o il millefoglie di melanzane e zucca o degli involtini di melanzane e pesce spada.  

Monica Face

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi