orto-sul-balcone-la-giusta-esposizione

Orto sul balcone: La giusta esposizione

Adriana Angelieri

Quattro piante aromatiche in vaso

In media quasi tutti gli ortaggi hanno bisogno di almeno cinque ore di sole al giorno, meglio se è quello del mattino. Questo vuol dire che potete procedere con l’impianto del vostro orto urbano se il vostro balcone o terrazza guardano a est, sudest, ovest, sudovest.

Se il balcone punta dritto a nord, consiglio di scegliere piante ornamentali che rifuggono la luce diretta del sole (sono tante), alle quali potete però abbinare la coltivazione delle aromatiche e di qualche insalatina da taglio. Se l’esposizione è a sud non ci saranno problemi per le solanacee, specialmente pomodorimelanzane e peperoni. Per le altre dovrete giudicare quanto forte sia il vostro sole allo zenit e, nel caso coglieste qualche sofferenza, provvedere a un riparo che può essere una tenda, un velo di tessuto non tessuto o un canniccio.

Qualche controindicazione può derivare anche dal forte vento. In questo caso potete utilizzare gli stessi schermi indicati per il sole, ma attenzione a non inibire troppo la circolazione di aria, indispensabile per il buon sviluppo della pianta e per contrastare l’attacco di parassiti e funghi nocivi. Perciò consiglio uno schermo facilmente rimovibile, come una tenda da aprire solo se necessario.

 

Tratto dal libro di Martino Ragusa Orto e Mangiato Sperling & Kupfer, 2012

 

Adriana Angelieri

Siciliana trasferita a Bologna per i tortellini e per il lavoro. Per Il Giornale del Cibo revisiona e crea contenuti. Il suo piatto preferito può essere un qualunque risotto, purché sia fatto bene! In cucina non devono mancare: basilico e olio buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *