lassi-ricetta

Come preparare il Lassi, bevanda tradizionale indiana, in versione vegan

Carmela Kia Giambrone
2

     

    Il lassi è una bevanda rinfrescante molto popolare in India, in particolar modo nella zona settentrionale. Il lassi viene tradizionalmente servito in grandi bicchieri, ed esistono moltissime varianti, dalle salate alle dolci, dalle fruttate a quelle natural. Naturalmente può essere preparato anche nella sua versione vegan-friendly, proprio come abbiamo già fatto per il golden milk o il bubble tea: ecco quindi la ricetta vegan del lassi indiano, seguita da una squisita variante.

    La tradizione del Lassi indiano: ingredienti e varianti

    Il lassi, come abbiamo detto, è una tipica bevanda indiana, una sorta di frullato rinfrescante a base di latte e yogurt, a cui di solito viene aggiunta panna oltre che spezie ed erbe aromatiche per darne il sapore che più lo caratterizza. Ne esistono molte versioni diverse a seconda della zona in cui viene preparato, tanto che ogni famiglia sembra custodire la ricetta del proprio lassi. Inoltre, anche la preferenza personale la fa da maestro: si può quindi preparare un lassi dolce o uno salato, ma anche al naturale oppure arricchito con frutta di stagione o semi oleosi. Si serve in alti bicchieri, con tanta schiuma e si guarnisce in molti modi diversi.

    Lassi dolce: la ricetta per prepararlo in versione vegan 

    Per aromatizzare questa bevanda sono usate molte erbe o spezie, primo fra tutti il cardamomo, lo zafferano e l’acqua di fiori, tipicamente di rose. Per guarnire il lassi, invece, mandorle o anacardi, erbe come menta o lemongrass, petali di rose eduli oppure frutta, di solito tipica di quella regione. Seguite la ricetta e assaggiatene ogni versione!

    Lassi indiano vegan

    Yuliia Kononenko/shutterstock.com

    Ingredienti

    • 5-6 semi di cardamomo
    • 2 tazze di yogurt di soia al naturale (meglio se fatto in casa)
    • 8 cucchiai di sciroppo d’agave
    • 2 tazze di latte di mandorla (o altre bevande vegetali preferite)
    • 2-3 fili di zafferano o 2 cucchiaini di acqua di rose
    • 5-6 mandorle riattivate
    • 1 bicchiere di acqua declorata

    Procedimento

    1. Attivate le mandorle in modo da attivare gli enzimi in essi contenute ponendole la sera prima in un bicchiere di acqua declorata.
    2. Il giorno successivo, mettete in un mortaio di ceramica i semi di cardamomo e schiacciateli. Rimuovere la parte della scorza e schiacciatene i semi interni fino a ottenere una polvere il più fine possibile e mettetela da parte.
    3. In un bicchierone da frullatore ponete lo yogurt di soia freddo. Con un frullatore a immersione, frullatelo leggermente aggiungendo lo sciroppo d’agave.
    4. Aggiungete poi il latte di mandorla freddo e l’acqua usata per riattivare le mandorle. Dovrete ottenere una consistenza né liquida né troppo densa, proprio come per un frullato.
    5. Continuate a mescolare con frullatore a immersione finché non vedrete formarsi un piccolo strato di schiuma sulla superficie.
    6. Aggiungete la polvere di cardamomo preparata precedentemente e i fili di zafferano oppure, se volete un lassi più delicato, sostituite lo zafferano con l’acqua di rose e frullate nuovamente.
    7. Aggiungete i cubetti di ghiaccio e mescolate con un cucchiaio.
    8. Versate il lassi in un bicchiere alto, guarnite con qualche mandorla riattivata tritata e servite immediatamente!

    La ricetta del lassi al mango

    La versione del lassi al mango vegan è identica alla precedente, con la sola aggiunta di polpa di mango, la riduzione del dolcificante e una piccola variante negli aromatizzanti.

    Mango lassi

    StockImageFactory.com/shutterstock.com

     

    • 5-6 semi di cardamomo
    • 2 tazze di yogurt di soia
    • 4 cucchiai di sciroppo d’agave
    • 2 tazze di latte di mandorla
    • 5-6 foglie di menta
    • 2 mango maturi (polpa)

    Procedimento

    1. In un mortaio mettete i semi di cardamomo e schiacciateli. Rimuovete quindi la scorza dura e schiacciate i semi fino a ottenere una polvere fine.
    2. In un bicchierone da frullatore versate lo yogurt di soia freddo. Con il frullatore a immersione frullatelo leggermente.
    3. Aggiungete lo sciroppo d’agave e un paio di foglie di menta fresca. Frullate.
    4. Unite anche il latte di mandorla fredda, la polpa di mango e la polvere di cardamomo tritato, in modo che la consistenza non sia né troppo liquida né troppo densa.
    5. Continuate a frullare finché non vedrete un bello strato di schiuma formarsi sulla superficie.
    6. Aggiungete i cubetti di ghiaccio e mescolate con il cucchiaio.
    7. Versare il lassi in un bicchiere alto, guarnite con qualche fogliolina di menta fresca e servite immediatamente!

     

    Come abbiamo visto quindi, il lassi non è solo una bevanda gustosissima, ma può anche essere perfettamente e preparata nella sua versione totalmente milk-free e vegana. Abbandonatevi ai sapori vegetali e osate con cibi e bevande lontane dalle nostre tradizioni senza timore: arricchirete le vostre cucine e le vostre dispense!

    Carmela Kia Giambrone

    Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *