pesce di stagione

Guida all’acquisto del pesce di Maggio: consigli e gustose ricette

Redazione
3

Indice

     

    Con le prime belle giornate, iniziano i weekend al mare! Tra spiagge, giri turistici e culturali, l’indole ‘mangereccia’ di noi italiani ci porta sempre a godere delle proposte culinarie di ogni meta.

    Tuttavia, anche se si tratta di momenti di svago e relax, non dimentichiamoci di mangiare seguendo i ritmi della natura. Oltre alla frutta e verdura sapete qual è il pesce di stagione a maggio? Scopritelo insieme ai nostri suggerimenti per cucinarlo!

    Pesce di stagione a Maggio: guida all’acquisto

    pasta con gli scampi

    La lista del pesce di stagione a Maggio è lunga e ci dà la possibilità di sbizzarrirci in ricette a base di:

    • alice
    • aragosta
    • cefalo
    • cepola
    • cernia
    • dentice
    • gallinella
    • gamberetto rosa
    • granchio
    • mormora
    • nasello
    • occhiata
    • pesce spada
    • rana pescatrice
    • razza
    • ricciola
    • sarago
    • sardina
    • scampo
    • seppia
    • sgombro
    • sogliola
    • spigola
    • sugarello
    • tonno
    • totano
    • triglia

    Attenzione alle dimensioni!

    Sapere che cosa comprare è importante, ma bisogna anche stare molto attenti alle caratteristiche del pescato in vendita. Se già abbiamo visto come capire quando il pesce è fresco e se è pescato o di allevamento, questo mese vogliamo darvi qualche numero. Sapevate che esistono misure minime per i pesci pescati? Ebbene sì! Ed è molto importante rispettarle, perché pescarne e quindi consumarne di troppo piccoli, significa ostacolare la loro crescita e riproduzione. Esiste dunque una normativa, sia comunitaria che nazionale, oltre ad una specifica della Regione Sardegna, che indica le dimensioni da rispettare sia per pesci, che crostacei o molluschi.

    Qual è la giusta misura del pesce di maggio?

    gambero rosa

    Al mercato, questo mese, bisognerà controllare che il gambero rosa sia di almeno 2 cm, la mormora e il nasello di 20 cm, lo scampo e la sardina di 11 cm, lo sgombro di 18, il sarago maggiore di 23 cm, la sogliola di 20 e infine la triglia di 11 cm. Queste attenzioni avranno conseguenze fondamentali per la preservazione dell’ecosistema marino.

    Caratteristiche del pesce e consigli per pulirlo

    Pesce spada

    Dal pescivendolo è molto facile trovarlo poichè il pesce spada è diffuso; vive infatti negli Oceani, nel Mar Mediterraneo, nel Mar Adriatico e nel Mar Nero. Oltre ad essere uno dei pesci più conosciuti è anche uno dei più pregiati per il suo sapore delicato e la sua carne magra. Stiamo parlando di un esemplare di taglia grande che può arrivare fino a 500 kg di peso e 5 metri di lunghezza.

    Il pesce spada in cucina è un alimento molto versatile e può essere servito crudo, sulla brace, come involtino o appena saltato in padella. Inoltre, ha delle qualità nutrizionali ottime: molte proteine e Omega 3, pochi acidi grassi. Questa carne magra è anche ricca di vitamine, tra le quali troviamo la A, la B6, la B12 e la PP. Per il suo basso contenuto di grassi e le sue preziose proprietà viene prescritto in molti tipi di diete, contro l’obesità, il diabete e l’ipertensione.

    mercurio pesce spada

    Razza

    La razza è facilmente riconoscibile per la sua forma romboidale piatta e  per la lunga coda. Questa specie si trova nei fondali sabbiosi del Mar Mediterraneo e del Mar Adriatico. Esistono diverse specie, dalla più pregiata chiodata, a quella quattrocchi fino ad arrivare a quella monaca.

    La carne della razza è molto delicata, viene usata per brodi leggeri e come alimento da dare ai bambini in quanto poco grasso e ricco di proteine, sali minerali, come potassio e fosforo.

    In cucina vengono usate le pinne pettorali ela carne soda viene utilizzata in diverse preparazioni, a cubetti all’interno della pasta oppure cotta al vapore e servita con un filo di olio d’oliva.

    Totano

    Uno dei molluschi più conosciuti che possiamo trovare sul bancone delle pescherie a Maggio è il totano. Viene spesso confuso con il calamaro, ma ha delle dimensioni molto più grandi e pinne differenti:nel totano partono alla fine del corpo e sono corte, nel calamaro partono da metà del corpo. Questa specie vive nei fondali sabbiosi dell’Oceano Atlantico, del Mar Mediterraneo e del Mare del Nord.

    Le loro proprietà nutrizionali sono favolose in quanto non contiene grassi ma è ricco di Omega 3, potassio, sodio, fosforo, magnesio e Vitamina A.

    Per le sue carni tenere e delicate è molto amato in cucina e si presta alla realizzazione di tantissime ricette tipiche e creative. Può essere fritto, ripieno, cotto in umido, alla griglia, al forno, ogni metodo di cottura può essere sperimentato con il totano.

    Come pulire il totano?

    come pulire i totani

    Per cimentarvi nelle ricette con i totani non dimenticatevi mai di pulirli alla perfezione; vi raccontiamo passo passo come fare:

    • Sciacquare sotto l’acqua fredda ogni totano.
    • Tirare la testa e separarla dal resto del corpo.
    • Infilare le dita all’interno del totano e sfilare la cartilagine.
    • Estrarre anche le interiora e risciacquare.
    • Dalla testa del totano bisogna estrarre gli occhi aiutandosi con un coltellino
    • Togliere anche il becco che si trova tra i tentacoli.
    • Sfilate la pelle dal corpo del totano.

    Ricette con il pesce di Maggio: primi piatti, secondi e contorni

    Vediamo allora cosa possiamo preparare con i pesci disponibili a Maggio! Sono veramente tanti e c’è solo l’imbarazzo della scelta. Gli abbinamenti inusuali sono i benvenuti, potrete sbizzarrirvi e creare un menu completo e davvero gustoso.

    Tortelli di pesce spada e carciofi

    Condire questi tortelli di pesce spada e carciofi danno il meglio conditi con un sughetto veloce di pomodorini, per sorprendere la vostra famiglia durante il pranzo domenicale.

    Lasagnetta di scampi

    Se cercate un successo assicurato, preparate la lasagnetta di scampi: ingredienti particolari che combinati insieme esplodono in una bomba di sapori. Si tratta di una ricetta certamente non banale: sake, fior di sale e ricotta di pecora, oltre al pesce. Un piatto di ottimo impatto visivo.

    Rana pescatrice al vino rosso Conero

    Passiamo ai secondi piatti con il pesce di Maggio. Una ricetta di facile esecuzione ma adatta alle sere primaverili è la rana pescatrice al vino coneromedaglioni polposi conditi con una salsa sciropposa e super saporita ideali da gustare con gli amici durante una cena in terrazza!

    Involtini di pesce spada panati al pistacchio

    Anche questo secondo presenta un abbinamento inusuale: gli involtini di pesce spada panati al pistacchio, croccanti fuori e morbidi dentro, sono un piatto completo ricco di proprietà benefiche del pesce e della frutta secca.

    Alici fritte

    Stuzzicanti come secondo piatto da servire anche ad un buffet in piedi, le alici fritte si mangiano con le mani e in un sol boccone. Il segreto è servirle calde appena fatte, sempre se riuscite a farle arrivare a tavola!

     

    Polpette di nasello

    Queste polpette di nasello facili da preparare metteranno tutti d’accordo: accompagnatele con una fresca insalata e, per farle gustare ai più piccoli, eliminate il piccante dalla ricetta.

    Lo stomaco comincia a brontolare? Presto, allora, mettiamoci a cucinare, e che sia pesce di stagione a maggio! Questo mese offre molti spunti alla fantasia, non trovate?

    Articolo redatto con il contributo di Elisabetta Pacifici e Francesca Bono.

    La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *