Timballo di pasquetta

peppe57
Organizzandoci per la Pasquetta, i miei fratelli e io abbiamo deciso cosa preparare in maniera da suddividerci i compiti. Mia sorella mi ha chiesto di preparare questo timballo che – oltretutto – ha anche il sapore del ricordo. Lo preparava, infatti, nostra madre e mia sorella ne aveva conservata la ricetta. Me l'ha passata e voglio suggerirla a tutti voi. Le dosi che seguono sono per 8 persone.
Nessuna valutazione
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Primi asciutti
Cucina Italia
Porzioni 8 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Per prima cosa rassodate due uova e tenetele da parte.
  • Poi mondate i carciofi, togliete loro la barbetta interna, tagliatene i cuori a spicchi o a fettine e metteteli in acqua acidulata con succo di limone.
  • Sgranate le fave verdi e sistematele in una ciotola. Tagliate la provola a tocchetti e tenete da parte anche questa.
  • A questo punto mondate la cipolla e sbucciate l'aglio. Metteteli nel bicchiere del mixer e frullate con olio d'oliva.
  • Mettete il tutto in una casseruola, accendete il fuoco e fate appassire la cipolla e l'aglio per pochi minuti, quindi unite i carciofi sgocciolati e fateli stufare per 5-6 minuti. Trascorso questo tempo, unite ai carciofi anche le fave, aggiustate di sale e pepe e portate tutto a cottura.
  • Nel frattempo schiacciate la ricotta con una forchetta e ammorbiditela con un po' d'acqua calda (2-3 cucchiai) per renderla più cremosa. Sbatteteci dentro le uova e uniteci il caciocavallo grattugiato e il prezzemolo crudo grattugiato.
  • Quando carciofi e fave si saranno raffreddati, uniteli al composto di ricotta e uova e mescolate bene in maniera che tutti gli ingredienti si amalgamino tra loro. Accendete il forno e portatelo alla temperatura di 200°.
  • Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e conditela per bene con il composto di ricotta e uova. Mescolate alla pasta anche i tocchetti di provola e lasciate riposare.
  • Imburrate una teglia e spolveratela con in pangrattato in maniera che aderisca per bene al burro. Quindi sistemateci dentro la pasta e livellatela. Spolverate la superficie della pasta con altro caciocavallo grattugiato e guarnitela con le uova sode tagliate a fettine.
  • Infornate la teglia e cuocete il timballo per 35-40 minuti. Lasciatelo intiepidire e sformatelo.
  • Suggerimento supplementare n.1: questo timballo può essere preparato con anticipo e tenuto in frigo. Poi, la mattina di Pasquetta, prima di partire per la gita o la scampagnata, cotto in forno. Una volta sfornato va avvolto in un vecchio plaid e così tenuto in caldo fino all'ora di pranzo.
  • Suggerimento supplementare n.2: la provola può essere sostituita con provola affumicata che darà maggior sapore al piatto.