differenza frullato frappè

Frullati e frappè: le differenze e le ricette da provare in primavera

Monica Face
2

Indice

     

    Con l’arrivo dell’estate, capita spesso che l’appetito diminuisca e si preferisca mangiare qualcosa di fresco e dissetante. La frutta di stagione, in questo caso, è molto utile, perché possiamo consumarla tagliata in pezzi a mò di insalata o di macedonia, oppure frullata, assieme a latte, ghiaccio o gelato. Oggi vogliamo parlarvi proprio della differenza tra frullati e frappè dandovi qualche trucco su come realizzarli al meglio e anche qualche sfiziosa ricetta per farli in casa.

    Differenza tra frullato e frappè: le caratteristiche di queste due preparazioni

    Se la base di partenza è sempre la stessa, ossia la frutta fresca di stagione, l’aggiunta della parte liquida, che si tratti di latte, ghiaccio o gelato, ne costituisce la differenza. Vediamoli nel dettaglio.

    Il frullato di frutta

    In questo caso, la frutta viene frullata in tutte le sue parti, inserendo anche la buccia nel caso di mela, pera, pesca, ed eliminandola in caso di banana, cocco, ananas, cocomero o altra frutta dalla buccia non edibile. A questa si aggiunge una parte liquida, solitamente latte vaccino o bevanda vegetale di soia, ma anche di mandorla; il tutto viene poi frullato fino a rendere liscio e cremoso il composto. Preparati e consumati freschi sono un ottimo modo per far mangiare frutta ai bambini.

    Il frappè di frutta

    La parola frappè significa colpito dal freddo: infatti, l’aggiunta di gelato o ghiaccio al frullato comporta l’immediato abbassamento della temperatura. A differenza dei frullati, l’apporto calorico dei frappè è notevolmente più alto, in particolare se vengono aggiunti biscotti o panna come decorazione. Non possono quindi essere considerate solo delle bevande dissetanti, ma si tratta di veri e propri dolci.

    trucchi per frullati

    Xan/shutterstock.com

    Trucchi per realizzare frullati e frappè

    A prescindere dalla scelta nell’aggiunta di latte, gelato o ghiaccio, esistono dei consigli che vanno bene sia nel caso del frullato che del frappè. Uno tra tutti: scegliete frutta fresca e di stagione!

    Frutta: meglio di stagione

    Prediligete sempre la frutta di stagione. Il frullato è un ottimo modo anche per usare la frutta rimasta in frigorifero da qualche giorno, eliminando la parte un po’ annerita, sbizzarrendovi a creare sapori nuovi.

    Tenete sempre presente che, usando frutta che contiene molta acqua come kiwi o ananas, avrete una consistenza molto più liquida mentre scegliendo quella più polposa, come banana o pesca, vi consentirà di avere un frullato più denso.

    Frullatore: meglio quello tradizionale

    Meglio evitare quello a immersione, che tende a sfibrare la polpa della frutta, ma dotarsi del classico frullatore con il bicchiere in vetro o plastica, che consente alla polpa di restare bella densa. Riguardo alla potenza delle lame, vi suggeriamo di iniziare con una velocità bassa per mescolare gli ingredienti, poi, una volta sminuzzati grossolanamente, aumentarla al massimo fino a rendere il tutto cremoso.  

    Dolcificanti e spezie

    La frutta, specie se molto matura, è molto dolce. Non è quindi necessario aggiungere altro dolcificante, ma se proprio volete il frullato più dolce, provate ad aggiungere miele, zucchero di canna o stevia, oppure aromi, per esempio  vaniglia e cannella. Potete inoltre dare un tocco in più aggiungendo sapori contrastanti come zenzero e pepe. Se state preparando un frappè, ovviamente la parte dolce sarà data dal gelato e non sarà necessario inserire altro tipo di zucchero.

     

    Bicchiere

    Sceglieteli di vetro e belli grandi, meglio ancora se svasati, e decorateli con frutta fresca sul bordo e cannucce colorate. Ricordate quindi di tenere sempre da parte un pezzetto di frutta per decorare il bicchiere prima di servire.

    frullati

    Liliya Kandrashevich/shutterstock.com

    Frullati e frappè: 4 ricette da provare!

    Ora che abbiamo visto quali sono le differenze tra frullato e frappè e quali trucchi seguire per farli venire al meglio, ecco qualche idea per realizzarli in casa.

    Frullato di fragole e bevanda di mandorle

    Le fragole sono la frutta del momento: rosse, succose e saporite. Ecco perché vi proponiamo un frullato a base di questa frutta che, unita al latte di mandorle, assumerà un gusto davvero particolare.

    Ingredienti per due persone

    • 350 g di fragole
    • 50 g di ghiaccio in cubetti
    • 250 ml di bevanda vegetale di mandorla

    Procedimento

    1. Lavate le fragole, tenetene un paio da parte per la decorazione finale, eliminate il picciolo e mettetele nel frullatore assieme al ghiaccio.
    2. Aggiungete la bevanda di mandorla e azionate il frullatore alla massima velocità per due o tre minuti, fino a rendere il composto cremoso e liscio.
    3. Versate il frullato nel bicchiere e decorate inserendo sul bordo un paio di fragole intere.

    Frullato di ananas, kiwi e zenzero

    frullato ananas kiwi zenzero

    Ksenija Toyechkina/shutterstock.com

    Si tratta di tre tipologie di frutta molto drenanti, ma il motivo per cui ve lo consigliamo è che frullate assieme diventano una bevanda buonissima!

    Ingredienti per due persone

    • 200 g di ananas fresco
    • 2 kiwi
    • 2 cm di radice di zenzero
    • 250 ml di d’acqua

    Procedimento

    1. In questo caso, ovviamente, la buccia non è edibile e va pertanto eliminata. Dopo aver quindi sbucciato e tagliato in pezzi la frutta e lo zenzero, mettetela nel frullatore e azionate alla velocità minima per un minuto.
    2. Quando gli ingredienti saranno spezzettati grossolanamente, aggiungete l’acqua e continuate a frullare alla massima velocità per un paio di minuti, o comunque fino a che il composto risulti fluido e omogeneo.
    3. Trasferite il frullato di ananas, kiwi e zenzero in un due bicchieri e bevetelo subito per evitare che la frutta si ossidi.

    Frappè alla pera con gelato alla crema

    Potete creare questo frappe anche con il gelato al cioccolato o alla stracciatella. Sbizzarritevi a sperimentare i diversi gusti.

    Ingredienti per due persone

    • 200 g di gelato alla crema
    • 40 cl di latte intero
    • 2 pere
    • 2 cucchiaini di zucchero

    Procedimento

    1. Tagliate le pere a spicchi, eliminate il picciolo e i semi interni, tagliatele in pezzi e inseritele nel boccale del frullatore. Aggiungete il latte e lo zucchero e frullate a una velocità bassa.
    2. Inserite anche il gelato alla crema e frullate ulteriormente, fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Se volete ottenere un frappè più cremoso aumentate leggermente le dosi del gelato. Se, al contrario, lo volete meno denso, versate un po’ più di latte.

    Frappè ai frutti di bosco

    frappè frutti di bosco

    marcin jucha/shutterstock.com

    Il colore rosso di questo frappè è già invintante di suo. Se poi lo personalizzate unendo il gelato ai frutti di bosco che preferite avrete un dolce da bere straordinario!

    Ingredienti per due persone

    • 300 g di frutti di bosco misti (mirtilli, more, lamponi, ribes)
    • 100 g di gelato ai frutti di bosco
    • 50 ml di latte
    • 2 cucchiaini di zucchero (facoltativo)
    • 3 cubetti di ghiaccio
    • qualche foglia di menta

    Procedimento

    1. Per prima cosa, mondate e lavate i frutti di bosco, tenendo da parte qualche pezzo intero da utilizzare per la decorazione finale; inseriteli nel boccale del frullatore assieme al latte e allo zucchero. Azionate a una bassa velocità per un minuto, poi aggiungete il ghiaccio e il gelato ai frutti di bosco.
    2. Frullate a una velocità alta per un paio di minuti fino a rendere tutto liscio e omogeneo. Trasferite il frappè in bicchieri e decorate inserendo qualche fogliolina di menta in superficie.

     

    Conoscevate la differenza tra frullato e frappè? Li preparate in casa? E con quale tipologia di frutta? Scriveteci nei commenti e fateci sapere.

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *