Crema di caffè fatta in casa

Come fare la crema di caffè in casa

Monica Face
2

Indice

    Come si affaccia il caldo, a me viene voglia di crema di caffè. Forse perchè mi fa pensare al mare e all’idea di vacanza. Ma in attesa di poterne sorseggiare un bicchiere sulla spiaggia, mi tolgo lo sfizio di prepararla da me. Oggi, ho pensato quindi di proporvi dei suggerimenti per realizzare una perfetta la crema di caffè fatta in casa proponendovi, con l’occasione, anche un paio di ricette alternative. Ma, mentre vi accingete ad accendere la moka, vediamo subito qualche trucco per farla venire bene.

    Trucchi per la perfetta crema di caffè fatta in casa

    Trucchi crema di caffè

    NADKI/shutterstock.com

    Entrando nei bar, vi sarà capitato di vedere quei contenitori che girano continuamente con dentro la crema di caffè e, spesso, anche granite di limone o menta. Il loro ininterrotto movimento garantisce, infatti, la cremosità del prodotto, facendola rimanere fredda senza però ghiacciare. Pur essendo importante, tranquilli, per fare la crema di caffè in casa non è necessario avere questo strumento, perché, preparando una quantitativo decisamente inferiore, sarà consumato in tempi più rapidi. Tuttavia, bisognerà seguire alcuni accorgimenti per far sì che il prodotto rimanga comunque cremoso. Scopriamo quali.

    Basta un poco di zucchero… 

    Uno dei trucchi fondamentali per realizzare una buona crema fatta in casa è quello di dolcificare quando il caffè è ancora caldo. Cercate, inoltre, di non esagerare con il quantitativo, perché la panna, anche quella non zuccherata, conferisce già di per sé una nota dolce: eccedere con lo zucchero, rischierebbe di farvi ottenere una crema troppo stucchevole. 

    Raffreddare il caffè in due tempi

    caffè

    jazz3311/shutterstock.com

    Un altro consiglio è quello di, prima,  lasciare stemperare il caffè a temperatura ambiente, poi, dopo averlo trasferirlo in un contenitore (meglio se di vetro), metterlo in frigorifero. Quando sarà ben freddo, potrete usarlo per prepare la crema di caffè.

    La panna: meglio se fresca e liquida

    La panna spray, molto comoda e veloce da usare, non è adatta alla preparazione della crema di caffè. In questo caso, infatti, è meglio optare per la panna fresca e liquida, che andrà montata fredda. Se invece preferite una versione light, potete sostituirla con latte parzialmente scremato insieme al ghiaccio che, inseriti nel frullatore, avranno un effetto spumoso.

    Un altro suggerimento è quello di mettere il latte direttamente nella vaschetta del ghiaccio e lasciarlo solidificare: in tal caso, non avrete bisogno di aggiungere ghiaccio. È

    importante ricordare, inoltre, che nella versione light la crema di caffè tenderà a smontarsi velocemente e per questo è opportuno consumarla appena fatta

    Fruste elettriche e frullatore 

    Fruste per crema di caffè

    vovidzha/shutterstock.com

    Come in molte preparazioni in cui è prevista la panna montata, è consigliabile che sia gli ingredienti che gli strumenti siano freddi: ciotole e fruste elettriche, messi in frigorifero 15 minuti prima dell’utilizzo, contribuiranno ad avere un ottimo risultato.

    I bicchieri

    Dopo aver raggiunto la densità giusta è arrivato il momento di servire la crema di caffè. L’ideale è utilizzare dei contenitori di vetro, come le coppe di martini o, in alternativa, anche dei semplici bicchieri. Il motivo non è solo estetico: oltre che piacevole alla vista –  attraverso la trasparenza, infatti, emerge la cremosità del caffè, specie quando mescolata con una nota di cioccolato – la ragione  fondamentale è che il vetro mantiene bassa temperatura.

    Altri ingredienti per quel tocco in più

    Se il caffè è buono e la crema è densa, non serve molto altro. Tuttavia, è possibile personalizzare le ricette aggiungendo qualche ingrediente per dare una nota in più: vaniglia, scaglie di cioccolato, granella di nocciola o liquore possono fare la differenza. Personalizzate la crema di caffè in base al vostro gusto.

    4 ricette per fare la crema di caffè in casa

    Dopo aver visto quali sono i trucchi per ottenere un buon risultato, ora vediamo come preparare la crema di caffè partendo dalla ricetta classica e proseguendo con una versione light. Aggiungiamo, poi, un trucco per prepararla anche senza l’ausilio del frullatore e, infine, una versione con una nota al cioccolato per un gusto più deciso. 

    Crema di caffè classica

    Crema di caffè classico

    New Africa/shutterstock.com

    Gli ingredienti sono solo tre: panna, zucchero e caffè. Ecco come fare la classica crema, senza gelatiera. Basta avere a disposizione uno sbattitore elettrico e, in pochi passaggi e un adeguato riposo in frigorifero, la crema di caffè è pronta.

    Ingredienti per 4 persone

    • 3 tazzine di caffè 
    • 20 g di zucchero 
    • 180 g di panna fresca liquida 

    Vi occorre inoltre

    • sbattitore o fruste elettriche

    Procedimento

    1. Mettete una ciotola e le fruste elettriche in frigorifero. Nel frattempo, preparate il caffè, versatelo in un contenitore di vetro, zuccheratelo, e fatelo raffreddare a temperatura ambiente. Poi ponetelo in frigo. 
    2. Montate la panna nella ciotola fredda e, quando sarà ben ferma, versatevi il caffè a filo, poi mescolate delicatamente con l’aiuto di una spatola in gomma. 
    3. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e sistemate in frigo per almeno un’ora. Al momento di servire, mettete la crema di caffè in un sac à poche e versate nei bicchieri. 

    Crema di caffè “light” senza panna

    crema di caffè light

    aprilante/shutterstock.com

    Se pensate che la crema di caffè sia troppo calorica, ecco qui una versione light senza panna: per ottenere l’effetto cremoso, utilizzate dei cubetti di ghiaccio che “monteranno” assieme al caffè. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 2 cubetti di ghiaccio
    • 200 ml di caffè freddo
    • 300 ml di latte parzialmente scremato  
    • 3-4 cucchiaini di stevia in polvere

    Vi occorre inoltre

    • un frullatore
    • fruste elettriche

    Procedimento

    1. Preparate il caffè e versatelo in una caraffa, dolcificandolo con la stevia. Lasciate stemperare e poi mettete in frigo.
    2. In un frullatore, versate il latte e i cubetti di ghiaccio: azionate fino a rendere spumoso. Prendete il caffè e montatelo con una frusta elettrica, quindi versatelo nel frullatore e azionate ancora un minuto, fino a rendere il tutto omogeneo. 
    3. Versate nei bicchieri e servite freddo. Ricordate che la versione light tende a smontarsi più velocemente, pertanto è opportuno prepararla e servirla al momento. Qualora dovesse avanzare, potete conservarla in freezer e, al momento dell’utilizzo, montare nuovamente nel frullatore fino a che abbia raggiunto la giusta cremosità. 

    Crema di caffè in bottiglia

    Vi è mai capitato di stare in una casa estiva e non avere a disposizione gli strumenti della vostra cucina? Sicuramente sì. In questo caso, per ovviare al problema, la crema di caffè si può preparare con l’ausilio di una semplice bottiglia (di vetro o di plastica, l’importante è che chiuda bene). Ecco come.

    Ingredienti per 4 persone

    • 3 tazzine di caffè
    • 200 ml di panna per dolci
    • 2 cucchiai di zucchero a velo
    • q.b. di caffè in grani per decorare (facoltativo)

    Procedimento

    1. Il trucco per ottenere una buona crema di caffè anche se non si hanno a disposizione fruste elettriche o frullatore, è quello di utilizzare gli ingredienti freddi di frigo. Preparate dunque il caffè con la moka o con le cialde, trasferitelo in un bicchiere, lasciatelo stemperare e mettetelo in frigo
    2. Quando sarà freddo, versatelo in una bottiglia, aggiungete lo zucchero a velo che, essendo più fino di quello semolato, si può aggiungere anche a freddo, aiutandovi con un imbuto. In ultimo, mettete la panna liquida, anch’essa fredda di frigo. Chiudete la bottiglia e iniziate ad agitarla, come fosse uno shaker. 
    3. Proseguite per 5 minuti, poi lasciatela in frigo per un’ora. Al momento di servire, agitate ancora per qualche minuto, quindi versate nei bicchieri. Decorate con qualche chicco di caffè e servite.  

    Crema di caffè con cioccolato

    Crema di caffè con cioccolato

    Igor Normann/shutterstock.com

    In questa versione, la crema di caffè viene addolcita dalla presenza del cioccolato fondente e decorata con qualche scaglia. 

    Ingredienti per 4 persone

    • 3 tazzine di caffè
    • 200 g di panna fresca
    • 60 g di zucchero a velo
    • 50 g di cioccolato fondente
    • scagliette di cioccolato per la guarnizione

    Procedimento

    1. Preparate il caffè, zuccheratelo e mettetelo a raffreddare in frigorifero. Fate fondere il cioccolato a bagnomaria. Montate la panna fredda di frigo, versatevi il caffè e fatelo incorporare un po’ alla volta, girando con una spatola per non smontare la panna. 
    2. Unite anche il cioccolato fuso, girando delicatamente. Rimettete tutto in frigorifero per almeno un’ora.
    3. Trasferite la crema di caffè in un sac à poche e sistematela in bicchieri, decorando poi con qualche scaglietta di cioccolato. 

     

    Che cosa ne pensate di queste idee per fare la crema di caffè in casa? Vi è venuta voglia e siete già andati ad accendere la moka? 

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *