funghi ricette vegan

Tre ricette vegan con i funghi tutte da provare

Carmela Kia Giambrone
2

Indice

     

     

    I funghi sono da sempre considerati ottimi elementi per arricchire piatti della tradizione o aggiungere un tocco inaspettato a piatti di nouvelle cousine. In realtà però anche nella cucina vegetale i funghi si sono ritagliati il loro spazio. Ecco che qui vi presenterò tre ricette vegan con i funghi, una più gustosa dell’altra, in grado insomma di farvi innamorare: pietanze totalmente vegetali quali bistecche di portobello, omelette farcite e infine funghi in salsa agrodolce, tre versioni una più saporita dell’altra, tutte assolutamente da provare e 100% vegetali.

    Funghi: le ricette vegan da provare

    Tre versioni di piatti vegan con i funghi totalmente costruite su questo ingrediente vegetale.

    Dai prataioli ai portobello, passando per i chiodini e i porcini, il bosco in queste ricette l’ha fatta davvero da padrone.

    Bistecche di portobello in salsa piccante

    bistecche di portobello

    Leigh Anne Meeks/shutterstock.com

    Bistecche di funghi portobello marinate in salsa piccante: un piatto vegan al 100% con i funghi, saporito e davvero veloce da preparare, assolutamente da provare sia da solo che come “ripieno” di un classico hamburger vegan.

    Ingredienti:

    • 4 funghi portobello
    • 4 cucchiai di aceto di mele
    • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • 1 cucchiaino di cumino
    • 1 cucchiaino di paprika dolce
    • 4 spicchi d’aglio schiacciato
    • 1 mazzo di prezzemolo tritato fresco (4 cucchiai circa)
    • 1 cipolla rossa tritata
    • 3 cucchiai di succo di limone
    • 1 cucchiaino di salsa Worcester
    • q.b. di sale marino integrale
    • 1 cucchiaino di pepe nero macinato fresco

    Procedimento:

    1. Ponete in una piccola ciotola l’aceto di mele, 4 cucchiai di olio, il cumino, un poco di pepe nero, la paprika dolce, 2 spicchi di aglio schiacciato e fate riposare per 30 minuti coperto da un piatto rovesciato.
    2. Passato il tempo di riposo, ponete i funghi in una teglia, quindi aggiungete la marinatura e lasciate riposare per almeno 15 minuti.
    3. Nel frattempo preparate la salsa piccante ponendo in una terrina il prezzemolo tritato, 2 spicchi di aglio tritato, la cipolla rossa tritata, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, succo di limone, sale, pepe e salsa piccante Worcester in una ciotola.
    4. Ora fate scaldare una griglia e una volta calda cuocete su ciascun lato per pochi minuti i funghi.
    5. Servite le vostre bistecche di portobello accompagnandole con pane, avocado fresco condito con succo di limone e prezzemolo e patate al vapore a dadini.

    Omelette vegan con funghi chiodini, kale e crema di anacardi

    Omelette vegetale, soffice e molto gustosa, perfetta come secondo piatto o anche ottima come piatto unico. Il cavolo nero può benissimo essere sostituito con verza o cavolini di bruxelles e gli anacardi possono anche essere omessi, sostituendo invece con della maionese vegan leggera o della salsa allo yogurt vegetale. La base però è costituita dalla polvere di funghi porcini che, come insaporitore, darà carattere all’omelette ed i funghi chiodini che arricchiranno l’accompagnamento all’omelette.

    Ingredienti:

    per l’omelette vegana

    • 4 cucchiai di farina di ceci
    • 2 cucchiaini di amido di mais
    • 2 cucchiai di fiocchi di patate
    • 2 cucchiaino di fecola di patate
    • 1 pizzico di polvere lievitante istantanea
    • 4-5 funghi porcini essiccati e ridotti in polvere
    • q.b. di latte di soia al naturale
    funghi chiodini

    Foto di Carmela Kia Giambrone

    per il condimento

    • funghi chiodini
    • q.b. di salsa tamari
    • 8-10 foglie di cavolo nero (kale)
    • 100 g di anacardi frullati e ridotti in crema
    • q.b. olio di sesamo
    • q.b. di prezzemolo fresco tritato

    Procedimento:

    1. Ponete in una ciotola la farina di ceci, i fiocchi di patate, l’amido, la fecola di patate, la polvere di porcini e la polvere lievitante, quindi con una frusta mescolate con forza aggiungendo a filo il latte necessario per ottenere una consistenza cremosa e liscia e lasciate a riposo per qualche minuto.
    2. Nel frattempo, in una casseruola ponete 1 cucchiaio di olio di sesamo e fate rosolare a fiamma vivace il cavolo nero pulito e tagliato a tocchetti piuttosto sottili e i funghi chiodini mondati. Utilizzate un coperchio in modo da velocizzarne la cottura e mantenere l’acqua di evaporazione il più a lungo possibile, senza necessità di ulteriori aggiunte.
    3. Nel frattempo, ponete sul fuoco una padella per crepes e dopo aver unto la superficie con poco olio, una volta calda, versate l’impasto della vostra omelette vegana poco per volta, esattamente come fareste per una crepes e cuocete da entrambi i lati a fuoco molto basso.
    4. A fine cottura, servite l’omelette vegana con salsa di anacardi, funghi e kale rosolati ai quali avrete aggiunto un poco di salsa tamari a crudo e un trito di prezzemolo fresco a seconda del vostro gusto.Guastatela ben calda!

    Piatto vegan di funghi prataioli in salsa agrodolce

    funghi in salsa agrodolce

    Gayvoronskaya_Yana/shutterstock.com

    Questo piatto vegan a base di funghi prataioli è saporito e ricco. I funghi, delicati ma persistenti, vengono esaltati e arricchiti dalla salsa agrodolce, leggermente piccante e molto saporita. Possono accompagnare cereali cotti in purezza ma anche legumi o insalate e radicchi crudi. Assolutamente da assaggiare anche nella versione super hot, arricchita da un trito di peperoncini jalapeno crudi tipici della cucina messicana e salsa harissa libanese o tunisina.

    Ingredienti:

    • 20 funghi prataioli2
    • 3 cucchiai di amido di mais
    • 2 spicchi d’aglio
    • 1 pezzetto di zenzero fresco
    • 2 cucchiai di zucchero mascobado
    • 4  cucchiai di aceto di mele
    • q.b. di sala Tamari
    • q.b. peperoncino
    • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
    • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole

    Procedimento:

    1. Versate i funghi prataioli in terrina quindi aggiungete l’amido di mais e mescolate con un cucchiaio di legno.
    2. Ponete sul fuoco una padella e aggiungete l’olio di semi di girasole, versate i funghi e rosolateli per qualche minuto quindi metteteli da parte.
    3. Nella stessa padella versate l’olio extravergine d’oliva, l’aglio fresco schiacciato e lo zenzero fresco grattugiato quindi cuocete per 1 minuto e poi aggiungete lo zucchero, l’aceto di mele, 1 cucchiaio di amido ed un pizzico di peperoncino.
    4. Fate cuocere il tutto per qualche minuto e quindi aggiungete i funghi.
    5. Completate aggiungendo 1 cucchiaio di tamari a crudo ed accompagnate i vostri funghi con riso basmati pilaf oppure bulgur al naturale o ancora con pane senza lievito fresco.Se amate i sapori freschi, terminare con un trito di prezzemolo ed erba cipollina fresca.

    Assaggiate tutte le proposte e apportate, come sempre, le vostre varianti a seconda del gusto e perchè no, di ciò che avete in dispensa.

    Come al solito,  la fantasia vi permetterà di godere di esperienze nuove… e buon appetito con la cucina vegetale!

    Carmela Kia Giambrone

    Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi