Torta rustica di tarassaco e carciofi

Torta rustica di tarassaco e carciofi – Turta de tzikoria o pissalettu e cartzofa

LauraSardegna
Ottima torta rustica sarda, vegetariana e anche disintossicante grazie alla presenza del tarassaco (in sardo: tzikoria, pissalettu o graminzone) e del carciofo (in sardo: cartzofa o carciofa). Il tarassaco, conosciuto in italiano anche col nome di dente di leone o piscialetto, e il carciofo, sono noti dall'antichità come disintossicanti del fegato e recentemente utilizzati per l'abbassamento del colesterolo. Consumandoli crudi o cotti nella giusta quantità, le foglie, i fiori o le radici del tarassaco e le foglie, i gambi e le brattee del carciofo hanno l'effetto desiderato.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Pane, pizze e focacce
Cucina Italia
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Preparate per prima cosa la pasta come nella ricetta per la pasta rustica per torte salate, oppure usate l'impasto già pronto per fare la pizza.
  • Raccogliete il tarassaco in zone lontane dal traffico. Se siete fortunate come me e riuscite a raccoglierlo da un orto in parte non coltivato meglio ancora, perché le piante così crescono spontanee. In questo caso, bisogna però stare attenti a lasciare la radice se volete che le piante ricrescano dopo pochi giorni o l'anno successivo.
  • Pulite e lavate bene il tarassaco, mettetelo subito a cuocere in acqua fredda, facendolo diventare tenero.
  • Mondate e lavate i carciofi e i gambi (la parte tenera), tagliateli a spicchi sottili e rosolateli con metà dell'olio, lo spicchio d'aglio tritato e 1 o 2 cucchiai d'acqua.
  • Salate leggermente, fate intenerire e spolverizzate con un po' di prezzemolo.
  • Rosolate la cipolla tritata con l'olio rimasto, aggiungete il tarassaco scolato e tritato e fate insaporire. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
  • In una terrina unite i carciofi, il tarassaco e le uova e mescolate bene. Aggiungete la ricotta e il pecorino, aggiustate di sale, pepate e amalgamate bene gli ingredienti.
  • Preparate le sfoglie, come indicato nella ricetta della pasta rustica. Ungete una teglia (o utilizzate la cartaforno) e copritela con la sfoglia più grande.
  • Punzecchiatela con le punte di una forchetta e versate l'impasto, livellate bene e coprite con l'altro disco. Fate un cordoncino intorno ai bordi, punzecchiate la pasta in superficie e spennellatela d'olio.
  • Mettete in forno caldo a 180°, fino a quando diventa dorata. Servite subito la torta tagliata a fette.

Note

Ecco un utile approfondimento sulle tipologie di carciofo da utilizzare.