dolci con la stevia

Dolci con la stevia: 4 ricette rivisitate per una golosa colazione

Monica Face
3

Indice

     

    Si dice che il buongiorno si veda dal mattino. E anche che la colazione sia il pasto più importante della giornata. Eppure sono molti gli italiani che la mattina escono di casa pressoché digiuni. Ma non è solo colpa della fretta. A volte anche il voler eliminare, o semplicemente ridurre lo zucchero, ci porta alla errata convinzione che basti un caffè al volo prima di uscire di casa. Dopo avervi dettagliatamente raccontato come sostituire lo zucchero nei dolci quello che vogliamo fare oggi è darvi 4 ricette di dolci con la stevia.

    Vi avevamo già dettagliatamente parlato delle proprietà di questo ingrediente; oggi aggiungiamo solo due importanti caratteristiche. La prima è senz’altro un pregio, ossia quello di dolcificare fino a oltre 200 volte in più del comune zucchero: praticamente mezzo cucchiaino di polvere di stevia corrisponde a un cucchiaio di zucchero. L’altra peculiarità è il retrogusto di liquirizia, e se questo vi piace siete a cavallo. Se non doveste amare questo sapore, vi suggeriamo invece di aromatizzare il vostro dolce con scorza di limone, cannella o vaniglia. Oltre a questo, vorremmo specificare che il modo migliore per dosare la stevia è quello di aggiungerla un po’ alla volta, assaggiando l’impasto anche crudo, finchè non vi rendete di aver raggiunto il giusto grado di dolcificazione.

    Buongiorno con la stevia: quattro ricette imperdibili!

    stevia

    Siete a dieta ma proprio non vi va di rinunciare a un dolce da colazione? Volete partire con sprint per affrontare con la giusta carica la riunione con il capoufficio? O semplicemente avete voglia di concedervi una coccola mattutina con qualcosa di buono da accompagnare al vostro caffelatte? A questo punto non dovete far altro che scegliere uno di questi dolci da colazione con la stevia che abbiamo scelto per voi.

    Torta di carote con stevia

    Si tratta di una versione rivisitata delle tortine di carote, qui in versione intera, per far contenta tutta la famiglia e iniziare la giornata alla grande.

    torta di carote

    Ingredienti per una tortiera da 26 cm

    • 4 carote
    • 120 g di farina 00
    • 40 g di stevia in polvere
    • 2 uova
    • due tazzine di olio di semi
    • 110 g di farina di mandorle (o in alternativa mandorle intere da tritare)
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • q.b. di latte
    • la scorza di un limone non trattato
    • q.b. di zucchero a velo

    Procedimento

    1. Per prima cosa pelate le carote ed eliminate le estremità. Grattugiatele finemente e mettetele a scolare in un colino per eliminare l’acqua in eccesso. Nel frattempo in una ciotola mettete le uova e la stevia e mescolate fino a ottenere un composto spumoso.
    2. In un’altra ciotola versate la farina di mandorle. Qualora non ne foste in possesso mettete le mandorle in un mixer e frullatele finemente fino a polverizzarle. Aggiungete la farina 00 e poi mettete anche le carote e le uova e girate ancora.
    3. In ultimo versate l’olio e girate ancora. Sciogliete il lievito per dolci un un goccino di latte e poi aggiungetelo al composto. Mettete infine la scorza di limone grattugiata.
    4. Imburrate e infarinate una tortiera e versate il composto. Fate cuocere a 180° C per 30 minuti, poi fate la prova stecchino: se esce completamente asciutto la vostra torta è pronta, altrimenti prolungate la cottura di qualche minuti ancora. Fate freddare poi capolvegete su un piatto da portata e decorate con zucchero a velo.

    Ciambellone con stevia

    La classica versione del ciambellone dove allo zucchero abbiamo sostituito la stevia. L’aggiunta di limone e yogurt contribuiscono a rendere più morbido e aromatizzato questo dolce da colazione.

    Ingredienti per uno stampo da 26 cm

    • 350 g di farina
    • mezzo bicchiere di olio di semi (125 ml)
    • 75 g di stevia
    • 1 vasetto di yogurt bianco
    • un bicchiere di latte
    • scorza di mezzo limone
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • q. b. di olio per lo stampo
    • q. b. di farina per lo stampo

    ciambellone con stevia

    Procedimento

    1. In una capiente ciotola setacciate la farina con la stevia. Aggiungete l’olio di semi e lo yogurt bianco. Mescolate bene gli ingredienti.
    2. Fate sciogliere il lievito per dolci nel latte, poi versatelo nel composto, mescolate e infine aggiungete la scorza di mezzo limone: girate fino a otterrete un impasto liscio e non troppo liquido.
    3. Oliate e infarinate lo stampo per ciambellone, versate il composto e cuocete a forno ventilato a 180° C per 35-40 minuti. Trascorso il tempo fate la prova stecchino.
    4. Fate freddare e poi sformate su un piatto da portata. Il ciambellone con la stevia è pronto per essere servito. Conservato in un contenitore a campana per dolci rimarrà morbido per diversi giorni.

    Cookies con stevia e nocciole

    Buoni da inzuppare nel latte questi biscotti golosi con nocciole e gocce di cioccolato, conservati in una scatola di latta dureranno anche per una settimana.

    cookies con stevia

    Ingredienti per circa 400 g di biscotti

    • 250 g di farina
    • 250 g di olio di semi
    • un pizzico di lievito
    • 100 g di gocce di cioccolato
    • 150 g di nocciole già pelate
    • 12 gr. di stevia in polvere
    • 2 tuorli

    Procedimento

    1. In una padellina fate tostare le nocciole per pochi minuti, poi spegnete e fate raffreddare. Nel frattempo in una ciotola setacciate la farina, il lievito, aggiungete la stevia e i tuorli e mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungete anche l’olio e continuare a girare fino a ottenere un composto granuloso. Unite le gocce di cioccolato e amalgamate.
    2. Prendete le nocciole ormai fredde e mettete in un mixer per tritarle grossolanamente, poi mettetele nel composto, girando.
    3. Una volta che il composto avrà raggiunto un aspetto consistente, procedete alla formazione dei cookies: prendete un po’ con le mani dando una forma tonda e adagiateli ben distanziati tra di loro su una placca foderata con carta forno. Cuocete a forno statico a 180° C per 20 minuti. Fate freddare e conservate in una scotola di latta, per la vostra colazione.

    Tortine di mele con stevia

    La dolcezza e la bontà della frutta e la leggerezza della stevia: tutto racchiuso in queste tortine di mele.

    tortine di mela

    Ingredienti per 6 tortine

    • 4/5 mele
    • 120 g farina 00
    • 50 g fecola di patate
    • 5 g lievito per dolci
    • 15 g stevia
    • 110 ml latte intero
    • 50 ml olio di semi
    • q.b. di cannella
    • un limone biologico (scorza e succo)

    Procedimento

    1. Per prima cosa, grattugiate la buccia del limone e spremetene il succo. Sbucciate le mele, privatele del torsolo, tagliatele a cubetti e metteteli in ciotola, irrorando con il succo di limone. Aggiungete anche la scorza e la cannella grattugiata. Mescolate tutto e lasciate a macerare.
    2. Nel frattempo in un’altra ciotola unite la stevia con l’olio, mescolando con la frusta. Aggiungete quindi la farina, la fecola e il lievito e girate ancora. Versate il latte poco alla volta, mescolando con una frusta. Una volta che si sarà amalgamato aggiungete le mele.
    3. Prendete degli stampini in alluminio, imburrati e infarinati e riempieteli per poco più di metà. Infornate a forno già caldo a 160° C per 20 minuti, poi sfornate e fate freddare. Conservate le tortine in forno. Volendo al momento della colazione potrete scaldarle leggermente e gustarle insieme al vostro caffellatte.

    Vi sono piaciute queste ricette? Se come noi siete golosi di dolci e non solo con la stevia, vi suggeriamo di dare uno sguardo al nostro ricettario. Siamo sicuri che troverete tante idee golose per la vostra colazione!

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi