sedano ricette

Tre squisite ricette per valorizzare il sedano

Luca Sessa

Quando si parla di sedano in cucina, solitamente ci si riferisce a due utilizzi classici: quello nel soffritto, base fondamentale con carota e cipolla per preparare ogni sugo degno di questo nome, e quello nelle centrifughe, uno dei nuovi trend salutistici, che prevede l’abbinamento del sedano con altra frutta e verdura.

Tuttavia, questo è un ingrediente estremamente nobile, che merita preparazioni dedicate che possano esaltarne le caratteristiche. Le sue qualità? Grande freschezza e croccantezza, ideale per abbinamenti con ingredienti grassi e dal sapore inteso. Seguendo queste indicazioni, ho scelto, quindi, per il sedano, ricette interessanti per strutturare il menù odierno: una tartare con mela verde e salmone, dei tortelli di verdura e delle golose polpette.

Sedano: 3 ricette originali e sfiziose

Tartare di salmone, mela verde e sedano

Manualità per il taglio ed una buona marinatura per insaporire i nostri ingredienti: ecco i segreti di questa tartare.

tartare salmone

Ingredienti

  • 400 g di salmone fresco
  • 2 mele verdi
  • 1 cucchiaio miele d’acacia
  • ½ limone (succo)
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 2 gambi di sedano
  • q.b. pepe
  • q.b. coriandolo

Procedimento

  1. Versate in una ciotola e mescolate il miele, la salsa di soia, il succo di limone ed il pepe. Sfilettate il salmone, tagliatelo a pezzetti di 2 cm di lato ed aggiungetelo ai liquidi per farlo marinare per un’ora.
  2. Tagliate le mele ed il sedano a brunoise (pezzetti molto piccoli). Con un coppapasta formate dei cerchi con i pezzi di salmone (al centro del piatto), e conditeli con la marinata.
  3. Aggiungete il sedano e le mele cospargendo con coriandolo tagliato finemente. Chiudete con un altro strato di salmone, e servite immediatamente.

Tortelli di verdure con infuso di funghi, pomodori concassè e sedano

Un delicatissimo infuso per esaltare il sapore di questi tortelli dal cuore di verdure, una vera delizia per il vostro palato.

tortelli sedano

Ingredienti

Per la pasta:

  • 200 g di farina 0
  • 2 uova

Per il ripieno:

  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 patata
  • 1 cipolla
  • 1 costa sedano
  • q.b. sale

Per l’infuso:

  • 6 pomodorini pachino
  • 3 funghi secchi
  • 1 costa di sedano
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Mettete in una pentola 3 litri di acqua fredda e tutte le verdure, lavate e mondate. Cuocete per 1 ora e mezza, quindi prendete le verdure e mettetele nel contenitore del minipimer per frullarle.
  2. Passatele al setaccio, aggiustate di sale e mettetele nelle forme di silicone e successivamente in freezer, lasciandole una notte intera per farle ghiacciare. Preparate la pasta sistemando sul piano di lavoro la farina a fontana, inserite le uova e lavoratele con una forchetta incorporando poco alla volta la farina.
  3. Una volta ottenuto l’impasto, sigillatelo con la pellicola e lasciatelo riposare per mezz’ora in frigo. Prendete la pasta e stendetela (fino alla misura 6), sistemando le semisfere di verdura e chiudendo i tortelli con un altro strato di pasta.
  4. Fate uscire l’aria eventualmente presente e ritagliate i tortelli. In una pentola fate bollire un litro di acqua, aggiungete i funghi secchi e lasciate in infusione per 10 minuti.
  5. Lavate e mondate il sedano, sbianchitelo mettendolo in acqua bollente per pochi secondi e successivamente in acqua fredda e tagliatelo a pezzi molto piccoli.
  6. Preparate dei pomodorini concassè incidendo la superficie e mettendoli in acqua bollente per 20 secondi. Privateli della buccia e dei semi interni e tagliateli a pezzi molto piccoli.
  7. Cuocete i tortelli in abbondante acqua salata per 5-6 minuti, scolateli e metteteli nel piatto, completando con un mestolo di infuso di funghi e pezzetti di pomodoro e sedano.

Polpette di sedano e patate

Polpette di carne, di pesce, di verdure, di legumi: le prepariamo praticamente con ogni ingrediente, e quindi perché non provare anche con il sedano?

ingredienti polpette sedano

Ingredienti

  • 500 g di patate
  • 2 coste di sedano
  • 2 fettine di pancarrè
  • 2 acciughe sott’olio
  • 1 uovo
  • q.b. pangrattato
  • q.b. olio extravergine
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Lavate il sedano e pelatelo, quindi sbucciate le patate e tagliatele a pezzetti, poi cuocetele per 20 minuti in abbondante acqua salata, fino a quando saranno tenere.
  2. Passatele nello schiacciapatate e tenete da parte. Lessate anche il sedano, precedentemente tagliato a pezzetti, per 10 minuti. Scolatelo e frullatelo con il pancarré e le acciughe.
  3. Unite il composto ottenuto con le patate schiacciate, regolate di sale e formate delle polpette da passare prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
  4. Adagiate le polpette su una teglia rivestita con carta da forno, condite con un filo d’olio extravergine e cuocete in forno a 200 °C per 20 minuti.

Tartare, tortelli di verdure e golose polpette: tre nuove idee per utilizzare il sedano, e se volete saperne ancora di più vi invito a leggere questo articolo sulle proprietà del sedano ed i suoi benefici.

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come food writer e food blogger. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: "amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione. Ha collaborato con Dissapore, iFood, Excellence, Scatti di Gusto ed ora scrive per The Fork.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi