bubble tea vegan

Bubble tea vegan: come preparare in casa la bevanda con le “bolle”

Carmela Kia Giambrone
2

Indice

     

    Dopo il golden milk, vi innamorerete anche del bubble tea nella sua versione vegan friendly! Le “bubble”, ossia le palline che si trovano sul fondo di questa bevanda, sono realizzate infatti a partire da semplice amido di tapioca o yucca. Questa bevanda è nata a Taiwan all’inizio degli anni ’80, ma si è diffusa negli Stati Uniti e poi in Europa solo di recente.

    Negli ultimi anni, alcune catene si sono specializzate in questa preparazione, permettendo così una gamma enorme tra cui scegliere con varianti di colori, aromi ed extra. Ma è possibile realizzarne uno a casa, con le proprie mani? Naturalmente sì, ecco le ricette da seguire passo a passo per far da sé il proprio bubble tea vegan preferito!

    Bubble tea vegan: che cos’è?

    bubble tea

    shutterstock.com

    Non c’è nulla di più semplice della preparazione di questa bevanda. Alcuni passaggi  per la realizzazione del bubble tea vegan, ovvero il tè e le “bolle” di amido, possono  essere preparati con un po’ di anticipo:. basta che poi venga conservato tutto in frigorifero, fino al momento della vera e propria realizzazione. Ma ecco la ricetta, seguitela con noi!

    Bolle di tapioca: come prepararle in casa?

    Innanzitutto, prima di vedere la vera e propria ricetta del bubble tea, partiamo dalla realizzazione delle cosiddette “bolle”, ovvero le palline che si trovano sul fondo del bicchiere. Sono fatte con amido di tapioca e non con gelatina animale, come molti credono. La ricetta è semplice e molto veloce e vi permetterà di risparmiare tempo e denaro in acquisti di “bolle” oltreoceano.

    Ingredienti:

    • 1 tazza di amido di tapioca
    • 1/2 tazza di acqua calda
    • q.b. sciroppo d’agave

    Procedimento:

    1. Mentre fate bollire l’acqua, mettete l’amido in una piccola bastardella. Quando avrà raggiunto il bollore, aggiungete lentamente l’acqua bollente e mescolate con un cucchiaio.
    2. A mano a mano che si raffredda, procedete a lavorare l’impasto con le mani.
    3. Passate a suddividere l’impasto di tapioca ed acqua, in sottili serpentelli tutti uguali, come fareste per la realizzazione degli gnocchi fatti in casa. Suddividete quindi i serpentelli in piccoli “gnocchetti”.
    4. A questo punto, lavorate ogni gnocchetto tra le mani, in modo che si formino delle palline, che saranno le “bolle” del vostro bubble tea.
    5. Ora ponete sul fuoco una pentola di acqua, fatela giungere a bollore quindi una volta che bolle, aggiungete le vostre palline.
    6. Vedrete che, proprio come gli gnocchi, durante la cottura, esse piano piano tenderanno a venire a galla.
    7. Una volta che tutte sono a galla, abbassate la fiamma e fatele cuocere per 2-3 minuti ancora. 
    8. Una volta cotte, con una schiumarola, prelevatele con delicatezza dall’acqua e adagiatele in una ciotola nella quale, precedentemente, avrete versato lo sciroppo d’agave. Ecco pronte le tue bubble vegan friendly!

    Bubble tea vegan: 2 ricette per tutti i gusti

    Dopo aver visto come si preparano le “bolle”, passiamo alla ricetta del bubble tea vegan, che vi propongo in due differenti ricette.

    Bubble green tea vegan

    green milk

    shutterstock.com

    Ecco la prima ricetta, spiegata passo a passo, per realizzare da voi il vostro bubble tea vegan.  In questo caso, ho utilizzato il tè verde in foglie aromatizzato al gelsomino, il mio preferito. Ma se lo desiderate, potrete cambiare e scegliere tè e infusi di erbe che preferite!

    Ingredienti:

    • 1/4 tazza di bolle per bubble tea fatte in casa (come da ricetta precedente)
    • 1 cucchiaino di malto di riso
    • 2 cucchiai di tè verde al gelsomino in foglie
    • ½ bicchiere di latte di cocco (o di mandorla)
    • q.b. mirtilli, more
    • q.b. acqua declorata

    Procedimento:

    1. Iniziate partendo dalla preparazione del tè: portate a bollore dell’acqua declorata, quindi ponetela in una teiera e aggiungete le foglie di tè.
    2. Lasciate in infusione per circa 6-8 minuti, coprendo la teiera con il suo coperchio. 
    3. Trascorso il tempo, filtrate le foglie e lasciate raffreddare il tè.
    4. Quando è freddo, prendete il vostro bicchiere o la vostra caraffa, adagiate 2 cucchiai abbondanti di bolle di tapioca fatte in casa, aggiungete il tè freddo e infine aggiungete il latte di cocco (o di mandorla).
    5. Se vi piace, aggiungete frutta come mirtilli o more e gustate il vostro bubble tea vegan fatto in casa!

    Bubble Tea vegan allo zenzero

    Una versione più dolce e fresca? Eccola, con tè bianco, zenzero e cocco, una ricetta per un bubble tea vegan che ameranno sia grandi che piccini! 

    Ingredienti:

    • q.b. di bolle di tapioca
    • 2 cucchiai di tè bianco
    • 1 cucchiaio di fiori d’arancio
    • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
    • ½ bicchiere di latte di mandorla
    • 2 cucchiai di cocco grattugiato
    • 1 banana

    Procedimento:

    1. Iniziate partendo anche in questo caso con la preparazione del tè: portate a bollore dell’acqua declorata, poi ponetela in una teiera e aggiungete le foglie di tè, lo zenzero e i fiori d’arancio.
    2. Lasciate in infusione per circa 6-8 minuti, coprendo la teiera con il suo coperchio. Quindi, filtrate e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
    3. Quando il tè sarà freddo, potrete procedere a realizzare il vostro bubble tea vegan. Prendete i bicchieri, aggiungete 2 cucchiai di bolle di tapioca fatte in casa, il cocco grattugiato, il tè freddo e il latte di mandorla.
    4. Se vi piace, potete anche aggiungere frutta fresca, come alcune fette di banana!

     

    Come abbiamo scoperto insieme, quindi, il bubble tea vegan, in fondo, è un drink semplice,  gustoso e divertente, adatto in tante occasioni. Come sempre, sperimentate la vostra ricetta preferita per realizzare il bubble tea vegan che più amate scegliendo tra bevande vegetali diverse, a base di frutta fresca ed essiccata, ma perché no? anche di erbe officinali e fiori, oltre al semplice tè. Buon divertimento con le bolle!

     

    Carmela Kia Giambrone

    Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *