barbabietola rossa ricette

Ricette con la Barbabietola Rossa

Monica Face
2

Indice

     

    Nota anche come rapa rossa, la barbabietola è una radice carnosa e saporita che si presta a numerose preparazioni. Spesso si trova già cotta al vapore, in confezione sottovuoto, comoda da utilizzare. Se preferite acquistarla fresca, invece, dovrete avere l’accortezza di lavarla accuratamente per eliminare il terriccio e togliere buccia, radici e foglie. Oggi, vediamo insieme quali sono le differenti modalità di cottura cui si presta e alcune sfiziose ricette con la barbabietola rossa.

    Barbabietola rossa: 4 modi per cuocerla 

    barbabietola al forno

    istetiana/shutterstock.com

    Questa radice si presta a numerose preparazioni che vanno dalla salutare cottura al vapore a quelle più golose fatte in forno, ma non solo. Vediamo allora come si può cucinare. 

    Vapore

    La più salutare delle cotture, perché consente di mantenere tutte le proprietà della verdura, senza un eccessivo uso di grassi. Per prima cosa, lavate accuratamente la barbabietola rossa eliminando le foglie e le radichette. Tagliatela in spicchi e mettetela nel cestello per la cottura a vapore, che sistemerete poi in una pentola con giusto due dita d’acqua. A quel punto, portate a ebollizione, scolate, eliminate le bucce e condite con sale e olio per dare un po’ di sapore.  

    Lessa

    Anche in questo caso si tratta di un metodo di cottura decisamente salutare, anche se un pochino più lunga. Dopo aver lavato accuratamente l’esterno, ponete le barbabietole in una pentola con acqua fredda. Portate a ebollizione e fate cuocere per circa 35-40 minuti. Passato questo tempo, scolatele, sbucciatele e conditele con sale, olio e limone. 

    Cartoccio

    Sfiziosa e particolare, questo tipo di cottura consente, volendo, servire la verdura direttamente con il cartoccio. Lavate e sbucciate le barbabietole e sistematele su una teglia rivestita di carta stagnola. Condite con sale, pepe, olio e sigillate tutto. Portate il forno a una temperatura di 200 °C e fate cuocere per 30 minuti.

    Al forno

    Come con le patate, con la cottura al forno non si sbaglia mai! Eliminate le foglie, le radichette e le bucce, lavate e asciugate le barbabietole; quindi, sistematele su una teglia rivestita di carta da forno e condite con sale, olio, pepe, rosmarino e un cucchiaio di pangrattato. Mescolate bene e infornate a 180 °C per circa 45 minuti, avendo cura di girare a metà cottura. 

    Ricette con la barbabietola rossa: 4 piatti da provare

    Dopo aver illustrato i principali metodi di cottura, vediamo alcune ricette per gustare al meglio questo ortaggio. Unitelo alle patate, ad esempio, per creare dei colorati gnocchi da condire con burro e salvia, oppure scegliete di gustarlo in una vellutata cremosa. Delle chips fritte o cotte in forno, poi, possono diventare uno sfizioso aperitivo. Vi propongo, infine, un panino con dei golosi burger di barbabietola, un’ottima alternativa a quelli di carne. Quindi, ecco per voi 4 gustose ricette con la barbabietola rossa tutte da provare. 

    Gnocchi di barbabietola

    gnocchi barbabietola

    Nicoletta Fornaro/shutterstock.com

    Dopo aver lessato le barbabietole, queste vengono impastate con le patate per formare dei deliziosi e gustosi gnocchetti, conditi semplicemente con burro e salvia, proprio per non coprirne il sapore.

    Ingredienti per 6 persone

    • 200 g di barbabietole
    • 600 g patate 
    • 250 di farina + altra per la spianatoia
    • 1 uovo
    • 70 g di burro
    • q.b. di parmigiano grattugiato
    • qualche foglia di salvia
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe

    Procedimento 

    1. Eliminate le foglie e le radichette dalle barbabietole, lavate le patate e mettete entrambe a lessare in abbondate acqua, per almeno 35-40 minuti. Una volta verificata la cottura, scolatele, pelate entrambe e passatele nello schiacciapatate. 
    2. Mettete le barbabietole e le patate schiacciate in una ciotola, unite l’uovo, un po’ di sale, e mescolate fino a rendere il composto omogeneo
    3. Aggiungete la farina un po’ alla volta e impastate fino a ottenere un panetto liscio e uniforme. Avvolgete con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti
    4. Trascorso il tempo, estraete, lasciate a temperatura ambiente per 5 minuti; poi, prelevate un pezzetto di impasto e, su un piano di lavoro leggermente infarinato, create dei cordoncini. Tagliate, quindi, gli gnocchi cercando di farli il più possibile uguali. 
    5. Fate fondere il burro in un pentolino, spezzettate le foglie di salvia lavate e asciugate. Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli appena vengono a galla e riversateli nella padella con il burro. Fate mantecare per un paio di minuti unendo, se occorre, un mestolo di acqua di cottura e aggiungendo il parmigiano e il pepe macinato fresco. Servite caldi.

    Vellutata cremosa di barbabietola rossa

    vellutata barbabietola

    Liliya Kandrashevich/shutterstock.com

    Con il freddo non c’è niente di meglio che tornare a casa e cenare con una zuppa calda. In questo caso, la presenza delle barbabietole dà vita a una vellutata dal colore intenso e brillante.

    Ingredienti per 4 persone

    • 500 g di barbabietole 
    • 2 patate
    • q.b. di sale
    • q.b. di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di pepe
    • 4 cucchiai di formaggio spalmabile
    • 1 cipolla

    Per il brodo

    • mezza cipolla
    • 1 costa di sedano
    • 1 carota
    • q.b. di sale 
    • q.b. di olio extravergine d’oliva

    Procedimento

    1. Per prima cosa occupatevi del brodo: lavate e pelate la carota, mondate la costa di sedano e sbucciate la cipolla. Mettetele a cuocere in abbondante acqua per almeno 45 minuti, aggiungendo sale e olio. Una volta pronto, spegnete e lasciate da parte.
    2. Lavate le barbabietole, eliminando la buccia, e tagliatele in pezzi. Poi, pelate e tagliate le patate e sbucciate e affettate la cipolla. In una pentola, versate un filo d’olio e la cipolla affettata: quando inizia a dorarsi, unite barbabietole e patate, irrorate con un paio di mestoli di brodo e fate cuocere per almeno 25 minuti
    3. Condite con sale e olio e, se dovesse servire, aggiungete altro brodo durante la cottura. Quando saranno morbide, riducete tutto in crema usando un frullatore da immersione. Aggiustate di sale e olio e versate nei piatti, insieme a un cucchiaio di formaggio spalmabile e a un po’ di pepe macinato fresco. Servite caldo.

    Chips di barbabietola rossa

    chips barbabietola

    JeniFoto/shutterstock.com

    Chi lo dice che per avere uno stuzzichino bisogna mangiare per forza patatine? Ecco un’alternativa veloce e golosa per realizzare delle croccanti chips di barbabietola.

    Ingredienti per due persone

    • 1 barbabietola
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole

    Procedimento

    1. Lavate accuratamente le barbabietole, eliminando buccia e foglie. Con una mandolina, tagliatele finissime. Tamponatele con carta da cucina, scaldate l’olio in una padella e friggetele per due minuti per lato. Sollevate con una schiumarola e sistematele in un piatto con carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Salate, pepate e gustate calde. 
    2. In alternativa alla frittura, potete utilizzare il forno: portatelo alla temperatura di 200 °C, sistemate le fettine di barbabietola, condite con olio, su una teglia rivestita con carta forno, e infornate per 25-30 minuti; quindi, giratele e proseguite per ulteriori 10 minuti, o comunque fino a che non saranno dorate in superficie. Estraete dal forno, salate e gustate le chips di barbabietola calde e croccanti.  

    Panini con burger di barbabietola

    burger barbabietola

    Wiktory/shutterstock.com

    Non un semplice panino, ma un burger vegetale, ideale per restare leggeri e al tempo stesso concedersi un pranzo da gustare con le mani.

    Ingredienti per 4 persone

    • 500 g di barbabietola
    • 30 g di fecola
    • 150 g di pangrattato 
    • un cipollotto
    • un rametto di prezzemolo 
    • q b. di olio extravergine
    • q.b. di sale
    • q.b.di insalatina 
    • 2 ravanelli
    • 70 g di formaggio spalmabile
    • 4 panini 

    Procedimento

    1. Lavate le barbabietole e lessatele in una pentola, coprendole con l’acqua, per almeno 30 minuti
    2. Intanto, sbucciate e tritate il cipollotto, lavate il prezzemolo, raccogliete le foglie e tritatele.
    3. Scolate le barbabietole e passatele nello schiacciapatate. Incorporate il cipollotto, il prezzemolo, il pangrattato, la fecola e iniziate a mescolare fino a ottenere un composto asciutto
    4. Prelevate un po’ di impasto e formate un burger con l’aiuto di un coppapasta: dategli la forma di almeno 1,5/2 cm di altezza. Ungete con olio, salate e infornate a 180 °C per 15 minuti.
    5. Tagliate i panini, spalmate con il formaggio e sistemate anche l’insalatina lavata e asciugata. Quindi, adagiate in ogni panino un burger, aggiungete qualche fettina di ravanello, chiudete e servite.

    E voi, come preferite gustare questo ortaggio dal colore così intenso? Scriveteci nei commenti se la preparate in qualche modo speciale.

     

    Articolo scritto con la collaborazione di Luca Sessa.

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *