latte in scadenza

Latte in scadenza: i consigli per utilizzarlo in cucina (e non solo)

Monica Face
3

Indice

     

    Ci risiamo: abbiamo comprato un litro di latte ma domani partiamo e quando torneremo sarà già scaduto. Non vi è mai capitato? E di comprarne tre litri in offerta per non riuscire poi a utilizzarlo prima della data impressa sulla bottiglia? Cosa fare, in questi casi, bisogna buttarlo? Certo che no! Bando agli sprechi: in questo articolo vogliamo darvi qualche dritta su come usare il latte in scadenza, anche in  alcune ricette, e fornirvi interessanti suggerimenti per a utilizzare (non in cucina!) quello già scaduto.

    Latte in scadenza: congeliamolo, ma con queste regole!

    latte

    La prima cosa che ci verrà in mente se il latte sta per superare la data di scadenza è quella di metterlo nel congelatore: è la soluzione più rapida e comoda, soprattutto se siete in partenza. Attenzione, però: sul congelamento e sullo scongelamento di questa bevanda ci sono alcune regole da seguire. Vediamo quali sono.

    • La data di scadenza: se stiamo mettendo nel freezer l’intera bottiglia, ovviamente la data riportata non sarà più valida, ma è comunque opportuno segnare con un pennarello o un’etichetta quanti giorni mancano alla scadenza. Questo perchè una volta riportato allo stato liquido, il latte andrà consumato entro e non oltre quel termine. Se, ad esempio, abbiamo una bottiglia in scadenza il 20 maggio e lo congeliamo il 18, sappiamo che mancano 2 giorni. Al momento dello scongelamento avremo quindi due giorni di tempo per bere il latte e non oltre. Se non siete certi di farcela, vi suggeriamo di suddividerlo in contenitori più piccoli, annotando sempre quanti giorni mancano alla scadenza.
    • Le dimensioni del contenitore: il latte, come tutti i liquidi, durante la fase di congelamento, aumenta di volume. Quindi, se dovete congelare una bottiglia intera, sarà opportuno aprirla e versarne una parte in un contenitore più piccolo, perchè in fase di solidificazione potrebbe rompersi.
    • Lo scongelamento: non fatelo con il microonde e nemmeno a temperatura ambiente. La cosa migliore è che avvenga lentamente, in frigo, anche se dovesse metterci un giorno: è il metodo migliore per mantenere inalterate le sue proprietà.
    • L’aspetto: non preoccupatevi se, una volta scongelato, il latte dovesse avere una consistenza diversa da quello fresco: è una cosa del tutto normale. Agitatelo un po’ prima di servirlo, per permettere ai grassi presenti di mescolarsi al liquido. Una volta scongelato, potrete usarlo normalmente e preparavi un bel caffelatte.

    Idee per utilizzare il latte in scadenza

    frullati

    Ovviamente, oltre al congelamento, possiamo scegliere di utilizzare il latte in scadenza in numerose ricette. Visto che siamo in primavera e il caldo inizia ad affacciarsi, la prima idea che ci sentiamo di suggerirvi è quella dei classici frullati di frutta: oltre che essere buoni, sono anche un toccasana per la nostra salute. Potete usare a piacere kiwi, banane, fragole e aggiungere pari peso in latte. Se vi piace un po’ più lento, da bere con la cannuccia, versate 50 g di latte in più rispetto al peso della frutta.
    Un’alternativa, forse meno salutare ma più golosa, è quella di preparare dei frappè unendo latte, crema al cioccolato e ghiaccio. Anche se il modo migliore di prepare il gelato in casa è quello di usare il latte in polvere, nulla ci vieta di farlo con quello che abbiamo in frigorifero.

    Vi abbiamo raccontato come creare numerose tipi di creme per torte: per un’ottima pasticcera, ad esempio, ci vuole fino a un litro di latte:potete utilizzarla per farcire una crostata di frutta fresca!

    Come forse molti sapranno, con il latte è possibile anche preparare dei piatti salati, come il riso al latte, cremoso e gustoso, o l’arista di maiale al latte, che è senz’altro una delle ricette che preferisco.  

    Ricette per riciclare il latte in scadenza

    Dopo aver visto quali sono le migliori tecniche di congelamento e scongelamento per salvare il latte in scadenza, vediamo ora 4 ricette da leccarsi i baffi. E poco importa che siano dolci o salate: possiamo assicurarvi che sono buonissime!

    Minestra di latte

    Adorata dai bambini, questo piatto vi consentirà di utilizzare il latte e fornire al vostro bambino un ottimo apporto di calcio.

    Ingredienti per due bimbi

    • 80 g di pastina a scelta
    • 1 bicchiere e mezzo di latte
    • q.b. di sale
    • q.b di parmigiano
    • q.b. di olio extravergine di oliva

    Procedimento

    1. Mettete a bollire l’acqua, salatela e aggiungete la pastina. Un paio di minuti prima del termine della cottura, scolatela e aggiungendo il bicchiere di latte precedentemente scaldato.
    2. Fate restringere e aggiungete un cucchiaino di parmigiano, poi aggiustate di sale e versate un filo d’olio extravergine d’oliva. Il risultato sarà una minestra cremosa che i vostri bambini finiranno in un battibaleno.

    Frappè al cioccolato

    frappè cioccolato

    Goloso e dissetante, il frappè si può preparare con il gelato o, come in questo caso, con crema al cioccolato, latte e ghiaccio.

    Ingredienti per due persone

    • 150 ml di latte
    • 120 g di crema spalmabile al cioccolato
    • 5 cubetti di ghiaccio
    • 2 cucchiaini di zucchero
    • q.b. di cacao in polvere per guarnire

    Procedimento

    1. Versate il ghiaccio nel bicchiere del frullatore, aggiungete lo zucchero e il latte. Frullate tutto per un minuto fino a creare una sorta di granita.
    2. Aggiungete la crema di cioccolato e frullate nuovamente. Versate in un bicchiere e decorate spolverizzando con cacao amaro.

    Besciamella fatta in casa

    besciamella

    Ci vuole davvero poco per farla e, oltre a riutilizzare il latte in scadenza, avrete un ottimo condimento per la pasta al forno o per le verdure gratinate.

    Ecco come realizzarla:

    Ingredienti per circa 500 ml di besciamella

    • 500 ml di latte
    • 50 g di burro
    • 50 g di farina
    • q.b. di sale
    • q.b. di noce moscata

    Procedimento

    1. In un pentolino fate scaldare il latte, poi aromatizzate con la noce moscata e aggiungete anche un pizzico di sale.
    2. A parte fate fondere il burro e, quindi, aggiungete la farina tutta insieme. Mescolate con la frusta per evitare la formazione di grumi e fate cuocere fino a ottenere un colore dorato.
    3. Versate a filo il latte caldo e continuate a girare. Rimettete sul fuoco e fate cuocere fino a che la besciamella non si sarà addensata. Utilizzatela per condire la pasta al forno.

    Torta di riso al latte

    torta di riso

    Ingredienti per 6/8 persone

    • 250 g di riso
    • 2 uova
    • 200 g  di zucchero
    • 100 g  di burro
    • 1 litro di latte
    • 1 limone grattato
    • q.b. di zucchero a velo

    Procedimento

    1. Mettete il latte in un pentolino e, una volta raggiunto il bollore, fatevi cuocere il riso. Aggiungete 2 cucchiai di zucchero e grattugiate la buccia di limone. Portate a cottura,  spegnete e fate raffreddare.
    2. A parte montate i tuorli con lo zucchero rimasto. Quando saranno diventati bianchi e spumosi, aggiungete il burro fuso, mischiate e poi versate il riso freddo. Montate a neve ferma gli albumi e aggiungeteli al composto con movimenti dall’alto verso il basso.
    3. Sistemate il tutto in una tortiera rivestita di carta forno e fate cuocere a forno caldo a 180° C per 40 minuti. Fate freddare e servite spolverizzando con zucchero a velo.

    E se il latte è già scaduto?

    maschera al latte

    Forse non lo sapete ma potete utilizzare il latte scaduto in mille modi nelle faccende domestiche. Vi abbiamo già suggerito come riciclare il limone o il caffè avanzato, e anche in questo caso vogliamo darvi delle idee per usi casalinghi:

    • Lucidare l’argenteria. Mettere il latte scaduto in una ciotola e immergete posate o ciotole in argento ossidate, aggiungendo anche un po’ di limone. Fate riposare, poi sollevatele, poggiate su un panno e procedete ad asciugarle. Torneranno come nuove.
    • Cosmetica. Il latte possiede importanti proprietà nutritive e, anche se non è più buono da bere, non è detto che non si possa utilizzare in cosmetica. Provate a creare una maschera di bellezza per il viso per idratare la pelle. Impastate in una ciotola un po’ di latte, un paio di cucchiai di farina d’avena e mescolate; quindi spalmatela sul viso con un batuffolo di cotone. Oltre che idratare la pelle, questa maschera vi aiuterà anche a eliminare eventuali rossori e irritazioni della cute.  Se al latte unite invece un paio di cucchiai di bicarbonato e mescolate un po’ potrete utilizzarlo come scrub per il corpo.

    Infine, se avete fatto lavori per cui avete le mani sporche di grasso, provate a creare una pasta lavamani con il latte scaduto. Mescolate con farina di ceci e farina d’avena, fino a ottenere una consistenza simile a un sapone. Strofinatelo tra le mani: riuscirete a sgrassarle e idratarle allo stesso tempo.  

    E voi, come vi comportate quando nel frigo avete il latte in scadenza? Preferite cucinarlo,  preparando un dessert o un piatto salato? Fateci sapere cosa fate per evitare di sprecarlo.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi