Surici fritti, Pecorino di Monte Poro, Risotto con la cipolla: cosa mangiare a Tropea

Erica Di Cillo
2

Indice

     

    Stradine caratteristiche, costellate di botteghe artigiane, chilometri di costa affacciata sul mare – e che mare! Tropea è uno spettacolo di colori e sensazioni, che rivivono anche grazie all’ottimo cibo che si può gustare nella graziosa cittadina.

    Andare in vacanza a Tropea significa godere di spiagge come l’Occhiale, con le sue due rocce bucate, come quella del Convento, o la spiaggia della Rotonda e Passo Cavalieri, appena fuori città, un gioiello famoso in tutto il mondo. Ma la gastronomia ricopre un ruolo importante nella scoperta di questo territorio e, siccome tra un nuotata e l’altra di sicuro vi verrà un gran fame, vi raccontiamo cosa mangiare a Tropea.

    La cucina di Tropea: pesce fresco, salumi e formaggi

    La cucina di Tropea racconta una storia di tradizione e territorio, ed è costituita da ricette spesso molto antiche, tramandate dai contadini dell’entroterra e dai pescatori. Tonno, pesce spada e altro pesce freschissimo, olio extravergine d’oliva, formaggi e salumi dei monti poco distanti e cipolla rossa di Tropea sono gli ingredienti magici che rendono i piatti di questa terra dei veri capolavori. E per gli amanti dei dolci, il tartufo di Pizzo Calabro è il dessert definitivo.

    mangiare a tropea

    Cosa mangiare a Tropea: alcune specialità da provare

    Molti piatti della cucina di questa località sono a base di cipolla rossa di Tropea, che viene utilizzata sia cotta che cruda per aggiungere un tocco speciale di sapore e colore. Tra i piatti da provare, merita sicuramente una menzione il risotto con la cipolla rossa, ma potrete apprezzare il gusto di questo ortaggio anche in una semplice insalata di tonno o nella famosa crostata di cipolle, una torta salata che racchiude il sapore della calabria.

    Surici fritti

    Specialità della cucina calabrese, i surici sono dei piccoli pesci tipici di questa zona d’Italia, che vengono fritti, generalmente in olio d’oliva, dopo essere stati impanati.

    Fileja con sugo di maiale

    Cosa c’entra il maiale in una località di mare? Rispondete dopo aver provato questo piatto, che è tipico delle feste, ma per assaggiarlo va bene qualunque momento dell’anno. Pasta fresca fatta a mano, i fileja, con un sugo corposo di maiale o cinghiale, da leccarsi i baffi.

    fileja

    Pecorino di Monte Poro

    Pasta grassa, saporita, con sentori di menta e retrogusto di nocciola: non potete lasciare Tropea e la provincia di Vibo Valentia senza aver assaggiato il Pecorino di Monte Poro, un formaggio presidio Slow Food unico e gustoso.

    Liquore al Bergamotto

    Uno dei simboli della Calabria, il bergamotto è utilizzato per produrre un gustoso liquore che troverete facilmente in tutti i ristoranti e le osterie di Tropea. Per una pausa pomeridiana, invece, potete scegliere una bevanda analcolica aromatizzata con il succo di questo agrume.

    Dove mangiare a Tropea

    dove mangiare a tropea

    Sia sul lungomare che nella parte interna di Tropea i ristorantini e le osterie non mancano. Ve ne consigliamo due in cui provare alcune specialità del luogo, per lasciarvi conquistare dalla cucina calabrese.

    Al Pinturicchio

    Pesce freschissimo e professionalità dello staff sono il punto forte di questo locale nel centro di Tropea. Ottima pizza, ma il consiglio è di concentrarvi su primi e secondi.

    Incipit Restaurant

    Poco distante dal Duomo di Tropea, Incipit Restaurant propone un menù vario con proposte di cucina tradizionale, piatti vegetariani e per celiaci. Il personale è cordiale e l’atmosfera raffinata senza risultare troppo impegnativa.

    A questo punto non vi resta che fare la valigia e partire alla volta di Tropea. Fateci sapere quali piatti assaggerete!

    Erica Di Cillo

    Erica è nata in Molise ma da undici anni vive a Bologna, dove lavora come web writer, social media e content manager freelance. Il suo piatto preferito sono le polpette, perché prepararle la mette di buonumore. Nella sua cucina non devono mancare la salsa di soia e un wok per saltare le verdure e organizzare al volo una cena.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi