regali di natale

Regali di Natale solidali: 10 idee per il 2019

Angela Caporale
2

Indice

     

    Regali e cibo sono in cima alla lista delle ragioni che porteranno le famiglie a spendere, in media, 549 euro durante le prossime feste natalizie. Il dato, riportato dalla ventiduesima edizione del Deloitte Xmas Survey 2019, ci colloca al di sopra della media europea e sottolinea come, in Italia, il Natale sia un importante momento di condivisione. Perché, dunque, non unire l’esigenza di fare dei regali con la passione per il cibo, scegliendo regali solidali che fanno del bene sia a chi li riceve che a chi li produce? Anche quest’anno abbiamo selezionato 10 idee regalo ghiotte e solidali da portare sotto l’albero per il 2019.

    10 idee regalo solidali e golose per il Natale 2019

    Dolci, conserve, salsa di pomodoro, pasta fresca e vino. Le idee regalo che abbiamo raccolto per i lettori de Il Giornale del Cibo sono varie e rispecchiano i gusti di tutti. Molte delle opzioni si possono acquistare online contattando direttamente le associazioni e le realtà produttrici, tutte sono disponibili da Nord a Sud, isole comprese. Prendete carta e penna, è il momento di pensare ai regali di Natale più buoni di quest’anno! 

    Pomodori “puliti e giusti” di NoCap

    nocap pomodoro

    Nocap.it/certificazioneetica

    La prima proposta coniuga l’eccellenza del Made in Italy con la missione di dare vita alla prima filiera etica in agricoltura in Italia. Promossa dall’associazione No Cap, guidata da Yvan Sagnet, permette a un centinaio di braccianti di uscire dalla morsa del caporalato ottenendo un contratto regolare, una casa dignitosa e una speranza per il futuro. I prodotti della filiera si trovano nei supermercati del gruppo Megamark (A&O, Dok, Famila, Iperfamila e Sole365) con l’etichetta “IAMME”.

    Cuoche Combattenti, da Palermo contro ogni forma di violenza sulle donne

    Restiamo nel Sud Italia e ci spostiamo a Palermo per farvi conoscere il laboratorio e i prodotti delle “Cuoche combattenti”. Tra i prodotti più apprezzati realizzati da questo gruppo di donne che, attraverso la cucina, sta costruendo una nuova vita dopo un passato segnato dalla violenza, sicuramente il pesto di melanzane, la confettura di cipolle rosse e i cracker artigianali. Si possono ordinare i prodotti direttamente dal loro sito, oppure scrivendo a ordini.cuochecombat@libero.it. 

    La pasta fresca de Il Tortellante…

    tortellante

    Tortellante.it/foto-e-video

    Non è Natale senza un buon piatto di pasta fresca e per chi non la prepara in casa abbiamo ben due indirizzi da provare, buoni, artigianali e solidali. Il primo è quello de Il Tortellante, realtà modenese con un ambassador d’eccezione, Massimo Bottura. In questo laboratorio lavorano fianco a fianco ragazzi con autismo e nonne che tramandano le ricette della tradizione per prodotti genuini e buoni.

    …oppure quella di Mani in Pasta

    mani in pasta

    Facebook.com/pg/laboratoriomaninpasta/photos

    Ci spostiamo di poco e, da Modena arriviamo a Reggio Emilia dove ha sede il laboratorio di Mani in Pasta. Qui lavorano 45 donne in condizioni di difficoltà, spesso con bambini, che trovano un’opportunità di riscatto e reinserimento sociale. Tra le attività proposte anche il catering e la caffetteria, naturalmente prevalentemente sul territorio.

    Cesti di Natale da Norcia

    norcineria felici

    Facebook.com/pg/NorcineriaFelici/photos

    Sono passati ormai tre anni dal terremoto che ha colpito il Centro Italia e le realtà del territorio hanno ancora bisogno di sostegno. Non vogliamo dimenticarcene, così, dopo avervi consigliato sette prodotti tipici delle aree più colpite, segnaliamo anche i cesti di Natale tematici come quello della Norcineria Felici, che propone combinazioni ghiotte e in diverse fasce di prezzo, a partire dalle eccellenze del territorio.

    Il Natale solidale di AltroMercato

    Puntuali come ogni anno sono le idee natalizie di AltroMercato, la rete italiana del commercio equo e solidale. Le proposte sono diverse e non tutte sono acquistabili online: si va dai pacchi completi fino ai singoli prodotti, tutti rigorosamente rispettando i diritti dei lavoratori e l’ambiente. Per un piccolo pensierino, consigliamo i mini panettoni al cioccolato e i classici pandori oppure i torroncini biologici prodotti con ingredienti equosolidali.

    Biscotti e non solo, Cotti in Fragranza

    cotti in fragranza

    Facebook.com/pg/cottiinfragranza/photos

    Come abbiamo visto, è ora di passare al dolce e non possiamo che consigliarvi i biscotti dal sapore di Sicilia prodotti dai ragazzi del Carcere minorile di Malaspina a Palermo. La loro piccola impresa si chiama Cotti in Fragranza e propone frollini agli agrumi, biscotti, cioccolatini e anche soluzioni pensate come regalo. Si possono acquistare a Palermo, online, oppure nei punti vendita che si trovano in tutta la penisola.

    I Panettoni artigianali del carcere di Padova

    Ogni anno sono tante le associazioni e le onlus che propongono il panettone solidale, un’alternativa al classico acquisto da supermercato che permette di raccogliere fondi per sostenere progetti sociali. Ci piace, a tal proposito, raccontare la storia dei panettoni artigianali realizzati nella pasticceria Giotto che si trova nel carcere di Padova. Sono i detenuti della Casa di Reclusione Due Palazzi a tramandare, da più di dieci anni, la ricetta tradizionale di un vecchio artigiano della zona che viene qui tutelata e riproposta ogni Natale.

    Il Torrone siciliano di Sprigioniamo i sapori

    sprigioniamo sapori

    Facebook.com/pg/sprigioniamosapori/photos

    Il torrone ci fa subito pensare alla Sicilia, terra dove è nato e dove gli ingredienti base per la preparazione sono eccellenze riconosciute a livello nazionale e oltre. Suggeriamo, quindi, di assaggiare quelli della cooperativa Sprigioniamo Sapori, che opera all’interno della Casa Circondariale di Ragusa. Qui vengono realizzati torroni, croccanti e altre delizie a partire da ingredienti del territorio, come le mandorle o il miele. Perché sceglierli? Lasciamo rispondere i promotori del progetto, che sul loro sito scrivono così: “in questo modo, oltre ad acquistare un prodotto valido e di buona qualità, si aiutano dei detenuti a riabilitare se stessi attraverso un lavoro. È il lavoro, infatti, a dare un senso al tempo che ciascuno di loro spenderà dietro quelle sbarre. Un detenuto che ozia non ha la possibilità di rendersi utile per migliorare se stesso e risulta altrettanto inutile per la società, in cui dovrà vivere una volta fuori.”

    Prosecco solidale a sostegno della ricerca

    Chiudiamo la carrellata di proposte di regali solidali per il 2019 con una soluzione alternativa per il brindisi di Capodanno. La cantina Le Manzane di San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso, presenta il Prosecco Solidale 2019. Nato dalla collaborazione con l’associazione Revert e la cooperativa sociale Edipo Re, le vendite di queste bottiglie hanno un fine nobile: raccogliere fondi per contribuire alla ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica. 

    Quale idea regalo vi stuzzica di più? Raccontateci le vostre scelte!

     

    Angela Caporale

    Nata a Udine, vive e lavora a Bologna come giornalista freelance. Il suo piatto preferito è la pasta alla carbonara, perché le viene proprio bene in tutte le sue varianti. In cucina, per lei, non può mai mancare una compagnia ciarliera, un dolce da condividere e un buon bicchiere di vino bianco.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *