panadas
Pane, pizze e focacce

Panadas

zuanne
  • Difficoltà: 3
  • Costo: 2
  • Preparazione: 3
  • Dosi: 20

La natura è stata generosa con Cuglieri: nel suo territorio, il più vasto della provincia di Oristano, vi è un raro concentrato di quanto di meglio possa offrire la Sardegna: montagne, fitti boschi, fiumi e sorgenti, spiagge, imponenti scogliere, e i segni della storia che vanno dai nuraghi alle città scomparse, ai castelli, a splendide chiese, a una tradizione di grande valore. Situato sulle pendici settentrionali del Montiferru, si estende su un declivio, tutto circondato da frutteti, oliveti e boschi. Il suo territorio, così ricco d’acque, appare straordinariamente fertile e vitale. I suoi monti, le sue colline, il suo mare offrono un paesaggio variegato e suggestivo in cui, al fresco dei boschi di leccio e corbezzolo, si affianca lo splendore del mare delle baie di S. Caterina di Pittinuri, di Torre del Pozzo e di S’Archittu, con il suo splendido Arco dichiarato monumento naturale dall’UNESCO. (fonte sito Cuglieri perla di Sardegna)

Alle moltissime sagre e feste locali, tutte molto amate dai residenti e dai graditi e numerosi ospiti, da qualche anno si è aggiunta la sagra “Sa panada Cuglieridana”, che presenta valorizza e promuove questa deliziosa pietanza. Per la sagra del 2006, la locale associazione Curulis Nova ne ha preparato 8000 pezzi, che sono letteralmente andate a ruba. Naturalmente anche altre associazioni benefiche e privati a scopo di lucro hanno allestito i loro banchetti! Quest’anno la sagra é fissata per il 12 agosto: certo che molti saranno interessati, il vostro Zuanne, di “sa furredda de Tia Mummia” vi fornisce la ricetta.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Manualmente o a macchina preparare la pasta dove, per ultimo, andrà incorporato il grasso. Lavorarla a lungo e riporla a riposare per almeno un’ora.
  2. Rosolare nell’olio le carni tagliate a dadini molto piccoli, aggiungere l’aglio e il pomodoro tritato, gli aromi e sfumare con la Vernaccia.
  3. Aggiungere le verdure precedentemente saltate in padella e, solo alla fine, unire le olive ed il prezzemolo crudo. Controllate di sale.
  4. Col matterello o con la macchina tirare la pasta a uno spessore di 5 mm. Se si vogliono fare le panadas da forno, ricavare dei dischi di mm 80 e di mm. 40 di diametro, al centro del disco grande porre una cucchiaiata di farcia, posare sopra il disco minore ed unire i bordi inumiditi con acqua, schiacciandoli bene con i polpastrelli e cercando di evitare che resti all’interno troppo vuoto.
  5. Tagliare la pasta in eccesso, e attorcigliamo il bordino su sé stesso formando un cordoncino.
  6. Quando saranno tutte pronte, cuocerle in forno caldo a 200 c° per 45 minuti spennellandole con dell’uovo sbattuto o dell’acqua caldissima.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi