Cornetti fatti in casa

Cornetti fatti in casa: trucchi e ricette per un risultato da professionisti

Monica Face
2

Indice

     

    Cornetto e caffè – o magari cappuccino – sono i due elementi con i quali la maggior parte degli italiani ama fare colazione, ancora meglio se possiamo gustarceli a letto, poltrendo un po’. Del resto si sa, una buona colazione è il giusto carburante per far partire alla grande la giornata. Così, dopo avervi dato delle ricette per prepare delle torte perfette per la mattina, oggi ho pensato a dei suggerimenti per realizzare i cornetti in casa. Prima entrare nel vivo delle ricette, però, soffermiamoci su alcuni trucchi indispensabili per farli venire bene.

    Trucchi per dei perfetti cornetti casalinghi

    Cornetti casalinghi

    New Africa/shutterstock.com

    Un impasto ben lavorato, il taglio, la forma, la quantità del ripieno e, infine, la cottura: ecco alcuni dei suggerimenti per realizzare in casa dei cornetti a regola d’arte per la vostra colazione.

    L’impasto

    Utilizzate farina di manitoba di tipo 0, una 00, oppure una integrale. Per ottenere un ottimo risultato aggiungete anche burro freddo. Una volta realizzato, il composto va lasciato riposare per almeno tre ore o comunque fino al raddoppio. 

    Il lievito

    Potete realizzare degli ottimi cornetti fatti in casa utilizzando pasta madre o lievito di birra, ma vi sconsiglio l’utilizzo del lievito istantaneo. Se proprio non avete voglia di aspettare i tempi di lievitazione e preferite una lavorazione più veloce, vi suggerisco di acquistare una sfoglia già stesa.

    Il taglio

    Taglio cornetti

    ffolas/shutterstock.com

    Per realizzare la classica forma dei cornetti è necessario realizzare dei triangoli perfetti. Partendo dalla base, ossia dalla parte larga, arrotolateli su se stessi verso la punta e, poi, piegate leggermente le due estremità verso l’interno, in modo da ottenere la forma classica.

    Il ripieno

    A Roma si dice “semplice”, a Napoli “vuoto”: è così che vengono chiamati i cornetti senza ripieno. Se invece volete provare a realizzare la versione ripiena, mettete un cucchiaio di crema, di marmellata o magari dei pezzetti di cioccolata alla base del triangolo. Fate in modo che ce ne sia a sufficienza, senza però esagerare per evitare che il ripieno esca. 

    La seconda lievitazione

    Sistemate tutti i cornetti su una placca rivestita da carta forno, ricordandovi di distanziarli molto bene. Durante la seconda lievitazione, infatti, aumenteranno notevolmente di volume e, mettendoli troppo vicino, correreste il rischio di trovarli attaccati uno all’altro prima di infornarli.

    E se avanzano?

    Premesso che questi cornetti andranno a ruba, c’è comunque la possibilità di realizzare un quantitativo superiore alle esigenze della famiglia e congelarli per averli a portata di mano, magari nei giorni successivi. In questo caso, dopo aver formato i triangoli e averli arrotolati, congelateli subito, prima della seconda lievitazione. Quando volete gustarli, tirateli fuori dal freezer la sera prima e sistemateli su una placca da forno ben distanziati. Durante la notte, si scongeleranno, poi inizieranno a lievitare. La mattina accendete il forno e cuoceteli per 10-12 minuti a 180 °C

    Per la glassa

    Glassa cornetti homemade

    AndreyCherkasov/shutterstock.com

    Prima di infornare, spennellateli con un goccino di latte o un tuorlo sbattuto per creare un effetto dorato sulla superficie. Potete anche aggiungere un po’ di granella di zucchero per dare un effetto da pasticceria. 

    Cornetti fatti in casa: 3 ricette con 3 difficoltà diverse 

    Ora che abbiamo visto quali sono i passaggi fondamentali per realizzare i cornetti, vediamo tre ricette sfiziose con tre diversi gradi di difficoltà: nel primo caso, l’utilizzo di una base pronta facilita sia tempi che l’esecuzione; nel secondo, un trucchetto per velocizzare la sfogliatura vi permetterà di realizzare un ottimo prodotto; infine, eccovi la lavorazione classica, con la vera sfoglia al burro, che darà vita a un cornetto uguale (se non meglio!) a quello del bar.

    Cornetti veloci aromatizzati al limone con sfoglia pronta

    Cornetti facili

    Thanrada Homs/shutterstock.com

    Non si tratta dei “veri” cornetti sfogliati,  ma l’utilizzo di una base pronta potrà farvi togliere lo sfizio di cucinarli in casa, senza avere lunghi tempi di attesa.

    Ingredienti per 8 cornetti

    • 2 basi per pasta sfoglia
    • 3 cucchiai di succo di limone
    • 1 scorza di limone
    • 50 g di zucchero
    • q.b. di granella di zucchero

    Procedimento

    1. In una ciotola mettete zucchero, succo di limone e scorza del limone grattugiata: mescolate e mettete da parte. Aprite la sfoglia, sistematela su un piano lavoro e spennellate con lo zucchero aromatizzato al limone. Sistemate la seconda sfoglia sopra e stendete con il matterello fino ad appiattirla. 
    2. Con una rotella, dividete il cerchio in 8 triangoli. Partendo dalla base, arrotolateli andando verso la punta. 
    3. Sistemate i cornetti su una placca da forno e spargete un po’ di granella di zucchero su ognuno. Infornate alla temperatura di 180 °C per 12 minuti o comunque fino a doratura. Fate riposare per almeno 5 minuti prima di servire.

    Cornetti semplificati con lievito madre e marmellata

    Cornetti marmellata

    Yulia Davidovich/shutterstock.com

    Ecco un impasto morbido e un trucchetto per facilitare la preparazione dei cornetti, che verranno poi farciti con la marmellata.

    Ingredienti per 10-12 cornetti

    • 350 g di farina di manitoba
    • 150 g di farina 00
    • 100 g di lievito madre
    • 2 uova
    • 250 ml di latte
    • 100 g di zucchero
    • 50 g di burro
    • 10-12 cucchiai di marmellata a scelta

    Procedimento

    1. Per prima cosa diluite il lievito madre con il latte. Montate le uova con lo zucchero: quando saranno spumose, setacciate le farine e aggiungetele un po’ alla volta. Mescolate fino a ottenere un impasto liscio, poi trasferitelo in una ciotola coperta con pellicola trasparente e aspettate fino al raddoppio
    2. Trascorso il tempo, trasferitelo sul piano di lavoro infarinato. Impastate fino a creare un composto omogeneo, che dovrete poi suddividere in tante palline da circa 50 grammi. Prendetene una e stendetela con il matterello fino a creare un cerchio; spostatelo, quindi, su un foglio di carta da forno e spennellatelo con il burro fuso
    3. Infarinate nuovamente il piano di lavoro e stendete la seconda pallina sistemandola sopra al primo cerchio. Proseguite sovrapponendo i vari cerchi e passate ancora il mattarello per stendere nuovamente. Avvolgete tutto nella carta forno e fate riposare in frigo almeno mezz’ora.
    4. Con una rotella, create dei triangoli la cui base deve essere di almeno 10-12 cm. Mettetevi un cucchiaio di marmellata e arrotolate dalla base verso la punta. Sistemate il cornetto su una placca rivestita di carta da forno e lasciate lievitare fino al raddoppio. Ricordate di distanziare i vari pezzi. 
    5. Terminata la seconda lievitazione, portate il forno alla temperatura di 180 °C, spennellate la superficie con un pochino di latte e infornate per almeno 10-12 minuti, o comunque fino a quando la superficie non sarà ben colorita. Lasciate riposare 10 minuti prima di gustare. 

    Cornetti “sfogliati” con lievito di birra e un ripieno di cioccolato

    Cornetti al cioccolato

    beats1/shutterstock.com

    Questa è sicuramente la ricetta più lunga e complessa da realizzare, per via dei numerosi passaggi intervallati dal riposo in frigorifero, condizione necessaria per ottenere l’effetto sfogliato tipico dei cornetti “da bar”. Ma posso assicurarvi che ne vale la pena! 

    Ingredienti 10-12 cornetti

    • 350 g di farina di manitoba
    • 150 g di farina 00
    • 10 g di miele
    • 2 uova
    • 250 g di burro 
    • 100 g di zucchero
    • 3 g di lievito di birra
    • 200 ml di acqua
    • 1 pizzico di sale
    • 100 g di cioccolato fondente

    Per spennellare

    • 1 tuorlo
    • q.b. di latte
    Piega cornetti

    Anda U/shutterstock.com

    Procedimento

    1. Per prima cosa, fate sciogliere il lievito di birra nell’acqua, quindi, versatela nella planetaria dove avrete già messo le farine setacciate e lo zucchero. Quando l’acqua sarà assorbita, unite i 50 grammi di burro freddo di frigo a pezzetti e, una volta amalgamato, aggiungete le uova, inserendo il secondo uovo solo quando il primo sarà inglobato. 
    2. Unite anche il miele e, in ultimo un pizzico di sale, continuando a mescolare fino a quando l’impasto sarà liscio e omogeneo e si staccherà dalle pareti della ciotola. Trasferitelo su un piano infarinato e lavoratelo ancora un po’ con le mani fino a creare una palla. Sistematela in una ciotola, coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare fino al raddoppio nel forno con la luce accesa.
    3. Nel frattempo, prendete il restante burro e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Prendete due fogli di carta forno, sistemate nel mezzo il panetto di burro e stendetelo con un mattarello: dovrete schiacciarlo fino a ottenere una sfoglia di burro; quindi, chiudete con la carta forno e sistemate in frigo a riposare.
    4. Trascorso il tempo di lievitazione, ribaltate l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato creando un rettangolo. Al centro, posizionate il panetto di burro e chiudete i lembi esterni dell’impasto da sinistra verso il centro e da destra sempre verso il centro. Coprite con la carta forno e mettete in frigo per mezz’ora. Estraete, stendete nuovamente l’impasto ed eseguite ancora le pieghe. Questa operazione va ripetuta almeno tre volte con una sosta di mezz’ora in frigorifero tra l’una e l’altra: è il segreto per ottenere la sfogliatura perfetta. 
    5. Terminate le pieghe, stendete l’impasto in un grande cerchio e ricavate 12 triangoli. Posizionate il cioccolato fondente nella base e arrotolateli su se stessi verso la punta, creando la classica forma dei cornetti. Sistemateli su una placca rivestita con carta forno ben distanziati l’uno dall’altro e aspettate il raddoppio.
    6. Portate il forno alla temperatura di 180 °C. Prima di infornare sbattete un tuorlo con il latte e spennellate la superficie, quindi fate cuocere per almeno 12 minuti o comunque fino a che non saranno ben dorati. 

     

    Che cosa ne pensate di queste ricette per fare i cornetti in casa? E poi, li preferite “vuoti” oppure “ripieni? Raccontatelo scrivendolo nei commenti.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *