Smoothie semi di lino

Semi di Lino: proprietà e usi in cucina

Elisabetta Pacifici

Volete prendervi cura del vostro organismo ma non sapete da dove iniziare? Semplice, in vostro aiuto ci sono i semi di lino, utilissimi per depurare l’organismo e fare il carico di omega 3. Assumere giornalmente i semi di lino è un atto di amore verso il nostro corpo ma soprattutto verso il nostro intestino, in quanto aiutano a contrastare la stitichezza e a depurarci al meglio. Già dall’antichità veniva usati i semi di lino per curare le infiammazioni come la cistite ed oggi si è scoperto prevenire i tumori soprattutto quello alla prostata.

Anche i bambini possono mangiare i semi di lino, tuttavia, se avete deciso di farli sperimentare anche a loro, vi consigliamo di consultare il vostro pediatra e chiedere un consiglio sull’opportunità di farlo e sulle quantità consigliate.

Consigliati nelle diete dimagranti, difatti sembrerebbe che i semi di lino oltre a depurare l’intestino accelerano il metabolismo e quindi vi faranno dimagrire con maggior successo. Attenzione però: questi semi sono sconsigliati a chi soffre di diverticoli e di colon irritabile.

Inoltre è opinione diffusa che i semi di lino sono ottimi anche per la salute del cuore e per la circolazione, difatti prevengono molti tipi di malattie cardiovascolari. Ci vogliono delle piccole accortezze per mangiare nel modo giusto i semi di lino e poterli inserire in diverse preparazioni. Di seguito vi lasciamo una lista delle 5 cose da sapere per mangiare i semi di lino.

 

Come mangiare i semi di Lino

1 Sminuzzati sono meglio

Semi di lino sminuzzati

I semi di lino non vanno consumati interi in quanto, essendo piccini, potreste ingoiarli senza masticarli e quindi senza assorbire i loro valori nutrizionali. Prima di mangiarli andrebbero sempre sminuzzati per assimilarli meglio. Altro accorgimento importante è quello di tritarli con un mortaio nel momento in cui dovete utilizzarli, poiché gli omega 3 si deteriorano con facilità e perderebbero tutte le proprietà.

 

2 Non cuocerli

I semi di lino devono essere consumati sempre crudi, perché il calore altera gli acidi grassi. Già dalla mattina è facile assumerli: basta aggiungerli al latte oppure al frullato, e perché no anche una spolverata croccante sopra la frutta. D’estate le insalatone sono uno dei pasti più consumati: potrete arricchirle con i semi di lino che non aggiungeranno calorie al vostro pasto, ma serviranno a farvi sentire meglio.

 

3 Stitichezza? Mai più!

Come mangiare i semi di lino

Se avete problemi di stitichezza i semi di lino saranno vostri amici: mettetene una manciata dentro un bicchiere di acqua la sera, appena vi svegliate filtrate l’infuso e bevetelo. Il vostro intestino vi ringrazierà!

 

4 Vegan, niente uova solo semi

Per una dieta vegana i semi di lino possono essere utilizzati come legante al posto delle uova. Una volta tritati e uniti all’acqua i semi lasceranno una sostanza collosa, che sarà il legante gelatinoso adatto per molte preparazioni dolci e salate.

 

5 Pane ai semi di lino

Pane semi di lino

E del pane ai semi di lino, ne avete mai sentito parlare? i semini possono trovarsi sia nell’impasto che sulla crosta tostata. Hanno lo scopo di conferire un sapore di nocciola al pane ma anche di renderlo più salutare per il nostro organismo.

Utilizzate i semi nella vostra alimentazione? Oltre a dare un leggero sapore al cibo sono anche curativi grazie alle loro mille proprietà nutrizionali. E allora, che ne dite di cominciare con questo decotto ai semi di lino?

Elisabetta Pacifici

Elisabetta è nata a Roma, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di cultura, cibo, cinema e curiosità. Il suo piatto preferito è il risotto, perché si può fare in moltissimi modi e non annoia mai. In cucina non posso mancare le erbe e le spezie, perché sono il tocco in più che rende unica qualsiasi preparazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi