come riciclare pure di patate avanzato

Purè di patate avanzato? Come riutilizzarlo per 4 golose ricette antispreco

Monica Face
2

     

    Lo pensate sicuramente anche voi: il cibo non si spreca. Anche a casa mia vige questa regola. Ecco perché spesso, quando ho cucinato in abbondanza, cerco in ogni modo di sfruttare gli avanzi. Potete semplicemente scaldarli e metterli in tavola la sera seguente, certo, oppure, come piace a me, potete trasformarli in qualcosa di diverso, come abbiamo visto per il riso o il ragù. Oggi, invece, ho pensato di darvi delle ricette per riciclare il purè di patate avanzato! Ce n’è davvero per tutti i gusti: dalle crocchette con mozzarella, adatti a un aperitivo o un antipasto, alle frittelle ripiene di fontina. C’è poi un tortino ripieno di carne e piselli e per finire degli sfiziosi muffin salati… dite la verità, avanzare del purè non è mai stato così goloso!

    Crocchette di purè di patate filanti

    Quante volte le avete ordinate in pizzeria, insieme a supplì filanti? In questo caso le crocchette sono preparate per evitare lo spreco di purè avanzato, ma il risultato, che la cottura avvenga al forno o in padella, rimane sempre eccezionale.

    crocchette pure di patate avanzato

    fitrikhasanah putri/shutterstock.com

    Ingredienti per 4 persone

    • 300 g di purè avanzato
    • 100 g  di mozzarella
    • 1 uovo
    • 4-5 cucchiai di pangrattato
    • q.b. di olio per friggere
    • q.b. di sale

    Procedimento

    1. Tagliate la mozzarella a dadini e mettetela a scolare in un colino, per eliminare il liquido in eccesso.
    2. Versate il purè avanzato in una capiente ciotola, mescolatelo con un cucchiaio per farlo ammorbidire, poi al centro rompete un uovo e aggiungete un pizzico di sale e un cucchiaio di parmigiano.
    3. Mescolate tutto accuratamente. Prelevate un po’ di impasto e lavoratelo con le mani, lasciando un incavo. Mettete qualche pezzetto di mozzarella, poi chiudete la crocchetta. Sistematela in un vassoio e ripetete l’operazione. Lasciatele riposare per 15 minuti in frigorifero.
    4. In un piatto fondo mettete un po’ di pangrattato e fatevi roteare ogni singola crocchetta. Scaldate l’olio di semi in padella e quando sarà ben caldo, adagiate delicatamente le crocchette di purè facendole dorare per un paio di minuti su un lato e poi giratele e proseguite ancora la cottura per un altro paio di minuti.
    5. Quando saranno ben dorate, scolatele e sistematele su un piatto rivestito con carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. In alternativa potete cuocerle in forno a 160 °C per 12-14 minuti. Il tempo potrebbe variare in base al vostro forno. Servite calde.

    Frittelle di purè di patate con fontina

    Anche queste frittelle si prestano benissimo al riciclo di purè. Non dovrete fare altro che impastare con un po’ di uovo, parmigiano e fontina e poi via, mettere tutto in forno!

    crocchette pure di patate

    A_Lein/shutterstock.com

    Ingredienti per 2 persone

    • purè di patate avanzato
    • un uovo
    • 4 cucchiai di parmigiano
    • 100 g di fontina
    • q.b. di pangrattato
    • sale
    • pepe

    Procedimento

    1. Versate il purè in una ciotola, unite l’uovo, il parmigiano, un pizzico di sale, una spolverizzata di pepe e infine la fontina sminuzzata.
    2. Mescolate tutto e prelevate un cucchiaio di impasto alla volta, creando una sorta di polpetta leggermente schiacciata.
    3. Sistemate le polpette su un piatto da portata, coprite e lasciate rassodare in frigorifero per mezz’ora. Poi trasferitele in una placca da forno rivestita con carta antiaderente e fate cuocere a forno già caldo a 180 °C per 15 minuti o comunque fino a che vedrete una crosticina dorata in superficie.
    4. Per renderle più golose potete friggerle in abbondante olio di semi. Le frittelle possono essere gustate calde o a temperatura ambiente.

    Tortino di purè avanzato con carne e piselli

    Abbiamo già visto come preparare il gateau. In questo caso, ovviamente, partiamo da un avanzo di purè di base già salato: quindi, l’unica accortezza per creare questo tortino è di stare attenti non esagerare con i condimenti per evitare che il tutto diventi troppo sapido.

    tortino pure avanzato

    Kiian Oksana/shutterstock.com

    Ingredienti per 2-3 persone

    • 300 g di purè avanzato
    • 200 g di carne macinata
    • 100 g di piselli
    • 1 scalogno
    • 2-3 cucchiai di parmigiano
    • 100 g di mozzarella
    • 1 uovo
    • q.b. di olio extravergine di oliva
    • q.b. di sale
    • q.b. di pangrattato

    Procedimento

    1. Per prima cosa occupatevi della carne. Pelate e affettate lo scalogno, fatelo imbiondire in una padella, poi aggiungete la carne macinata e fatela rosolare per cinque minuti. A parte lessate i piselli, scolateli, uniteli alla carne e proseguite la cottura per farli insaporire.
    2. Mettete il purè avanzato in una ciotola e unite un uovo, un po’ di parmigiano e un po’ di pepe macinato fresco. Mescolate tutto e quando il composto sarà omogeneo versatene metà in una teglia, rivestita di carta da forno. Con il dorso di un cucchiaio livellate il purè avanzato. Versatevi sopra la carne con i piselli, distribuiti su tutta la superficie, poi versate il resto delle patate.
    3. Livellate nuovamente, spolverizzate con il pangrattato e distribuite nella parte superiore qualche pezzetto di mozzarelle e qualche fiocchetto di burro. Fate cuocere a 180 °C per 15 minuti, poi azionate il grill e proseguite per ulteriori 3-4 minuti, fino a che vedrete una bella crosticina dorata. Spegnete, fate riposare per 15 minuti a forno spento e poi servite. 

    Muffin di purè e zucchine 

    Chi lo dice che i muffin devono essere soltanto dolci? Come abbiamo visto nel nostro approfondimento sui muffin salati, questa preparazione si presta a mille varianti golose. Questa ricetta in particolare, oltre a essere un’ottima soluzione antispreco, è l’ideale per chi ha bambini piccoli che non vogliono mangiare verdure. Mescolate con il purè e insaporite con prosciutto e scamorza, le zucchine passeranno del tutto “inosservate”…

    muffin pure di patate zucchine

    Chatham172/shutterstock.com

    Ingredienti per 3-4 persone

    • 400 g di purè avanzato
    • 3 zucchine
    • 100 g di prosciutto cotto a dadini
    • 150 g scamorza
    • 1 uovo
    • q.b. di pangrattato
    • q.b. di parmigiano

    Procedimento

    1. Lavate e spuntate le zucchine, grattugiatele finemente con una grattugia a fori larghi e mettetele a scolare in un colino per eliminare l’acqua di vegetazione. Versatele poi in una padella con un filo d’olio e un pizzico di sale e fatele cuocere per 4-5 minuti, poi spegnete.
    2. In una capiente ciotola versate il purè avanzato, unite l’uovo, il parmigiano, il pangrattato e mescolate. Poi aggiungete il prosciutto cotto a dadini, le zucchine e la scamorza tagliata a pezzetti e continuate a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.
    3. Prendete una teglia da muffin e oliatela. In alternativa potete usare dei pirottini di carta. Versate un paio di cucchiai di composto e cospargete con parmigiano la superficie dei muffin e infornate a 200 °C per 10-15 minuti.
    4. Sfornate e lasciate riposare 10 minuti prima di servire. Si possono consumare caldi o a temperatura ambiente.

    Anche voi siete amanti del riciclo? Non pensate sia un ottimo modo non solo per non sprecare, ma anche per inventare piatti nuovi?

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *