ricette vegane veloci

Come improvvisare in poco tempo un menu completamente vegetale

Carmela Kia Giambrone
2

Indice

     

    Mettete una sera a cena, si presenta in maniera inaspettata un amico che ha scelto di consumare alimenti esclusivamente vegetali ed in casa non siete soliti preparare piatti vegan. Potreste trovarvi in difficoltà, certo, ma niente paura, in fretta timori e dubbi vi abbandoneranno e inaspettatamente sarete pronti a rispondere alla domanda “ed ora cosa cucino?”.
    Seguite questa mini guida dimprovvisazione per una cena vegana veloce e create un menù 100% vegan per il vostro ospite inaspettato, sorprendendo tutti i vostri commensali.

    Dispensa, davanzale e frigorifero: i luoghi di approvvigionamento perfetti

    Generalmente in una cucina italiana media esistono alcuni ingredienti che sono sempre presenti sia che i padroni di casa prediligano una dieta onnivora sia che scelgano quella vegetale.

    Questi sono certamente rappresentati dai cereali quali riso o pasta, dai legumi, di solito in scatola già cotti, da verdure di stagione e frutta fresca ed in ultimo da erbe aromatiche da davanzale come basilico, prezzemolo, menta e rosmarino, senza dimenticare certo aglio, cipolla ed alcune spezie base. Associando questi semplici e naturali ingredienti 100% vegetali, potrete trovare idee per la vostra cena vegana improvvisata, in pochissimi passi.

    Cena vegana veloce: piatti semplici e gustosi

    Il pensiero comune che la cucina vegana sia complicata e colma di ingredienti mai sentiti contribuisce a fomentare l’erronea idea che la scelta di una dieta 100% vegetale sia propria di chi ha molto tempo a disposizione o grandi disponibilità economiche, niente di più lontano dalla realtà.

    Scegliere un regime alimentare vegetale permette di risparmiare denaro, nutrirsi in maniera semplice e sana, spesso in armonia con le stagioni e la natura, riscoprendo e reinterpretando  fi piatti tradizionali tipici del nostro meraviglioso paese.

    Ecco perché stilare questa lista di idee realizzabili senza preavviso, con gli ingredienti principali di una dieta vegetale,  è stato più semplice di quel che potevo immaginare.

    Riso: dal risotto al riso pilaf passando per l’insalata di riso

    riso pilaf

    Shutterstock/AS Food Studio

    Con il riso potrete realizzare risotti classici a partire da un soffritto realizzato con semplice olio, cipolla o aglio e un buon vino bianco.

    A seconda di quel che avete in casa potrete optare per funghi secchi, verdure come erbe di campo, zucca, castagne ma anche asparagi e barbabietola.

    Il riso pilaf è un ottimo modo per accompagnare i legumi e le verdure, in un lampo avrete un accompagnamento versatile e ad alta digeribilità.

    Infine per qualcosa di più veloce e pratico cuocete del semplice riso e realizzate un’insalata con ciò che avete in frigo: da frutta e verdura a dadini, verdure ripassate in padella con un poco di olio e aglio, prezzemolo fresco e magari un poco di peperoncino.

    Pasta: pastasciutta, insalata o timballo

    Come per il riso anche la pasta si presta  a mille e una versione: preparate una semplice pastasciutta con una dadolata di verdure ripassate in padella o perchè no la buona classica pummarola, con un goccio d’olio e uno spicchio d’aglio.

    Oppure, cuocete la pasta e realizzate un’insalata fresca utilizzando erbe come basilico e prezzemolo con dei pomodori a dadini, una spolverata di pepe nero ed un poco di aglio, cipolla, scalogno o qualunque altro vegetale aromatico abbiate in dispensa.

    Infine, perché non provate a conquistare il vostro ospite con un timballo? Provvedete a realizzarlo se avete del pangrattato e del burro di soia, preparando magari una besciamella vegana o degli spinaci o ancora delle erbe di campo sbollentate. Ricordate di ripassarlo in forno gratinandone la superficie e rendendo compatto oltre che croccante il vostro timballo di pasta per una cena veganaveloce.

    Patate: dagli gnocchi agli sformati mille idee per un ingrediente

    Le patate onnipresenti nelle cucine del nostro paese possono rappresentare una validissima soluzione pratica e veloce per un pasto vegan improvvisato.

    Cuocetele in acqua bollente o in pentola a pressione e con l’aggiunta solo di un poco di farina potrete realizzare degli gnocchi freschissimi, primo piatto vegan per eccellenza, che potrete condire con del semplice olio extravergine d’oliva o dello yogurt vegetale bianco, se l’avete in frigo, ma anche con della semplice salvia ripassata in padella con un paio di cucchiai di buon olio extravergine.

    gnocchi

    Shutterstock/Jerifoto

    Ma ancora: le patate cotte ma lasciate un poco “indietro” possono essere tagliate e trasformarsi in uno sformato che potrete realizzare alternando a verdure in padella, legumi come lenticchie cotte e pane grattugiato.

    Infine, tra le varie idee per il vostro menù vegetale, potete schiacciare le patate, arricchirle con un poco di noce moscata ed un cucchiaio di olio extravergine ed un pizzico sale: si trasformeranno nel purea di patate più semplice e leggero che ci sia.

    Legumi: classici senza tempo

    Ceci? Utilizzateli per hummus e farinata naturalmente: in pochi e semplici passi potrete realizzare un secondo piatto veloce e gustosissimo. Frullateli con un pizzico di sale, il succo di 1 limone, un paio di cucchiai di olio extravergine ed un poco di menta ed in pochissimo tempo otterrete il vostro perfetto hummus di ceci.

    Per la farinata avrete bisogno, invece, della farina di ceci: unite mezza tazza di farina con 6 cucchiai di acqua, mescolate con una frusta, salate, pepate, quindi passatela in una padella antiaderente come una semplice frittata ed ecco in un lampo il vostro secondo piatto vegan.

    Fagioli? Provate a fare un patè per farcire dei crostini di pane grigliato, realizzato semplicemente frullando prezzemolo, fagioli in scatola, limone, sale, olio extravergine ed un pizzico di peperoncino. Ecco il perfetto antipasto vegan.

    Potete anche optare per un piatto classico che  non ha bisogno di presentazioni: la pasta e fagioli risulta essere quanto di più tradizionale, semplice e completo si possa proporre a chi ha scelto la dieta vegana.

    Avete una scatola di piselli? Realizzate una vellutata, preparando un leggero soffritto e  aggiungendo i piselli frullati e diluiti con ½ bicchiere d’acqua. Salate, pepate e servite.

    Sono invece le lenticchie ciò che avete in dispensa? Realizzate un semplice ragù utilizzando proprio questi legumi al posto della carne ed utilizzatelo per condire della pasta corta.

    Mais: nachos e polenta, il giro del mondo nel piatto

    Con la farina di mais potrete realizzare facilmente dei nachos da condire con una qualunque salsa di verdura piccante o preparare della polenta, magari servendola fredda a fette o dadini grigliati o ripassati in padella oppure calda, da accompagnare al vostro ragù di lenticchie.

    Farina di grano: l’ingrediente più versatile che ci sia

    orecchiette

    Shutterstock/Karissaa

    Che sia di grano duro o tenero la farina vi permetterà di realizzare un’infinità di alternative vegetali: da crepes senza uova a piccole focaccine, sino a torte vegetali salate e a pasta fresca senza uova naturalmente, la farina di grano con del semplice bicarbonato e aceto a dare un lievito istantaneo.

    Verdure e frutta salva menù: perfetti dall’antipasto al dolce

    Le verdure più comuni nelle cucine degli italiani possono essere racchiuse in una rosa molto ristretta a seconda, generalmente, della disponibilità stagionale.

    La frutta invece segue sì la stagione, ma molto di più il gusto personale. In entrambi i casi però frutta e verdura possono ritenersi il vero asso nella manica nella preparazione di un menù vegan d’improvvisazione.

    Ecco alcune idee utili:

    • utilizzando le comuni verdure estive come carote, sedano, patate, peperoni, melanzane e pomodori è possibile realizzare purea, ratatouille, soffritti o, perchè no, cruditè.
    • verdure invernali come cavoli, cipolle e cipollotti, ma anche zucche, erbe, spinaci e funghi invece si prestano bene nella realizzazione di vellutate, zuppe, ragù e basi per primi e secondi piatti.
    • la frutta fresca, in qualunque stagione ci si trovi, è perfetta per realizzare dolci come macedonie, mousse e strudel o per dare originalità ad insalate e contorni spadellati.

    Ecco quindi come potrete realizzare una cena vegana veloce, improvvisando con ciò che avete in casa così da accogliere il vostro ospite inatteso con gioia, senza dover per forza avere in dispensa tofu, seitan o quinoa.

    Carmela Kia Giambrone

    Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi