conserve estive

Antipasto arcobaleno, cetrioli, melanzane: 3 ricette di conserve estive

Carmela Kia Giambrone
2

Indice

     

     

    La preparazione di marmellate, confetture e conserve, necessità di qualche accortezza legata alla sicurezza e igiene alimentare, un po’ di tempo e di certo un po’ di fatica ma la soddisfazione di assaporare un antipasto di verdure dell’orto pronto quando lo si desidera, durante tutto l’anno, dal ricco profumo d’estate, non ha davvero eguali. Ecco allora 3 ricette di conserve estive semplici e tutte vegetali che amerete sin dal primo assaggio.

    Conserve estive: 3 ricette da realizzare con la verdura di stagione

    Ecco tre ricette da preparare con le proprie mani, semplici e molto gustose. Trasformate con facilità i frutti del vostro orto, urbano oppure no, in manicaretti da assaporare assieme a famiglia ed amici e perchè no scoprite alternative sempre gustose alle più classiche conserve fatte in casa come per l’antipasto arcobalena a cui, come sempre, potrete apportare le modifiche nella lista ingredienti proprio a seconda di cosa il vostro raccolto via ha donato. Scopriamo insieme quindi queste tre ricette 100% vegetali.

    Antipasto arcobaleno estivo

    Un mix profumato e delizioso di verdure estive dell’orto, semplice e molto saporito. Potrete aggiungere o togliere verdure a seconda dei vostri gusti senza timore di interferire con il risultato. Sperimentate seguendo solo la vostra fantasia.

    Ingredienti:

    • 2 kg di pomodori rossi
    • 120 g di sedano fresco
    • 120 g di cipolle rosse di Tropea
    • 120 g di carote
    • 120 g di peperoncini verdi dolci
    • 120 g di zucchine
    • 100 ml di olio extravergine d’oliva
    • 200 ml di aceto di vino bianco senza solfiti
    • ½ cucchiaio di zucchero mascobado
    • ½  cucchiaio di sale marino integrale

    conserva antipasto misto

    Procedimento:

    1. Lavate i pomodori, tagliateli a metà e poneteli in una padella dai bordi alti, facendoli cuocere 5 minuti a fuoco moderato.
    2. Spegnete il fuoco, quindi gettate l’acqua che si è formata e passateli in un passaverdure, poi metterli da parte.
    3. Mondate tutte le altre verdure, tagliatele, eliminando le parti ammaccate, se presenti, e mettetele da parte.
    4. Ponete in una pentola l’olio extravergine, il sale integrale marino, lo zucchero mascobado e l’aceto di vino bianco quindi aggiungere il pomodoro a passata e fate bollire.
    5. Aggiungete sedano e carote e fate cuocere a fiamma media con un coperchio per 10 minuti.
    6. Aggiungete le rondelle di cipolla di Tropea, i peperoncini verdi dolci e le zucchine tagliate, cuocendo per altri 30 minuti circa.
    7. Una volta sterilizzati i vostri barattoli in acqua bollente, provvedete a riempirli con la preparazione di verdure appena realizzata, quindi chiudeteli con il coperchio nuovo.
    8. Poneteli in una grossa pentola, riempitela di acqua fredda in modo da coprirli perfettamente e portate a bollore. Fate attenzione che siano completamente coperti.
    9. Lasciate bollire per 25 minuti, in questo modo si creerà il sottovuoto.
    10. Rimuoveteli solo quando si saranno raffreddati.

    Cetriolini Carosello in agrodolce fatti in casa

    I cetriolini Carosello sono cetrioli dolci e carnosi, tozzi e molto ricchi di acqua. Tipici della Campania se non li trovate, sostituiteli semplicemente con la tipologia di cetrioli che riuscite a reperire, senza alcun timore. La vostra ricetta sarà certamente altrettanto gustosa.

    Ingredienti:

    • 1 kg di cetrioli Carosello
    • 500 ml di aceto di vino bianco senza solfiti
    • 500 ml di acqua
    • 2 cucchiai di zucchero mascobado
    • q.b. di sale integrale marino
    • 4 spicchi d’aglio tritati

    Procedimento:

    1. Lavate e tagliate i cetriolini Carosello in 4 parti, nel senso della lunghezza.
    2. Cospargeteli con del sale integrale marino lasciandoli per 15 minuti in modo che si disidratino leggermente.
    3. Trascorso questo tempo, lavateli sotto l’acqua corrente e metteteli da parte.
    4. Ponete in una padella dai bordi alti l’aceto di vino, lo zucchero mascobado e 2 cucchiai di sale integrale marino, quindi fate sciogliere il tutto a fiamma molto bassa.
    5. Una volta ottenuto un liquido denso e perfettamente limpido, aggiungete alla padella i cetrioli, tagliati e fate cuocere per 5 minuti a fiamma media.
    6. Trascorso il tempo di cottura, rimuovete i cetrioli con la forchetta e poneteli nei vasetti sterilizzati nei quali avrete distribuito precedentemente un pizzico di aglio tritato.
    7. Versate quindi il liquido di cottura ancora caldo sopra i cetrioli e chiudete con il coperchio nuovo ciascun barattolo.
    8. Ponete i barattoli chiusi in una grossa pentola, riempitela di acqua fredda in modo da coprirli perfettamente e portate a bollore. Fate attenzione che siano completamente coperti.
    9. Lasciate bollire per 25 minuti, in questo modo si creerà il sottovuoto.
    10. Rimuoveteli solo quando si saranno raffreddati.

    Melanzane tonde genovesi trifolate

    conserva melanzane

    Le melanzane sono quanto di più estivo esista: in questa conserva la fanno da padrone e sono arricchite da erbe tipiche del nostro territorio. Riescono cosìa regalare un’armonia olfattiva e gustativa senza eguali. Le melanzane tonde, più dolci e meno piccanti si prestano bene a questa ricetta, se però preferite potrete anche mixare le due tipologie di ortaggio.

    Ingredienti:

    • 500 g di melanzane
    • ½  litro di aceto di mele biologico
    • 2 spicchi d’aglio
    • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
    • 1 mazzetto di basilico fresco
    • 2 cucchiai di origano
    • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • sale integrale marino

    Procedimento:

    1. Pulite le melanzane, tagliatele a fettine piuttosto regolari, cospargetele con sale integrale marino in modo da far perdere loro parte dell’acqua.
    2. Lasciatele così per almeno 45 minuti quindi sciacquatele con abbondante acqua fresca.
    3. Ponete l’aceto di mele in una pentola portandolo a bollore, aggiungete le melanzane scottandole per 1 minuto quindi scolatele e mettetele da parte.
    4. Ora procedete a preparare il condimento. In una padella dai bordi alti, ponete l’olio extravergine d’oliva in cui farete imbiondire, a fiamma media, 2 spicchi d’aglio tritato grossolanamente.
    5. Aggiungete le melanzane, il basilico e l’origano quindi cuocete per 3-4 minuti.
    6. A questo punto ponete il prezzemolo fresco nei vasetti sterilizzati, le melanzane cotte ed aggiungete sufficiente olio extravergine d’oliva da ricoprirle completamente.
    7. Chiudete i barattoli con i tappi nuovi e come per la ricetta precedente, poneteli, chiusi, in una grossa pentola, riempita di acqua fredda in modo da coprirli perfettamente e portate a bollore. Fate attenzione che siano completamente coperti.
    8. Lasciate bollire per 25 minuti, in questo modo si creerà il sottovuoto.
    9. Rimuoveteli solo quando si saranno raffreddati.

     

    Ecco quindi tre ricette 100% vegetali di conserve estive che saranno perfette anche per improvvisare una cena vegan in poco tempo o per approntare un happy hour vegan all’ultimo minuto, e che potrete gustare durante tutto l’anno grazie alla vostra maestria nella conservazione delle verdure. Bon appetit!

    Carmela Kia Giambrone

    Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *