polpette vegane

5 deliziose ricette per preparare le polpette vegane

Carmela Kia Giambrone

Le polpette fanno parte, sin dalla nostra infanzia, della cucina casalinga per eccellenza. Oggi ci dedicheremo a quelle che sono le protagoniste di una scelta come quella vegan: uniche come svuotafrigo, perfette come pret a manger, ottimo rimedio dell’ultimo minuto e fantastiche anche da gustare il giorno dopo. Che volere di più?

Le polpette rappresentano un’armonia di sapori: se singolarmente ogni ingrediente è capace di regalare un’unica sonorità, assieme, nella giusta proporzione, gli  elementi che le compongono donano una sinfonia unica e molto spesso inaspettata.

Ecco, dunque, cinque versioni originali per preparare delle polpette vegane: tutte da provare, gustare e far assaggiare, soprattutto a chi vegan non è.

Polpette vegane: 5 ricette imperdibili

Polpette vegane verdi

Ottima versione soffice a base di topinambur, kale e broccolo arricchita da lievito in scaglie e mozzarella vegetale: perfette se accompagnate da una salsa fresca a base di yogurt vegetale ed erba cipollina.

polpette vegane verdi

Ingredienti

  • 4 tuberi di Topinambur
  • 2 mazzi di Kale
  • 1 broccolo piccolo
  • 4 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 100 g di mozzarella di riso
  • q.b. di fecola di patate
  • q.b. di pane grattugiato
  • q.b. di latte di riso
  • q.b. di carta di riso

Procedimento

  1. Cuocete a vapore il topinambur ed il broccolo, nel frattempo tagliate a dadini la mozzarella di riso e tritate finemente la kale dopo averla lavata in acqua fresca.
  2. Con uno schiacciapatate, schiacciate il topinambur ed il broccolo quindi incorporate il lievito alimentare, la mozzarella di riso e la kale.
  3. Se necessario aggiungete della fecola di patate, del pane grattugiato e del latte di riso per renderle della consistenza corretta, in modo da poter lavorare il tutto con due cucchiai.
  4. Tagliate a metà i fogli di carta di riso ed inumiditeli leggermente con dell’acqua.
  5. Formate delle palline grandi come delle noci utilizzando i due cucchiai.
  6. Ponete una pallina al centro di una metà di foglio quindi chiudetelo su se stesso e poggiatelo su un piatto.
  7. Proseguite in questo modo sino a terminare il composto.
  8. Prima di gustarle, aggiungete un cucchiaio di salsa a base di erba cipollina e yogurt vegetale.

Polpette vegane alla zucca

La zucca qui è la protagonista, ma la presenza di rucola e cipolla rende questa polpetta meno dolce di quel che ci si aspetterebbe.

polpette vegane zucca

Ingredienti

  • ¼ di zucca (piccola)
  • 2 manciate di rucola
  • 1 cipolla dorata
  • q.b.  di farina di ceci
  • q.b. di curcuma
  • q.b. di coriandolo
  • q.b. di sale integrale marino
  • q.b. di pepe nero fresco
  • q.b. di prezzemolo fresco
  • 3 cucchiai di pane grattugiato
  • q.b. di fecola di patate
  • q.b. di acqua
  • q.b. di limone

Procedimento

  1. Cuocete la zucca a vapore, quindi schiacciatela ed unite ad essa la rucola, una cipolla tagliata a dadini, la curcuma, il coriandolo, un pizzico di sale, la farina di ceci ed il pane grattugiato.
  2. Se necessario aggiungete della fecola di patate e dell’acqua, in modo da far raggiungere al composto la consistenza corretta per poter essere manipolato.
  3. Preparate una pastella con farina di ceci, acqua fredda, sale, prezzemolo e pepe nero fresco.
  4. Create delle piccole polpette e passatele velocemente nella pastella, quindi friggetele ad immersione in abbondante olio bollente.
  5. Adagiate le polpette cotte su carta per frittura e gustatele con una spruzzata di succo di limone fresco.

Polpette vegane di bosco

Ode ai funghi, al bosco ed alla natura: queste polpette con funghi, tofu, farina di castagne, e radicchio rosso sono perfette se accompagnate da una salsa verde vegetale a base di olio extravergine, sale, pepe e prezzemolo fresco o ketchup fresco.

polpette vegane funghi

Ingredienti

  • 20 g funghi mix variabile (essiccati)
  • 150 g di porcini freschi o surgelati
  • 1 panetto di tofu
  • 4 cucchiai di farina di castagne
  • 1 piccolo cespo di radicchio rosso
  • q.b. di sale integrale marino
  • q.b.  di pepe nero fresco
  • q.b. di pane grattugiato
  • q.b. di amido di mais
  • q.b. di latte di soia
  • q.b. di aglio
  • q.b. di prezzemolo
  • q.b. di olio per friggere

Procedimento

  1. Fate riprendere i funghi essiccati in una tazza di acqua tiepida per una ventina di minuti, nel frattempo fate rosolare in una casseruola l’aglio in camicia con il tofu tagliato a tocchetti e i porcini, quindi aggiungete il mix di funghi e l’acqua nella quale si trovavano.
  2. Una volta che il liquido si è asciugato, aggiungete il radicchio rosso mondato e tagliato.
  3. Fate cuocere per 10-15 minuti.
  4. Ponete il tutto in un’insalatiera ed aggiungete il sale, il pepe ed il prezzemolo quindi la farina di castagne e, se necessario, il pane grattugiato e l’amido di mais.
  5. Provvedete a creare le vostre polpette, passatele in abbondante latte di soia e, subito, nel pane grattugiato.
  6. Friggete in abbondante olio caldissimo ed accompagnatele con salsa verde vegetale o ketchup fatto in casa..

Polpette speziate

Le polpette speziate con salsa di pomodoro, piccanti, ma equilibrate, sono realizzate con peperoncini japalenos e muscolo di grano, perfette se accompagnate a tortillas o fette di polenta fredda passate in padella.

polpette speziate

Ingredienti

  • 500 ml di salsa di pomodoro
  • 6 peperoncini japalejos piccoli
  • 3 peperoni quadri
  • q.b. di pane grattugiato
  • 2 scalogni piccoli + 2 per il fondo
  • q.b. di origano
  • q.b. di basilico fresco
  • q.b. di cumino
  • 150 g di muscolo di grano
  • q.b. di fecola di patate
  • q.b. di farina integrale di grano tenero
  • q.b. di olio extravergine d’oliva
  • Un quarto di bicchiere di vino rosso di buona qualità

Procedimento

  1. Preparate il sugo di cipolla utilizzando lo scalogno e l’olio extravergine d’oliva.
  2. Versate in una casseruola, l’olio e, una volta caldo, aggiungete lo scalogno affettato finemente.
  3. Sfumate con del buon vino rosso ed incorporate la salsa di pomodoro, il sale integrale e l’origano.
  4. Fate cuocere per 20-25 minuti a fuoco basso.
  5. Nel frattempo pulite dai semi i peperoni e i peperoncini, quindi tagliateli a dadini.
  6. In una grande ciotola, aggiungete lo scalogno anch’esso tagliato a dadini, l’origano, il cumino ed il muscolo di grano tritato finemente.
  7. Aggiungete la fecola di patate, la farina integrale, il pane grattugiato e aggiustate di sale.
  8. Riempite con dell’acqua un piatto fondo e con della farina un altro piatto posto accanto.
  9. Create le vostre polpette e quindi immergetele velocemente prima nell’acqua e quindi nella farina bianca.
  10. Infine, concludete la cottura delle polpette direttamente nella casseruola della salsa di pomodoro, facendole stufare per una decina di minuti circa.
  11. Aggiungete del basilico fresco, et voilà ecco le polpette vegane speziate pronte!

Polpette al cocco

 

polpette cocco salate

Versione che richiama il Sud-est asiatico e la sua cucina, queste polpette tutte vegan, a base di latte di cocco, sono molto speziate grazie al cardamomo e allo zenzero, e sono in perfetta armonia con una composta agrodolce a base di barbabietole.

Ingredienti

  • 400 ml – 1 lattina di Latte di cocco
  • 4 semi di cardamomo
  • q.b. di zenzero fresco
  • 400 g di fagioli cannellini in scatola
  • 4-5 fette di pane pane in cassetta o pane raffermo
  • q.b. di fecola di patate
  • q.b. di sale integrale marino
  • 2 cucchiai di farina di riso
  • 2 cucchiai di farina di manitoba
  • 1 cucchiaino di pepe verde fresco
  • q.b. di latte di riso
  • q.b. di pane grattugiato

Per la frittura:

  • q.b. di farina di riso
  • q.b. di olio per friggere

Per la composta:

  • 2 barbabietole  piccole
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  • 2 cucchiai di sciroppo d’agave
  • 2 cucchiai di zucchero mascobado

Procedimento

  1. Scaldate il latte di cocco con lo zenzero e il cardamomo fino a bollitura, quindi fate raffreddare e filtratelo, poi ammollatci il pane.
  2. Ora schiacciate i fagioli cannellini, unite il pane ammorbidito ed il latte restante, la fecola, il sale integrale, il pepe verde fresco, la farina di riso e la farina di manitoba.
  3. Con le mani, impastate il tutto e, se necessario, aggiungete del pane grattugiato o del latte di riso per raggiungere la giusta consistenza e creare le polpette.
  4. Ora impanatele una ad una, nella farina di riso e quindi friggetele ad immersione.
  5. Accompagnatele con la composta agrodolce realizzata con le barbabietole.

Composta agrodolce di barbabietole

  1. Tagliate a dadini le barbabietole.
  2. In una padella versate l’olio: una volta caldo, aggiungete le barbabietole e fate stufare aggiungendo ½ bicchiere di acqua, aceto di mele, zucchero e sciroppo d’agave. Coprite con un coperchio e tenete la fiamma molto bassa.
  3. A cottura ultimata, quando cioè la consistenza somiglierà a quella di una composta, schiacciate con una forchetta la barbabietola rimasta a dadini e servite accanto alle polpette.

Ecco quindi 5 versioni di polpette vegane per tutti i gusti. La cucina vegana, qui rappresentata da una moltitudine di sapori ed ingredienti diversi ecco che si fa portavoce di gusto, diversità, armonia e per nulla di privazione.

Vi suggerisco così, sulla stessa linea, di sperimentare l’armonia della cucina tutta vegetale e perchè no, scoprendo anche, dopo la versione di polpette vegane che preferite, come creare da voi le vostre Buddha Bowls, altra interessante rappresentante della cucina sana, vegetale e per nulla scontata.

 

Carmela Kia Giambrone

Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi