Come preparare la marmellata senza zucchero raffinato in casa

Carmela Kia Giambrone

Le marmellate e le confetture sono da sempre sinonimo di freschezza, salute e bontà per grandi e piccini. Molte infatti sono le proprietà benefiche degli agrumi e se una Direttiva europea ha finalmente fatto chiarezza indicando come marmellate le preparazione realizzate solo con questi ingredienti, a noi non resta che l’imbarazzo della scelta di quale realizzare con le nostre mani.

Queste ricette però saranno speciali: niente zucchero raffinato. Infatti, preferiremo sciroppi naturali come malto di riso, sciroppo d’agave e sciroppo d’acero e, grazie all’uso della mela con la buccia ed alla pectina in essa contenuta, non avrete bisogno di aggiungere nient’altro per raggiungere la giusta consistenza.

Infine, ricordatevi di sterilizzare, facendoli bollire per 15 minuti circa in una capiente pentola colma d’acqua, i barattoli che intendete utilizzare per riporre la vostra marmellata. Copriteli fino all’orlo d’acqua e lasciateli raffreddare immersi, prima di utilizzarli.

Marmellata senza zucchero raffinato: 3 ricette semplici e sane

Marmellata di pompelmi e sciroppo d’acero

marmellata pompelmo

Scegliete dei pompelmi maturi, biologici e, se possibile, coltivati in Italia, lavateli per bene e assicuratevi di avere tutti gli ingredienti per poter creare senza troppa fatica la vostra marmellata senza zucchero raffinato.

Ingredienti:

  • 3 pompelmi biologici senza buccia
  • 1 pompelmi biologico intero
  • 1 bicchiere di acqua
  • ½ mela con la buccia
  • 6 cucchiai di sciroppo d’acero

Procedimento:

  1. Pulite i pompelmi, tagliateli e poneteli, assieme all’acqua, in una pentola capiente. Cercate di rimuovere tutti i semi.
  2. Mescolate per bene con un cucchiaio di legno e ponete tutto sul fuoco.
  3. Fate bollire per circa 30 minuti a fiamma bassa, rigirando di tanto in tanto, quindi spegnete il fuoco.
  4. Se la consistenza della marmellata vi soddisfa riempite i vostri barattoli senza dimenticare che una volta che si sarà raffreddata la consistenza diventerà più ferma.

Marmellata di limoni e malto di riso

marmellata di limoni

Se i limoni, grazie alle loro molteplici proprietà ed alla loro estrema versatilità, sono protagonisti della cucina, la marmellata è una delle soluzioni più dolci per gustarli praticamente ovunque.

La marmellata realizzata, infatti, con questi agrumi, potrà essere utilizzata anche per accompagnare verdure e secondi come le crocchette di pesce felice tra le ricette di mare vegane, oltre che per farcire i dolci fatti in casa o preparare dolcissime colazioni vegane.

Ingredienti:

  • 1 limone biologico intero
  • 6 limoni biologici senza buccia
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 mela con la buccia
  • 4 cucchiai di malto di riso

Procedimento:

  1. Sterilizzate i barattoli, quindi tagliate i limoni e poneteli, assieme al malto, alla mela tagliata a piccoli dadini ed all’acqua, in una pentola capiente antiaderente. Fate attenzione a rimuovere tutti i semini.
  2. Mescolate con un cucchiaio di legno e ponete tutto sul fuoco facendo bollire il tutto per circa 30 minuti a fiamma molto bassa.
  3. Spegnete il fuoco. Controllate la consistenza e, se è quella desiderata, procedete a riporre la vostra marmellata di limoni senza zucchero raffinato nei barattoli.
  4. Create il sottovuoto e conservate il tutto in dispensa.
  5. All’apertura dovrete sentire il classico “click” in modo da esser certi che la conservazione è avvenuta correttamente.

Marmellata di arance e sciroppo d’agave

marmellata di arance

Questa marmellata è una delle più classiche che ci sia: dolce e molto aromatica, risulta perfetta per farcire biscotti vegani, cornetti e crostate. In più, ha un sapore equilibrato e davvero naturale.

Le arance saranno perfette, vi consigliamo di sceglierle biologiche e locali: preferite quelle del nostro Sud e lavatele bene prima di procedere alla preparazione della marmellata.

Ingredienti:

  • 2 arance biologiche intere
  • 2 arance biologiche senza buccia
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 mela con la buccia
  • 4 cucchiai di sciroppo d’agave

Procedimento:

  1. Tagliare le 2 arance a dadini, sbucciate le altre 2 quindi tagliatene la polpa.
  2. Mettere il tutto in una padella antiaderente aggiungendo anche l’acqua, la mela tagliata a dadini molto piccoli, l’acqua e lo sciroppo d’agave.
  3. Cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti e comunque fino a quando la buccia dell’arancia non risulterà morbida. Ora usate il frullatore ad immersione per rendere il tutto più omogeneo.
  4. Controllate la consistenza quindi riponete la marmellata calda nei barattoli di vetro sterilizzati e procedete a creare il sottovuoto. Conservate a temperatura ambiente e gustate quando più avete voglia.

Come capire se la consistenza della marmellata è quella corretta

Per capire se la consistenza della vostra marmellata è quella corretta potrete fare la “prova del piattino”.

Ponete un cucchiaino di marmellata su un piattino da caffè, fatela raffreddare leggermente.

Se, inclinando il piattino, la marmellata si muove scorrendo lentamente significa che la viscosità è quella perfetta, se invece scivola via velocemente allora dovrete riporre il tutto sul fuoco e far cuocere ancora per qualche minuto e ripetere la prova sino a quando la consistenza non sarà quella desiderata.

conservare la marmellata senza zucchero

Come conservare la marmellata senza zucchero raffinato nei barattoli senza rischi

Riempite e chiudete i vostri barattoli capovolti, poneteli in una pentola coperti d’acqua, accendete il fuoco e fateli bollire per 15 minuti

Si formerà così, all’interno dei barattoli, il sottovuoto e quindi la vostra marmellata potrà essere conservata in estrema sicurezza.

Infine se volete sperimentare l’applicazione di questa ricetta della marmellata senza zucchero raffinato perché non cimentarvi con la ricetta della crostata vegana creando tutto, dalla A alla Z, con le vostre mani.

E bon appetit!

 

Carmela Kia Giambrone

Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

4 risposte a “Come preparare la marmellata senza zucchero raffinato in casa”

  1. Salvatore ha detto:

    I limoni prima li tagliarli a rotelle li metti in acqua per tre giorni cambiato l ‘ acqua due volta al giorno. Poi li puoi fare la marmellata di limoni ..salva

  2. renzo ha detto:

    Interessanti le ricette, però senza zucchero, che nelle normali marmellate fa da conservante, quanto possono durare? grazie

    • Carmela Kia Giambrone ha detto:

      Ciao Renzo, queste marmellate se ben conservate durano sino a 6 mesi, naturalmente il ‘click’ all’apertura del vasetto è d’obbligo, se lo senti il sottovuoto è rispettato e quindi la marmellata è consumabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi