torta rovesciata

Come preparare la torta rovesciata: 4 profumatissime ricette

Monica Face
2


     

    Si prepara sottosopra e si “ribalta” prima di servirla: queste sono le caratteristiche della torta rovesciata, un dolce con una base morbida e tanta frutta caramellata in superficie.

    Questo dessert deriva dalla francese Tarte Tatin, nata, a quanto pare, da un errore. Sembra che le sorelle Tatin, proprietarie di un hotel, preparassero spesso un dolce a base di pasta brisée e mele. Un giorno, poco dopo aver infornato la torta, una delle due si rese conto di aver dimenticato la base e così, per evitare che le mele bruciassero, estrasse la teglia dal forno rivestendola di pasta brisée in superficie, proseguendo poi la cottura. Al momento di servire ribaltò la torta nel tentativo di rendere presentabile il dolce che, come spesso accade in queste occasioni, ebbe un gran successo. La Tarte Tatin è così diventata celebre in tutta la Francia, conquistando anche il nostro Paese, con diverse declinazioni tra cui, appunto, la popolare torta rovesciata. 

    Oggi vediamo come prepararla con diverse tipologie di frutta e di impasti, ma prima delle ricette, ci prendiamo un piccolo spazio per descrivervi tutto quello che vi serve e alcune accortezze importanti per un buon risultato.

    Prima di cominciare: gli strumenti indispensabili

    Prima di vedere qualche ricetta, vorrei lasciarvi qualche suggerimento da seguire per fare alla perfezione questo dolce, partendo proprio dagli strumenti che dovrete avere a portata di mano.

    Quando si cucina, infatti, un aiuto è sempre ben accetto. Perfetti quindi i robot come la planetaria o il Bimby®, ma anche le fruste elettriche per montare le uova. Se però non disponete di questi elettrodomestici, state tranquilli perché non sarà impossibile realizzare la vostra rovesciata: dovrete solo munivrivi di frusta a mano e tanto… olio di gomito! Insomma, un po’ di fatica in più, ma il risultato sarà comunque soddisfacente.

    Per quanto riguarda la tortiera, la scelta è ampia. Se volete ottenere una torta alta, scegliete uno stampo da 22-24 cm. Se invece preferite che sia bassa ma più larga, potete optare anche per una tortiera da 26-28 cm. Non è indispensabile che sia apribile, ma meglio che il bordo sia liscio, così da far scorrere la lama di un coltello prima di capovolgerla su un piatto da portata. Se siete alle prime armi l’utilizzo della carta da forno può esservi d’aiuto.

    Come preparare la torta rovesciata: alcuni suggerimenti 

    La caratteristica di questo dolce è proprio quello di essere composta “al contrario”. Prima uno strato di caramello, poi la frutta, che può essere di vario tipo, e infine un impasto. Dopo la cottura la torta viene capovolta, per essere poi servita appunto rovesciata. Una preparazione semplice, che però prevede alcuni accortezze: vediamole tutte!

    Il caramello

    La torta rovesciata prevede che sul fondo sia presente uno strato di caramello sul quale viene adagiata la frutta. Per realizzarlo ci sono diverse opzioni: una prevede che distribuiate lo zucchero sul fondo della tortiera, accendendo poi il gas a fiamma dolce per qualche minuto, fino a che lo zucchero inizierà a sciogliersi. A questo punto potete sistemare la frutta prima e l’impasto poi. In caso la vostra teglia non sia adatta al fuoco, niente paura. Perché un’altra opzione prevede che prepariate il caramello facendo fondere acqua e zucchero in un pentolino dal fondo antiaderente. Quando avrà raggiunto il classico colore ambrato, versatelo nella tortiera, lasciate che si rapprenda un po’, poi posizionate frutta e il resto del composto.

    L’impasto

    torta rovesciata

    ffolas/shutterstock.com

    Per ottenere un impasto morbido e soffice un trucco è quello di montare molto bene le uova con lo zucchero. Scegliete l’olio al posto del burro e, se vi piace, potete aggiungere anche dello yogurt. Ma se preferite una base più croccante, o semplicemente se avete poco tempo di cucinare, ci sono delle valide alternative di basi pronte, come la pasta sfoglia o la brisée che possono essere sistemate sopra alla frutta e che diventeranno, una volta capovolte, la base della vostra rovesciata.

    Prova stuzzicadenti

    Come vi ho già suggerito parlando dei dolci soffici, è importante a fine cottura fare la prova dello stuzzicadenti. Infilatelo nel centro della torta e, se estraendolo risulta asciutto, potete spegnere il forno. Se al contrario il composto risulta ancora umido, la cottura deve essere prolungata ancora un po’. Al termine spegnete e lasciate raffreddare per 10 minuti a forno spento con lo sportello aperto, poi estraete e lasciate riposare fino a che la torta sarà completamente fredda.

    Come servire la torta rovesciata

    Una volta cotta e raffreddata, passate un coltello sul bordo, per staccarlo leggermente, quindi sistemate sopra un piatto da portata. Capovolgete la torta e, dopo esservi assicurati che si sia staccata, sollevate la tortiera. Per la decorazione finale potete spolverizzare con zucchero a velo o accompagnarla con gelato o panna montata, ma vi assicuro che anche semplicemente così sarà perfetta.

    Torta rovesciata: 4 ricette golose

    Ora che abbiamo visto alcuni accorgimenti da seguire per fare la torta rovesciata, che ne dite di metterci ai fornelli provando una di queste ricette?

    Torta rovesciata all’ananas 

    Una delle più classiche torte rovesciate è questa all’ananas, che in questo caso viene decorata anche con qualche ciliegina. Se non avete la frutta fresca, potete tranquillamente usare quella sciroppata, usando anche il succo per creare il caramello.

    torta rovesciata ananas

    nelea33/shutterstock.com

    Ingredienti per 10 persone (stampo da 24 cm)

    Per l’impasto

    • 250 g di farina 00
    • 150 g di burro
    • 100 g di zucchero di canna
    • 100 ml di latte
    • 3 uova
    • la scorza di 1/2 limone
    • 1/2 bustina di lievito per dolci

    Per il caramello

    • 150 g di zucchero di canna
    • 80 ml di succo di ananas (in alternativa stessa quantità di acqua)
    • 10 g di burro

    Per la decorazione

    • 7 fette di ananas sciroppate
    • 8-10 ciliegie sciroppate

    Procedimento

    1. Per prima cosa occupatevi dell’impasto. Nella ciotola della planetaria versate il burro già morbido e lo zucchero e iniziate a mescolare. Aggiungete anche la buccia di limone grattugiata e continuate a mescolare fino a ottenere un composto spumoso. Unite un uovo e, solo quando sarà assorbito, aggiungete il secondo. Quando le uova saranno completamente inglobate, unite la farina un po’ alla volta e, poi, anche il lievito sciolto nel latte.
    2. Nel frattempo occupatevi del caramello. Sistemate il succo dell’ananas sciroppato e lo zucchero in un tortiera e ponete sul fuoco, roteando dolcemente senza però mescolare il liquido. Quando inizierà ad assumere il classico colore ambrato, spegnete e sistemate le fette di ananas sul fondo. Decorate con le ciliegine disponendole nel foro delle fette.
    3. Ungete i bordi della tortiera con un po’ di burro, poi versate sopra alla frutta il composto e livellatelo con il dorso di un cucchiaio. Portate il forno alla temperatura di 180 °C in modalità statica, o 160 °C se scegliete il ventilato e fate cuocere per circa 40 minuti. Al termine fate la prova dello stuzzicadenti e, se è asciutto, spegnete e lasciate raffreddare completamente.
    4. Con un coltello a lama liscia staccate leggermente i bordi, quindi rovesciate la torta su un piatto da portata.

    Torta rovesciata alle pere 

    In questo caso sono le pere a essere protagoniste: sistemate sulla base della tortiera formeranno una sorta di fiore. Volete dare un tocco in più di golosità? Aggiungete dei gherigli di noci sbriciolati nell’incavo del torsolo.

    torta rovesciata pere

    Anna Shepulova/shutterstock.com

    Ingredienti per 10 persone (stampo da 24 cm)

    Per l’impasto

    • 250 g di farina 0
    • 2 uova intere
    • 120 g di zucchero
    • 120 ml di burro
    • 100 g di latte
    • mezzo bustina di lievito per dolce in polvere

    Per il caramello

    • 3-4 pere
    • 500 g di acqua
    • 50 g di zucchero
    • Il succo di mezzo limone

    Procedimento

    1. Per prima cosa lavorate lo zucchero con il burro morbido, poi aggiungete un uovo e, quando sarà completamente assorbito, aggiungete l’altro.
    2. Setacciate la farina con il lievito e aggiungete un cucchiaio alla volta al composto. Quando l’impasto sarà liscio e omogeneo, versate il latte e mescolate.
    3. A parte preparate il caramello: versate acqua, limone e zucchero in un pentolino e mescolate fino a raggiungere un colore ambrato e una consistenza leggermente densa. Versatelo nella tortiera, poi mettete anche le pere, già sbucciate, tagliate a metà e private dei torsoli. Sistematele sulla base, quindi versatevi sopra il composto.
    4. Portate il forno alla temperatura di 180 °C e cuocete per circa 45 minuti, poi fate la prova dello stuzzicadenti per verificare la cottura. Fate raffreddare completamente, staccate il bordo passando la lama di un coltello, quindi usando un piatto da portata capovolgere la tortiera e servite la torta rovesciata alle pere.

    Torta di mele rovesciata al caramello

    Vi abbiamo già presentato una selezione delle nostre migliori ricette per fare la torta di mele. In questo caso vi proponiamo una versione “capovolta” al caramello.

    torta rovesciata mele

    margouillat photo/shutterstock.com

    Ingredienti per 10 persone (stampo da 24 cm)

    Per l’impasto

    • 250 g di farina 00
    • 120 g di zucchero
    • 2 uova
    • 120 ml di olio di semi di arachide
    • 50 ml di latte
    • 1 bustina lievito per dolci
    • 1 limone (succo e buccia)
    • 3 mele

    Per il caramello

    • 150 g di zucchero
    • 50 g di acqua

    Procedimento

    1. Mondate accuratamente il limone, grattugiate la buccia e tenetela da parte. Spremete il succo. Lavate e tagliate le mele in fettine, irroratele con il succo di limone per evitare che diventino nere.
    2. In una planetaria mettete le uova e lo zucchero, fatele montare fino a renderle spumose. Versate l’olio a filo, continuando a miscelare. Setacciate la farina con il lievito e unitelo un cucchiaio alla volta. Se vi rendete conto che l’impasto inizia a indurire, versate una parte del latte, proseguite poi il resto della farina. Unite infine la scorza del limone.
    3. Preparate il caramello: in un pentolino versate acqua e zucchero e fate cuocere a fiamma media fino a che non raggiunge un caratteristico colore ambrato.
    4. Prendete una tortiera, foderatela con carta antiaderente. Versate il caramello e livellatelo con il dorso in un cucchiaio. Scolate le fettine di mele e sistematele sul fondo della teglia. Poi versate l’impasto e livellatelo.
    5. Infornate a 180 °C per 35-40 minuti, poi fate la prova dello stecchino. Sfornate la torta e, solo quando sarà completamente raffreddata, ribaltatela su un piatto da portata.

    Torta rovesciata di banane 

    Potete preparare questo dolce con le banane affettate per il lungo o, per un effetto più “tondeggiante”, tagliarle a rondelle e sistemarle in cerchio.

    torta rovesciata banane

    Bartosz Luczak/shutterstock.com

    Ingredienti per 8 persone (stampo da 22 cm)

    • 2-3 banane
    • 75 g di zucchero semolato
    • 1 uovo
    • 50 g di burro
    • 125 g di farina 00
    • 60 ml di latte
    • mezza bustina di lievito per dolci
    • 100 g di cioccolato fondente

    Per il caramello

    • 50 g di burro morbido
    • 100 g di zucchero di canna
    • due cucchiai di brandy (facoltativo)

    Procedimento

    1. In una casseruola fate sciogliere il burro con lo zucchero di canna, fino a raggiungimento dall’inconfondibile colore ambrato. Aggiungete il brandy e fate rapprendere.
    2. Versate il caramello sul fondo della tortiera. Sbucciate le banane, tagliatele in fette e distribuitele sulla base.
    3. A parte lavorate il burro con lo zucchero semolato fino a renderlo cremoso. Unite quindi l’uovo e mescolate bene affinché sia ben incorporato. Setacciate la farina con il lievito e uniteli un po’ alla volta. In ultimo tritate il cioccolato in pezzi grossolani, mescolando fino a raggiungere un composto omogeneo.
    4. Versate l’impasto nella tortiera, sopra le banane, e livellate con il dorso di un cucchiaio. Portate il forno alla temperatura di 180 °C e fate cuocere per 30-40 minuti, poi verificate la cottura con uno stecchino.
    5. Lasciate raffreddare completamente poi passate la lama di un coltello sul bordo per staccarlo dalla teglia. Infine capovolgete la torta su un piatto da portata.

    Cosa ne pensate di queste proposte di torta rovesciata? Ne avete mai cucinata una, e se sì vi va di raccontarci la vostra ricetta?

     

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *